keystone
BASILEA CITTÀ
20.09.17 - 15:160

Si allungano i battelli sul Reno

La decisione dell'Ufficio federale dei trasporti intende ovviare alla chiusura dell'asse nord-sud per il trasporto merci. La misura è prevista fino al 2 ottobre

BASILEA - Saranno ammessi battelli più lunghi sul Reno, tra Basilea e Rheinfelden (AG), per ovviare alla chiusura della linea ferroviaria che dalla Svizzera porta a Karlsruhe, in Germania. Lo ha deciso l'Ufficio federale dei trasporti (UFT), di comune accordo con le competenti autorità tedesche.

La misura, che dovrebbe consentire di migliorare il trasporto delle merci, è prevista fino al 2 ottobre, indica l'UFT in una nota odierna. Di norma sono autorizzati a navigare su questo tratto del Reno solo battelli lunghi al massimo 110 metri. Nelle prossime settimane potranno farlo anche barche fino a 135.

Visto che la navigazione attraverso la città di Basilea è tecnicamente difficile, l'UFT ricorda che vigono norme severe. In particolare è obbligatorio che ogni battello abbia a bordo un pilota con compiti ben definiti. Il transito delle barche più grandi è inoltre consentito solo se il fiume non supera un determinato livello di piena.

La tratta Basilea - Karlsruhe è chiusa fino al 7 ottobre dopo che lo scorso 12 agosto si è verificato un cedimento del terreno che sorregge i binari a Rastatt, nel Baden-Württemberg (D).
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Il vaccino sarà più caro
Le casse malati dovranno pagare 25 franchi a dose contro i 5 attuali. Per gli assicurati sarà comunque ancora gratuito.
SVIZZERA
2 ore
Un altro effetto del coronavirus: la rabbia
La pandemia ha reso molte persone più aggressive. A farne le spese è spesso chi lavora in campo medico o nei trasporti.
SVIZZERA
3 ore
Subaffitti: impedire gli abusi
Posti in consultazione tre progetti che riguardano le locazioni. Le reazioni di proprietari e inquilini però divergono.
SVIZZERA
4 ore
Attivista no vax rifiuta di pagare le tasse
Dopo il sì alla Legge Covid, Daniel Trappitsch non intende versare altri contributi.
ARGOVIA
7 ore
Hanno dovuto scegliere chi ricoverare
Il primo caso alla clinica Hirslanden di Aarau, dove metà del reparto è occupato da pazienti Covid.
ARGOVIA
7 ore
Incendio in un appartamento, morta una donna
Il rogo è divampato ieri sera in una casa plurifamiliare a Döttingen. Ancora ignote le cause.
SVIZZERA
9 ore
Più divieti per i non vaccinati: «È un'opzione»
Le parole di Lukas Engelberger. E su un eventuale obbligo vaccinale: «Pericoloso per il rapporto tra Stato e cittadini»
SVIZZERA
10 ore
«Misure incoerenti. Svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri»
Viaggi, vaccini e terze dosi. Lorenzo Quadri interpella il Consiglio federale sulle decisioni annunciate venerdì
SVIZZERA
10 ore
La presidenza ci mostrerà un nuovo Ignazio Cassis?
Ne è convinto l'amico Fulvio Pelli in attesa della data storica (per il Ticino) dell'8 dicembre
SVIZZERA
18 ore
Senza tampone in aeroporto? Il rientro diventa un caos
Il caso di un manager che si è trovato bloccato in Germania: per prendere un volo per Zurigo ha sborsato 520 euro.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile