20 Minuten
ZURIGO
09.06.17 - 07:000

La “via Odescalchi” di Zurigo ora è il quartiere più cool

L’acquisto da parte della città delle case della vergogna è stato la rinascita della Neufrankengasse.

ZURIGO - Via Odescalchi è quasi una barzelletta se la si confronta a Neufrankengasse di Zurigo. Nella piccola traversa della famigerata Langstrasse, negli ultimi anni vi sono state sparatorie, suicidi, disordini e oltre 2’500 interventi di polizia, una media di 10 al giorno. Tutta colpa delle “Gammelhäuser”, le case del degrado: tre condomini che hanno tenuto sotto scacco per anni l’intero quartiere. Poi la soluzione, la città di Zurigo li ha acquistati e sgomberati. La via è subito rinata, diventando uno dei quartieri più di tendenza. Con un vantaggio, nonostante sia attaccata alla Langstrasse è abbastanza lontana dai principali locali notturni da evitarne il trambusto.

«Lo spirito è cambiato, meno Langstrasse, più Zurigo frizzante», ci dice Kevin Saba, fondatore del locale Heile Welt. La clientela è «piacevole», ci dice Nikolaus Suter, titolare del pub Piccolo Giardino. Anche se qualcosa si è perso: non è più «un angolino segreto», tutti ormai conoscono la via. Negli ultimi anni molti piccoli ristoranti e locali si sono stabiliti qui, e il nuovo ambiente li sta ripagando della scommessa. Uno tra questi è lo Schnupf, fondato da sei amici d’infanzia e dove si dice si servano le migliori patatine in città.

Sono proprio questi localini a regalare il fascino alla strada, creando un simpatico contrasto ai condomini di lusso che spuntano ormai come funghi tutto introno. La reputazione infame del vicolo se n’è andata con gli inquilini delle “Gammelhäuse”, ci dice Ken Grodel ristorante Kokoro, conosciuto per la sua versione giapponese delle tapas. E la conferma ci arriva anche da Andreas Rolle, che gestisce il bar Mars: «È l’angolo della Langstrasse che si è sviluppato di più negli ultimi anni». Insomma, un esempio di rinascita che potrebbe fare scuola.

 

TOP NEWS Svizzera
CAPO VERDE
8 ore
Bloccata da 4 mesi a Capo Verde: «Riportatemi in Svizzera»
Una 50enne di Svitto era partita a marzo per due settimane di vacanza e relax. E invece sta vivendo un incubo
TURGOVIA
9 ore
In bici con un tasso del 3,2 per mille
Un ciclista ubriaco è stato protagonista di un incidente questa mattina ad Arbon
FOTO
SVIZZERA
10 ore
Vestiti di nero per dire no al razzismo
Circa 200 persone si sono riunite oggi su Piazza federale.
SVIZZERA
14 ore
Migros richiama i suoi "Tondelli di riso integrale"
È stata riscontrata la presenza di latte. Chi non è allergico può consumarli senza problemi.
SVIZZERA
14 ore
Coronavirus: contagi stabili in Svizzera
Dall'inizio dell'emergenza i casi positivi registrati sono 32'798, mentre i morti restano 1'686
SVIZZERA
15 ore
Temporali e forti venti a nord delle Alpi
Tanta pioggia e grandine nella notte: particolarmente colpito il canton Svitto.
GRIGIONI
16 ore
Bimbo positivo, diciotto in quarantena
Il piccolo stava frequentando un campo di vacanza diurno a Zuoz.
SVIZZERA
16 ore
Credit Suisse, risolta la controversia americana
La seconda banca elvetica pagherà 15.5 milioni di dollari per risolvere la vicenda.
ZURIGO
17 ore
Altro superspreader in discoteca
Diverse persone che hanno trascorso la notte del 27 giugno al Club Jade si sono successivamente ammalate di coronavirus.
SVIZZERA
18 ore
Democrazia digitale: Amnesty & Co. fanno chiarezza su SwissCovid
Diverse ONG hanno unito le forze per informare sul contact tracing attraverso un portale online
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile