Fotolia
BERNA
08.02.17 - 15:520

Non siete "secchioni"? Potrete avere comunque una grande carriera

Uno studio ha evidenziato la possibilità di ottenere, attraverso la formazione duale, eccellenti risultati anche avendo collezionato pessime note scolastiche

BERNA - In Svizzera, anche chi ottiene note scolastiche mediocri o persino brutte può brillare nella propria professione grazie alla formazione duale. È quanto emerge da uno studio della professoressa dell'Università di Friburgo, Margrit Stamm, presentato oggi a Berna in occasione della giornata SwissSkills 2017.

Ne sono una dimostrazione gli eccellenti risultati dei giovani svizzeri ai recenti campionati europei dei mestieri tenutisi a Göteborg (Svezia). Nella classifica per nazioni i rappresentanti della Confederazione hanno occupato il gradino più alto del podio, davanti ad Austria e Germania. Hanno inoltre vinto sei medaglie, di cui due d'oro nelle singole discipline.

La professoressa Stamm ha interrogato duecento giovani che si sono piazzati ai primi tre posti durante gli SwissSkills del 2014 o in altre competizioni internazionali, quali gli EuroSkills e i WorldSkills. Ebbene il 60% di essi ha conseguito un diploma medio-basso (il 40% quello di scuola media, il 20% quello di una scuola professionale). Un terzo degli interrogati ha descritto i suoi risultati scolastici come "mediocri" o addirittura "cattivi".

Inoltre, i due terzi dei 200 migliori professionisti provenivano da famiglie delle classi sociali inferiori. Per molti di essi, la formazione professionale duale ha rappresentato una seconda chance per migliorare le proprie capacità, sottolinea la Stamm nel suo studio.

Riguardo alle imprese che si lamentano di non trovare ragazzi con buone note scolastiche, la professoressa ritiene che la formazione professionale debba rivedere la pratica di reclutamento degli apprendisti, dove oggi prevalgono i risultati scolastici a scapito delle conoscenze acquisite al di fuori dell'insegnamento. «Minuziosità, assiduità, dedizione, indipendenza e tenacia sono altrettanto importanti per scovare giovani con un elevato potenziale e incoraggiare i talenti».

Alla presentazione dello studio ha assistito pure il consigliere federale Johann Schneider-Ammann, il quale ha rilevato come «in Svizzera ogni giovane, indipendentemente dalla classe sociale o dai risultati scolastici, può avere eccellenti prospettive professionali».

Secondo il ministro dell'economia, «i campionati dei mestieri aiutano ad aumentare le esigenze di qualità nella formazione professionale». Schneider-Ammann si rallegra già sin d'ora della prossima edizione dei campionati professionali che avranno luogo l'anno prossimo a Berna. A "SwissSkills 2018" saranno in concorso oltre 140 mestieri e sono attesi circa 150'000 visitatori.

TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
33 min
Curdo si cosparge di benzina e si dà fuoco
È successo davanti all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati. L'uomo è stato ricoverato al CHUV di Losanna
SVIZZERA
1 ora
Stop alla triturazione dei pulcini vivi
La decisione è stata presa oggi dal Consiglio federale. La procedura sarà vietata a partire dal prossimo 1° gennaio
SVIZZERA
1 ora
San Gallo ristruttura i suoi ospedali
Cinque dei nove nosocomi a vocazione locale saranno ridotti a centri per urgenze con alcuni letti. 60-70 posti saranno cancellati, ma il taglio dovrebbe avvenire tramite fluttuazioni naturali
SVIZZERA
2 ore
È così che l'assassino Zoran P. ha ingannato le autorità svizzere
Fuggito dal carcere in Bosnia, si era rifatto una vita in terra confederata. I vicini sono scioccati
BERNA
3 ore
Da Coop niente più sacchetti di plastica gratis
L'iniziativa interessa Coop Edile+Hobby, Coop City, Interdiscount, Fust, Coop Vitality e Import Parfumerie
SVIZZERA
5 ore
Assassino plurimo latitante da 24 anni, viveva in incognito in Svizzera
In Bosnia aveva rapinato e ucciso una famiglia negli anni '90, era evaso e fuggito nella Confederazione dove si era sposato. Lunedì è stato rimpatriato
LIECHTENSTEIN
12 ore
Una Ferrari rubata rispunta dopo dieci anni
La vettura, sparita nel 2009 nel principato, è stata ritrovata a Londra
ITALIA / LUCERNA
14 ore
Cristiano Ronaldo? No, un 25enne lucernese
Il video che ritrae il "giocatore" a Torino ha totalizzato quasi quattro milioni di visualizzazioni. «L'idea mi è venuta questa estate, quando due ragazze mi hanno scambiato per CR7»
FRIBORGO
17 ore
La fattura (milionaria) che Migros contesta
Il colosso della distribuzione ha pagato 1,7 milioni di franchi all'imprenditore Damien Piller. Ma ora vuole indietro i soldi
FOTO
VALLESE
17 ore
Il San Bernardo con una madrina molto speciale
Karin Keller-Sutter quando ha visto Zeus, 70 centimetri per 45 chili, ha detto «è il mio cane»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile