Keystone
SVIZZERA / TURCHIA
14.03.17 - 16:200
Aggiornamento : 16:48

Ankara attacca il Blick: «Accuse inaccettabili. Questo non è giornalismo»

Ieri sera il presidente Erdogan è apparso in TV con in mano il giornale elvetico. Da Zurigo: «Abbiamo ricevuto parecchie mail e telefonate ingiuriose, spesso con riferimenti al nazismo»

ZURIGO - Non è passato inosservato in Turchia l'appello bilingue del "Blick", che ieri aveva invitato i turchi di Svizzera a votare «no alla dittatura di (Recep Tayyip) Erdogan» nel referendum del 16 aprile. Lo stesso presidente è apparso in serata in tv con in mano il giornale zurighese, mentre il ministero degli esteri turco ha espresso dure critiche. Non sono mancate neanche le accuse di nazismo.

Sulle reazioni nel paese euroasiatico riferisce oggi ampiamente lo stesso "Blick". Il quotidiano zurighese pubblica in prima pagina un fermo immagine dell'apparizione di Erdogan in tv con il giornale in mano, e rileva che il presidente ha commentato l'appello in tedesco e in turco in modo piuttosto pacato e beffardo, riaffermando di non essere un dittatore.

Il ministero degli esteri di Ankara ha per contro reagito con un comunicato dai toni adirati, denunciando «nel modo più aspro» le «parole oltraggiose» del "Blick" (che pubblica la nota tradotta per intero) nei confronti di Erdogan e definendo «inaccettabili le accuse e asserzioni» del quotidiano zurighese, che a suo avviso «non hanno nulla a che fare con la libertà di stampa né con il giornalismo».

Il ministero conclude affermando di aspettarsi che vengano compiuti passi per riparare alla mancanza di rispetto mostrata nei confronti del nostro presidente", senza ulteriori precisazioni.

Il "Blick" scrive anche di aver ricevuto parecchie mail e telefonate ingiuriose, spesso con riferimenti al nazismo. Il giornale AK Gazete, vicino al governo di Ankara, ha addobbato sul suo sito online il logo del "Blick" con la croce uncinata nazista parlando di «crociata contro la Turchia».

Ieri il "Blick" aveva pubblicato il suo appello anti Erdogan chiedendo alla comunità turca in Svizzera di «rispettare i nostri valori» di libertà. Il giornale aveva anche ammonito a «tornarsene in patria in modo coerente» chiunque «approfitti qui della libertà e dello stato di diritto e nello stesso tempo voglia abolirli in patria per introdurvi un regime dittatoriale».

TOP NEWS Svizzera
APPENZELLO INTERNO
1 ora
Lascia la pentola sul fornello, poi esce di casa
È successo in Appenzello Interno a un 80enne, a sventare l'incendio il provvido intervento dei vicini di casa
SVIZZERA
1 ora
Bonus Covid: «scioccante e umiliante» per i cassieri
Per i loro sforzi durante la pandemia, il personale di Aligro ha ricevuto buoni ristorante, a condizioni rigorose.
SVIZZERA
2 ore
Presenza di listerie nel formaggio alle erbe di Gstaad
L'allarme arriva dalla cooperativa casearia che lo produce, il consumo può rappresentare un rischio per la salute
SVIZZERA
4 ore
È boom di biciclette
Le persone le usano non solo per divertimento, ma anche per gli spostamenti di lavoro
GIURA / VAUD
4 ore
La mascherina diventa obbligatoria anche nei negozi
Giro di vite in due cantoni romandi per frenare i contagi. Nel resto della Svizzera locali notturni "osservati speciali"
SVIZZERA
5 ore
La priorità numero uno per le FFS? «La puntualità»
Vincent Ducrot non ritiene che l'obbligo di mascherina dissuada le persone dal prendere i treni
SVIZZERA
6 ore
«Senza mascherina si scende dal treno»
A Berna sono state spiegate le modifiche che entreranno in vigore da lunedì.
SVIZZERA
7 ore
Anche oggi più di 100 nuovi casi
Negli ultimi tre giorni i nuovi contagi sono sempre stati più di 100: ieri 116, mercoledì 137.
VALLESE
8 ore
Collisione fra due treni a Oberwald, alcuni feriti
Un convoglio merci è entrato in collisione con il fianco destro di un treno regionale.
SVIZZERA
8 ore
Turismo pronto al test estivo, ma il Röstigraben blocca i romandi
Se gli svizzerotedeschi si spostano volentieri nelle altre regioni, lo stesso non si può dire dei "cugini" francofoni.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile