Keystone
BERNA
19.11.17 - 16:090
Aggiornamento : 23:02

Tracce di glifosato nel 40% delle derrate alimentari

Le concentrazioni maggiori sono state riscontrate nelle paste, nei cereali per la prima colazione e nei legumi

BERNA - In Svizzera circa il 40% delle derrate alimentari presenta tracce quantificabili di glifosato, ma il tenore è basso e comunque inferiore ai limiti fissati dalla legislazione. È quanto emerge dai primi risultati di uno studio realizzato dalla Confederazione.

Per rispondere ad un postulato della Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Consiglio nazionale, i laboratori dell'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) hanno avvito nel 2016 un monitoraggio delle derrate alimentari per determinare l'esposizione della popolazione a questo erbicida.

All'inizio di novembre l'ufficio ha annunciato che i risultati e il relativo rapporto saranno resi noti tra "alcune settimane". Le prime conclusioni sono state però già pubblicate sul sito dell'USAV e riprese oggi dal "SonntagsBlick".

Sono stati analizzati più di 230 campioni di derrate alimentari, suddivise in 19 categorie. Tra questi vi sono prodotti come miele, vino, pane, patate e verdura e alimenti per lattanti.

Le concentrazioni maggiori sono state riscontrate nelle paste, nei cereali per la prima colazione e nei legumi. Il monitoraggio non è ancora concluso, ma questa prima valutazione mostra una ridotta presenza di residui di glifosato nelle derrate alimentari e l'assenza di rischi per la salute, scrive l'USAV.

Per illustrare la situazione, gli autori fanno l'esempio della pasta. Una persona adulta dovrebbe consumare in un giorno 71 kg di pasta del campione maggiormente contaminato per raggiungere la dose giornaliera massima ammissibile (30 mg per un adulto). Gli svizzeri consumano in media 10 chilogrammi di pasta all'anno.

Il glifosato è una dei prodotti fitosanitari più utilizzati al mondo. In Svizzera, si stima a 300 tonnellate all'anno.

Il glifosato è classificato "probabile cancerogena per l'uomo" dal Centro internazionale di ricerca sul cancro, un organo dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). L'Autorità europea per la sicurezza alimentare e l'Agenzia europea dei prodotti chimici sono invece giunte alla conclusione che le conoscenze scientifiche non sono sufficienti per una simile classificazione.

Recentemente i paesi dell'Unione europea non si sono accordati sul prolungamento di cinque anni della licenza di questo erbicida. Un nuovo voto potrebbe avvenire alla fine di novembre a Bruxelles.

Per quanto riguarda la Svizzera, il Consiglio federale negli scorsi giorni, rispondendo a una mozione del gruppo parlamentare dei Verdi, ha rilevato che un divieto sarebbe problematico per diversi motivi. Per molti campi di applicazione, l'unica alternativa di lotta possibile è data da processi meccanici o termici, più dispendiosi dal profilo energetico e lavorativo.

Per l'esecutivo va considerato anche che «il glifosato non è tossico per gli organismi acquatici e finora non se ne sono rilevate tracce nelle falde acquifere da cui si ricava l'acqua potabile».
 
 

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
LUCERNA
1 ora
Perde la vita schiantandosi contro una casa
L'incidente è avvenuto questa mattina a Triengen. La dinamica però non è ancora chiara
SVIZZERA
4 ore
«BNS? Gli utili vadano agli svizzeri, sono bravi alle urne»
È l'opinione di Kurt Schiltknecht, ex capo economista della stessa banca
SVIZZERA
4 ore
La moneta dedicata a Roger Federer è già esaurita
I 33'000 esemplari d'argento, disponibili in prevendita a partire dallo scorso lunedì, sono andati a ruba
ARGOVIA
5 ore
Distrugge il radar che lo aveva beccato: «Nulla di così grave»
Il 29enne italiano minimizza i fatti avvenuti venerdì sera a Winterthur, ma poi perde la pazienza e se ne va
SVIZZERA
6 ore
In Svizzera le tasse non fanno poi così male
Nella classifica per il 2018 stilata dall'OCSE il nostro Paese è 31esimo (su 36) nella pressione fiscale
VIDEO
SVIZZERA
7 ore
La Posta "travolta" dallo shopping del Black Friday
Al Gigante giallo sono pervenuti oltre 5,9 milioni di pacchi in una settimana. Un aumento del 15% rispetto al 2018
SVIZZERA
8 ore
Avs, salute e stranieri: queste le preoccupazioni degli svizzeri
Evidenziate dall'annuale "Barometro delle apprensioni" di Credit Suisse, l'esperto: «Dalla politica ci si aspettano soluzioni»
SVIZZERA
9 ore
Preventivo 2020, tagli per 40 milioni nel settore dell'asilo
Il dibattito in Consiglio Nazionale è in pieno svolgimento: il Governo aveva previsto un'eccedenza di 435 milioni
SVIZZERA
11 ore
Acquisizione di FFS Cargo, Commissione della concorrenza in dubbio
COMCO: «Vi sono indizi per i quali la concentrazione potrebbe creare o rafforzare una posizione dominante in diversi mercati»
ZURIGO
11 ore
Carri armati e mitragliatrici alle elementari, evento annullato all'ultimo
L'iniziativa, promossa da alcuni genitori degli alunni, era stata pianificata nei minimi dettagli. Ma non avrà luogo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile