BERNA
15.11.17 - 12:210

Sorveglianza posta e telecomunicazioni, legge da 1° marzo

BERNA - Il Consiglio federale, nella sua seduta odierna, ha fissato al prossimo primo marzo l'entrata in vigore della nuova legge federale sulla sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (LSCPT) e delle sue ordinanze esecutive.

«La Svizzera si dota così di basi legali chiare e moderne» da usare per il perseguimento penale, si indica in una nota governativa odierna. Con la revisione totale della legge, le autorità di perseguimento penale svizzere ottengono gli strumenti necessari per poter chiarire anche i reati commessi tramite le nuove tecnologie. Il 18 marzo del 2016 il Parlamento aveva accettato la revisione. Il referendum lanciato contro di essa non è riuscito, ricorda l'esecutivo.

Attenuate alcune misure dopo consultazione - Sono stati tuttavia precisati punti essenziali delle ordinanze esecutive, tenendo conto dei pareri espressi durante la consultazione. Ad esempio chi gestisce un proprio WLAN non deve adottare alcuna misura, nemmeno se lo fa durante un festival all'aperto. Lo stesso vale per ristoratori e albergatori. In caso di gestione professionale, i fornitori devono tuttavia garantire l'identificazione degli utenti tramite SMS o ticket.

È inoltre stato introdotto un obbligo di cancellare i dati raccolti a fini d'identificazione. Generalmente le persone obbligate a collaborare devono eliminarli alla scadenza del "termine di conservazione".

Inoltre, soltanto due dozzine degli attuali 600 fornitori di servizi di telecomunicazione (FST) dovranno «probabilmente» continuare a garantire una disponibilità a sorvegliare permanente. Gli altri devono, «se necessario», fornire soltanto i dati di cui dispongono o permettere che il Servizio Sorveglianza della corrispondenza postale e del traffico delle telecomunicazioni (SCPT) li rilevi presso di loro, precisa il Consiglio federale nel comunicato.

Aumento minore per autorità diritto penale - Il governo aumenta anche gli emolumenti per le autorità di perseguimento penale, ma tenendo conto dei riscontri della consultazione, in misura minore rispetto a quanto originariamente proposto. L'obbiettivo è incrementare il grado di copertura dei costi nel Servizio SCPT, che esegue le misure ordinate dai pubblici ministeri e approvate da un giudice dei provvedimenti coercitivi, si precisa nella nota.

Il Servizio SCPT istituirà inoltre un gruppo di lavoro composto da varie autorità incaricato di una revisione dell'ordinanza sugli emolumenti, che dovrà esaminare il loro importo e semplificarne il conteggio e la compensazione. Tutto questo garantendo che non si mettano in discussione le finalità in materia di politica di sicurezza della LSCPT.
 
 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Un'altra sberla al turismo»
Svizzera Turismo commenta la decisione della Germania.
BERNA
2 ore
«Abbiamo ancora 4 settimane per evitare di chiudere tutto»
Alain Berset e Lukas Engelberger spiegano i prossimi passi per contrastare l'epidemia di coronavirus
SVIZZERA
4 ore
Numeri raddoppiati in una settimana
Tra il 12 e il 18 ottobre sono state annunciate 19'478 nuove infezioni. La settimana prima erano 8749.
SVIZZERA
5 ore
Un bollettino giornaliero simile a quello di ieri
Nel nostro Paese sono stati effettuati 26'537 tamponi in un giorno. Il 19,8% ha dato esito positivo.
SVIZZERA
5 ore
Qual è l'impatto del virus sul personale sanitario?
Amnesty International chieda che venga effettuata un indagine. Nel mondo 7'000 professionisti hanno pagato con la salute
SVIZZERA
6 ore
Quasi il 20% degli occupati lascia il proprio impiego
I dati raccolti tra il 2018 e il 2019 mostrano che sono soprattutto i giovani a cambiare lavoro
GERMANIA / SVIZZERA
6 ore
La Germania mette l'intera Svizzera sulla "lista nera"
Anche l'Austria, la Polonia e l'Irlanda sono diventate zone a rischio, secondo il Robert Koch Institut
SVIZZERA / STATI UNITI
7 ore
Una terapia orale per curare (e prevenire) il Covid
La cura (AT-527) è attualmente in fase 2 di sviluppo. La fase 3 dei trial inizierà nel primo trimestre 2021
SVIZZERA
8 ore
Sika: in calo le vendite e la redditività
L'utile netto ha però superato le previsioni degli analisti
SVIZZERA
8 ore
Coronavirus: prolungato l'obbligo di servizio in protezione civile
I militi dovranno prestare servizio per 14 anni, invece che 12, per avere personale sufficiente a combattere la pandemia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile