Keystone
SVIZZERA
09.04.17 - 14:420

Razzismo: in aumento sul posto di lavoro e nei luoghi pubblici

I casi però sono diminuiti, come riporta la "Rete di consulenza per le vittime di razzismo"

BERNA - Aumentano i casi di discriminazione razziale nei luoghi pubblici, sui posti di lavoro e nelle scuole. Lo ha costatato l'anno scorso la "Rete di consulenza per le vittime di razzismo". Inoltre, sempre più persone sono insultate e minacciate.

Nel 2016, i 26 consultori hanno rilevato 199 casi di discriminazione di tipo razziale contro i 239 dell'anno precedente. Però, rispetto al passato, oltre un caso su due è avvenuto in luoghi pubblici, sui posti di lavoro e in una struttura di formazione scolastica.

Questi dati sono contenuti nel rapporto annuale della "Rete di consulenza per le vittime di razzismo" pubblicati oggi dal domenicale "SonntagsBlick" e a disposizione anche dell'agenzia ats.

Comunque, secondo il rapporto queste cifre non sono "esaustive". Molti casi non vengono denunciati perché le vittime ritengono che non serva a niente, scrive nell'introduzione Martine Brunschwig Graf, presidente della Commissione federale contro il razzismo (CFR).

Come nell'anno precedente, il motivo più citato di discriminazione è la xenofobia (94 casi), segue il razzismo nei confronti dei neri (70) e l'ostilità antimusulmana e verso le persone prevenienti da paesi arabi (48). Sei casi riguardavano ebrei.

La maggior parte di questi eventi recensiti ha interessato persone originarie dell'Africa, anche se in Svizzera rappresentano solo una piccola parte della popolazione.

Dall'anno scorso nel rapporto vi è anche la rubrica profiling etnico. Vale a dire polizia o guardie di confine sospettano persone in base al colore della pelle. Vengono segnalati 12 casi.

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
5 ore
La 31enne già vaccinata, ed è subito polemica
La donna ha esibito il certificato di vaccinazione sui social. Ma ci sono over 80 ancora in attesa.
GRIGIONI
6 ore
Nuova variante identificata a scuola: pronti i test a tappeto
L'istituto sarà chiuso fino al 6 febbraio, mascherina obbligatoria nel comune
SVIZZERA
7 ore
Ritardi anche per Moderna
Lo ha confermato l'UFSP, che non ha però specificato l'effetto dei ritardi sulle forniture elvetiche
SVIZZERA
9 ore
Il Governo raccoglie ampi consensi dopo gli adeguamenti odierni
Partiti e associazioni hanno accolto favorevolmente i provvedimenti.
SVIZZERA
10 ore
«Ecco cosa cambia per i test»
Il Consiglio federale e l'Ufsp hanno cambiato strategia per quanto riguarda l'esecuzione di tamponi.
LUCERNA
11 ore
Dal ritiro della patente all'arresto per una piantagione di canapa
La vicenda - avvenuta nel Canton Lucerna - era cominciata con un automobilista incappato in un controllo della polizia
SVIZZERA
12 ore
In Svizzera 2'222 casi, 58 decessi e 85 ricoveri
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 27'204 tamponi. L'8,2% di questi è risultato positivo al Covid-19
BASILEA CITTA'
13 ore
Lonza vuole aumentare la produzione del vaccino di Moderna
Con 7,5 milioni di dosi ordinate, l'"antidoto" ha un ruolo centrale nel piano di vaccinazione svizzero.
SVIZZERA
14 ore
Altri miliardi per i casi di rigore e aiuti per i disoccupati
Il Consiglio federale ha deciso di portare da 2,5 a 5 i miliardi da destinare alle aziende in difficoltà.
SVIZZERA
14 ore
In Svizzera solo col test negativo (se si arriva da un paese a rischio)
Il Consiglio federale punta anche su un maggiore impiego dei test rapidi per individuare gli asintomatici
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile