Zoo Walter
SAN GALLO
19.10.17 - 18:300

Le granate dell’esercito mandano in fregola i coccodrilli dello zoo

Durante le esercitazioni nei dintorni del parco i rettili si accoppiano con maggiore frequenza. Il segreto sta nelle vibrazioni causate dalle esplosioni

GOSSAU - Quando arrivano i militari a Gossau, i coccodrilli dello zoo fanno festa. Recentemente, come confermato al St. Galler Tagblatt dal sostituto comandante della Piazza d’armi di Herisau-Gossau Adjutant Adrian Purtschert, la zona circostante lo Zoo Walter di Gossau sta vivendo un periodo di intensa attività militare dovuta alla presenza di un battaglione di granatieri, impegnato in un’esercitazione di due settimane, a cui si somma quella di diversi ufficiali di alto rango dell’esercito, accorsi per l’apertura della 75esima edizione dell’Olma.

Le esercitazioni infatti si svolgono nelle immediate vicinanze dello zoo, permettendo agli animali di percepire i suoni e le forti vibrazioni. Un problema? Tutt’altro, come confermato da Karin Federer, veterinaria e componente della dirigenza del parco: «Abbiamo scoperto che le vibrazioni del terreno generate dalle esercitazioni militari hanno un effetto positivo sulle capacità di accoppiamento dei coccodrilli nani».

Le granate come le tempeste tropicali - Nonostante non vi sia uno studio che lo confermi, la teoria è piuttosto verosimile. La stagione dell’accoppiamento e le pratiche di corteggiamento fra rettili allo stato selvatico sono determinate dalle vibrazioni generate dalle violente tempeste tropicali. «Crediamo che un simile effetto sia provocato anche dalle granate utilizzare dai militari nelle proprie esercitazioni», ha affermato la veterinaria.

La "convivenza" tra zoo e militari sembra quindi aver un effetto benefico sulla riproduzione della specie. Lo Zoo Walter è stato infatti il primo in Svizzera ad ospitare la nascita di alcuni piccoli nel 2014. Dal quel momento in poi «abbiamo assistito regolarmente a fecondazioni», ha spiegato Federer, precisando però come nessuna delle uova abbia mai dato alla luce alcun piccolo, in quanto sempre distrutte dalla madre. 

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 ore
Un accordo con Trump: cosa porterebbe alla Svizzera?
Nell’ambito del WEF Simonetta Sommaruga ha spiegato che la Confederazione è interessata al libero scambio con gli Stati Uniti
BERNA
4 ore
Offre mille franchi a chi gli ha rubato la targa, gliela riportano
Il trentunenne vittima del furto è legato sentimentalmente a quel numero, tanto da non voler denunciare il ladro
ZURIGO
5 ore
«Make Trump small again»
È il messaggio che un cittadino ha scritto a grandi lettere sul suo prato. Nel frattempo il presidente USA è ripartito
FOTO
ZURIGO
7 ore
Proteste contro il WEF: poliziotto ferito da un razzo
Diverse centinaia di persone sono scese in piazza per una manifestazione autorizzata organizzata da giovani socialisti e giovani verdi
BERNA
8 ore
Ruba 106'000 franchi per darli a un truffatore del web
L'impiegata di banca dell'Oberland ha sottratto la cospicua somma dal conto di un buon conoscente. È stata condannata a 24 mesi con la condizionale
URI
10 ore
Resta bloccato sulla funivia, lo salva la Rega
L'impianto di risalita si era fermato verso le 14.45 a causa di un difetto tecnico
SVIZZERA
11 ore
Nestlé riconosciuta responsabile per mobbing ai danni di una manager
La multinazionale non ha messo in atto misure adeguate per proteggere l'ex impiegata
FOTO
SVIZZERA
12 ore
La nebbia ferma Trump, a Kloten in macchina
Partita alle 13.30 da Davos, la carovana di auto ha raggiunto l'aeroporto attorno alle 15.40. L'Air Force One è decollato alle 16.25
ZURIGO
14 ore
Una truffa del falso poliziotto che ha dell'incredibile
Un'anziana si è fatta spillare 80mila franchi e, qualche ora dopo, stava cadendo nel medesimo raggiro
SVIZZERA
15 ore
Coronavirus, Berna seguirà le raccomandazioni dell'OMS
Per ora le autorità sanitarie federali e gli aeroporti svizzeri non hanno adottato misure specifiche in merito virus che ha infettato alcune centinaia di persone, soprattutto in Cina
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile