archivio Keystone
ZURIGO
18.06.17 - 22:080

Vagoni pieni? Per 5 franchi passate in prima classe

Dal mese di marzo i controllori possono proporre ai passeggeri il cambio a prezzo ridotto. La misura, introdotta dalle FFS in via sperimentale, non ha mancato di sollevare critiche

ZURIGO - Se viaggiate dopo aver acquistato un titolo di trasporto di seconda classe, potrebbe capitare che il controllore vi offra la possibilità di passare in prima classe pagando la modica somma di 5 franchi. «È il personale stesso a decidere se proporre o meno l’offerta, a seconda della situazione», ha confermato un portavoce dell’ex regia federale alla “NZZ am Sonntag”. Non esiste quindi una regola predefinita nell’applicazione dell’offerta, la cui fase sperimentale si concluderà alla fine del 2017.

Un esempio? In seconda classe il tragitto tra Burgdorf e Zurigo con un abbonamento a metà prezzo costa 20,50 franchi, mentre in prima classe lo stesso ne costa 36. Dall’inizio di marzo, ogni controllore può spontaneamente proporre ai passeggeri di trasferirsi in prima classe per 5 franchi, ottenendo di fatto un biglietto scontato di una decina di franchi. Il portavoce delle FFS non ha precisato quante volte l’offerta sia stata proposta fino ad ora, ma secondo la NZZ si tratterebbe di pochi casi al giorno.

La misura non ha mancato di suscitare qualche critica da parte delle associazioni dei consumatori. «Le tariffe applicate nell’ambito dei trasporti pubblici devono essere trasparenti e accessibili a tutti», spiega la direttrice della Fondazione per la protezione dei consumatori (SKS), Sara Stalder, sottolineando la poca chiarezza e la selettività dell’offerta in questione. 

Dal canto loro le FFS sostengono che i vagoni di seconda classe siano spesso eccessivamente affollati, un problema che invece non riguarda quelli di prima classe. Inoltre, precisa il portavoce dell’ex regia federale, non vi sono garanzie di poter beneficiare dell’offerta. «È una misura pensata per sorprendere i nostri passeggeri, non può però essere proposta durante alcune fasce orarie così come su alcuni treni particolari». La misura in ogni caso costituisce solo un lieve margine di profitto per FFS, assumendo di conseguenza contorni da operazione di marketing.

Commenti
 
Kama 2 anni fa su tio
Ottimo, ma qualcuno sa se vale anche per il Ticino? durante gli orari di punta/ mattino e sera certe volte é talmente strapieno che andrei volentieri in prima classe... e non per sfizio ma perché mi vien da star male seriamente, tra l'aria viziata, la puzza di chi non si lava o si stra profuma
gadoal 2 anni fa su tio
Direi piu che ottimo.
B52 2 anni fa su tio
Ottima proposta
francox 2 anni fa su tio
Pagherei 5 fr.- , di sicuro non scenderei...
bobà 2 anni fa su tio
Ora capisco perché i treni sono affollati e talvolta ti fanno scendere e ti dicono di prendere il prossimo treno. È tutta una manovra per spremere il cittadino e specialmente coloro che usano il treno per andare al lavoro (da turista potrei anche prendere il prossimo treno, ma da dipendente, sono obbligato a rispettare l'orario di lavoro). È tutta una strategia: pochi vagoni di seconda, così la gente sarà obbligata, pagando il sovraprezzo, ad andare in prima. Sono sempre più convinto: il trasporto pubblico è riservato ai ricchi ed ai turisti.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
4 ore

Hunziker, Federer e Tchoumi bacchettati per "pubblicità occulta"

Avrebbero presentato sui loro account prodotti o marchi d'abbigliamento senza indicare la natura pubblicitaria dei contenuti. La SKS attende il parere della commissione per la lealtà

ITALIA / SVIZZERA
5 ore

Bimbo chiuso in auto a 40 gradi, svizzeri denunciati

Un poliziotto ha rotto il finestrino del veicolo per liberare il piccolo che chiedeva aiuto

FOTO
VALLESE
5 ore

Cade un aliante ad Arbaz, morti i due occupanti

Le due vittime dello schianto avvenuto ieri pomeriggio sono un vallesano di 48 anni e uno svittese di 63 residente nella regione

FOTO
ZURIGO
6 ore

Zurighese morto nello schianto ad alta velocità: «È come se avessi perso mio figlio»

La reazione del rapper Azet, in seguito alla morte del suo manager in un incidente automobilistico in Kosovo. L'amico di lunga data, Sado Maksuti, ha dovuto portare la cattiva notizia alla famiglia

NEUCHÂTEL
7 ore

Maltempo in Val-de-Ruz: un morto e danni per milioni di franchi

Una donna era stata trovata gravemente ferita intrappolata nella sua automobile ed è deceduta. La strada tra Villiers e Le Pâquier è molto danneggiata e rimarrà chiusa fino a nuovo avviso

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report