ZURIGO
29.11.17 - 06:050
Aggiornamento : 08:16

I mercatini di Natale si preparano a possibili attacchi terroristici

Più polizia e barriere in cemento: le tipiche destinazioni delle Feste della Svizzera tedesca sembrano prendere sul serio la minaccia

ZURIGO - Lunedì, grandi blocchi di cemento proteggevano i visitatori del tipico Mercato delle cipolle di Berna. La città si è preparata così alla possibilità di un attacco terroristico. La Basler Zeitung ha addirittura rilanciato questa eventualità come concreta, ma è stata smentita dall’Ufficio federale di polizia. Su 20 Minuten, tuttavia, la Fedpol ha ricordato che la minaccia terroristica rimane elevata nel nostro Paese.

La preoccupazione permane in particolare per i mercatini di Natale che si terranno nelle prossime settimane in Svizzera, conferma il portavoce della polizia cantonale bernese Dominik Jäggi. Lo conferma anche Marco Cortesi, direttore comunicazione per la cantonale zurighese: «Abbiamo aumentato di molto la presenza di polizia rispetto all’anno scorso - afferma -. In questo modo possiamo reagire e intervenire immediatamente». Sulle vie di accesso ai mercatini di Zurigo, però, non si intravedono blocchi di cemento: «Si dovrebbe sbarrare quasi tutta la città», obietta Cortesi. Un appello, conclude, va ai visitatori di questi eventi: se notano qualcosa di sospetto devono comunicarlo immediatamente alla polizia.

Anche a Basilea la presenza degli agenti è stata rafforzata, «in uniforme o in abiti civili», spiega Martin Schütz, portavoce della cantonale. Accanto alle pattuglie a piedi e in auto, verrà altresì reso più difficile l’accesso ai mercatini grazie a barriere fisiche o facendo stazionare dei veicoli.

«Negli ultimi anni la minaccia terroristica è sicuramente cresciuta nell’Unione europea, per questo già da due anni abbiamo più persone sul campo durante i grandi eventi», conferma Dionys Widmer, portavoce della comunale di San Gallo. In aggiunta a questa presenza, conclude, quest’anno ci saranno barriere in cemento anche al mercatino di Natale della città della Svizzera orientale, come in occasione di ogni appuntamento maggiore.

Commenti
 
Lucadue 1 anno fa su tio
Barriere di cemento? Che tristezza! Per alleviare cotanto squallore, i blocchi di cemento dovrebbero venir decorati con motivi natalizi. Magari facendoli decorare dai bimbi cosicché la mano d'opera non sarebbe da retribuire.
curzio 1 anno fa su tio
Ma che bello,proprio una bella atmosfera natalizia. I bambini di oggi non vivranno mai più una manifestazione come le abbiamo vissute noi, cioè senza blocchi di beton, controlli, poliziotti armati fino ai denti in mezzo alle bancarelle. Tristezza!
Sandra Serena 1 anno fa su fb
questa razza di "bastardi" ed è ancora un complimento, sono prepotenti e non capiscono che non possono cambiare le nostre culture, se a loro non va bene *via fö di ball!"
Cleofe 1 anno fa su tio
grazie Bosia Mirra.
Zico 1 anno fa su tio
trovo veramente belli i mercatini di Natale con i massi di cemento a bloccare le strade. di tutto ciò si ringrazia la sinistra buonista e tutta l'UE, che anche quando ammazzano qualcuno che era già sotto sorveglianza trovano il modo di giustificare. noi abbiamo vittime innocenti (e già una è uan di troppo) a loro diamo susidi, sovvenzioni e guai a proibir loro qualsiasi cosa. benvenuti
Elisa Beretta 1 anno fa su fb
Valeria Graf...
Valeria Graf 1 anno fa su fb
Ma noi non ci andiamo alla fine ??
Daniela Gagliardi 1 anno fa su fb
???
Antonio Mazza 1 anno fa su fb
Daniele Blacona'
Daniele Blacona' 1 anno fa su fb
No no no me ne sto a casa.... e poi fa freddo ??
Mo Nia 1 anno fa su fb
Triste
Massimo Ferrantini 1 anno fa su fb
Irene Ferrantini-Bircher
Xro FreeMan 1 anno fa su fb
https://memegenerator.net/img/instances/500x/56693237/ritardati-ritardati-ovunque.jpg
Elena Bignone 1 anno fa su fb
Si sono già in mezzo a noi da tempo Per questo siamo a rischio È un invasione interna ... altro che muri ... oramai non servono più ??
Simo Malingamba 1 anno fa su fb
Che tristezza...
Veronica Cappelletti 1 anno fa su fb
Fabiano okey passo..
Agata Di Mauro 1 anno fa su fb
Che amarezza...
Lella Losa 1 anno fa su fb
A che livelli.siamo arrivati ...e di questo sappiam chi ringraziare...
Sheila Kyuubinokitsune Cereghetti 1 anno fa su fb
Sinceramente non credo che si rischi da noi... Almeno che non sia qualche pazzo, un caso isolato che fa per conto proprio, perché che senso avrebbero di colpire in Svizzera? Per me è allarmismo.
Jessica Rosato 1 anno fa su fb
Non ha senso colpire nessun Paese.....
Daniele Blacona' 1 anno fa su fb
certo ma a berna a quanto pare hanno fermato un pazzo che voleva fare qualcosa
Sheila Kyuubinokitsune Cereghetti 1 anno fa su fb
Io non l'ho visto questo presunto attentatore! Non credo a tutto ciò che dice scrive la stampa, dato che anche loro scrivono ciò che gli viene detto...
Jessica Rosato 1 anno fa su fb
Il "senso" del mio commento era un altro........ma va beh......
Lucilla Ferrara 1 anno fa su fb
Perché anche il nostro Paese, come tutto l’Occidente, partecipa allo sfruttamento indiscriminato del Sud del pianeta; svuotato delle sue materie prime, trasformato in pattumiera globale dove sversare i nostri rifiuti scomodi, messo in mano a politicanti/criminali/dittatori corrotti e che qui spostano i miliardi rubati ai loro stessi Paesi, avidamente accolti nelle banche europee o americane. Anche il nostro Paese vende armi, come gli altri, e le nostre multinazionali non sono per nulla etiche (d’altronde l’iniziativa per multinazionali etiche è stata lanciata ma prevedo che il popolo la boccerà...). Vogliamo solo guadagnarci ma non assumerci gli effetti collaterali come i milioni di migranti causati da queste enormi disparità. Se il pianeta fosse più equo il nostro tenore di vita sarebbe più basso (qualunque cosa diciate qui la gente fa la fila al freddo per l’IphoneX...) ma sicuramente ci sarebbe più pace per tutti e soprattutto non ci sarebbero queste migrazioni di milioni di disperati. E siamo tutti responsabili già dal momento che acquistiamo un vestito a troppo basso costo perché fabbricato in condizioni indecenti.
Max Baka 1 anno fa su fb
Grazie sinistra.
Gabriele Boffa 1 anno fa su fb
Luca Tocchio 1 anno fa su fb
Quindi hanno vinto LORO??
Ania Righini 1 anno fa su fb
Ma neanche un po’ ??
Rolf Banz 1 anno fa su fb
Ania Righini , ragioni con il cervello, loro la feccia sono giâ tra di noi non dimenticarlo mai , aggiornati
Sandra Rezzonico-Abderhalden 1 anno fa su fb
Che tristezza...
Daniel Tishchenko 1 anno fa su fb
Se non si mettono muri alle frontiere dovremo metterli sotto casa nostra. Grazie sinistra.
Rolf Banz 1 anno fa su fb
Daniel, i muri non servono , loro sono giâ tra di noi, questi bastardi schifosi
Ania Righini 1 anno fa su fb
Bravissimo Daniel!
Laila Berger 1 anno fa su fb
Rolf Banz anche vero! Siamo già invasi ?
Daniel Tishchenko 1 anno fa su fb
Lo so
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report