STRASBURGO / BERNA
26.01.17 - 22:440

Svizzera condannata per l'espulsione di un Tamil. Al suo ritorno era stato torturato

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato la Svizzera per aver rimpatriato un richiedente l'asilo proveniente dallo Sri Lanka. La multa: 30mila euro per torto morale

STRASBURGO / BERNA - La Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato la Svizzera per aver rimpatriato un richiedente l'asilo proveniente dallo Sri Lanka, senza tener conto del rischio di maltrattamenti al suo paese d'origine. Le autorità elvetiche dovranno versare 30'000 euro per torto morale.

L'uomo aveva fatto richiesta d'asilo nel maggio del 2009, affermando di essere perseguitato nel suo paese. L'Ufficio federale della migrazione aveva respinto la sua richiesta e quella della moglie, e anche il ricorso al Tribunale amministrativo federale non era andato a buon fine. La coppia e i due figli erano stati quindi rimpatriati in Sri Lanka.

Al loro arrivo all'aeroporto di Colombo, nel 2013, i due genitori sono stati arrestati e interrogati. La donna è stata liberata mentre il marito, incarcerato, aveva subito torture e maltrattamenti. Dopo la visita di un rappresentante dell'ambasciata elvetica, il quale ha constatato le condizioni del carcerato, la famiglia è stata riaccolta in Svizzera. Liberato nel 2015, l'uomo aveva nuovamente domandato un visto umanitario, accettato dall'Ufficio federale della migrazione.

La Corte europea considera che la Svizzera avrebbe dovuto essere cosciente del rischio di maltrattamenti quando ha pronunciato il rinvio del richiedente, anche perché un altro caso simile si era verificato poco tempo prima.

Un mese prima dell'espulsione, infatti, un altro richiedente l'asilo proveniente dallo Sri Lanka espulso era stato incarcerato ed aveva subito maltrattamenti nel proprio Paese d'origine.

Il suo avvocato aveva scritto il 2 agosto 2013 al direttore del Dipartimento federale di giustizia e polizia e dell'Ufficio federale della migrazione per avvisarli, ma le autorità non hanno preso in considerazione la sua lettera.

La Corte ha condannato la Svizzera a pagare al cittadino dello Sri Lanka una riparazione per torto morale di 30'000 euro e un indennità di 4'770 euro di spese.

L'associazione Dialogo CEDU rileva che questo verdetto conferma il parere già espresso da differenti esperti secondo cui il rimpatrio nello Sri Lanka, a quel tempo, sarebbe stato contrario ai diritti dell'uomo e ai diritti dei rifugiati.

All'ats uno dei collaboratori di Dialogo CEDU ha sottolineato che la Svizzera ha implicitamente ammesso di aver violato l'art. 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, poiché ha accettato in un secondo momento di riaccogliere il richiedente.

In una presa di posizione diffusa in serata, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) rileva che questa sentenza non avrà conseguenze dirette sulle pratiche di asilo e rimpatrio verso lo Sri Lanka. La corte non si esprime sull'attuale situazione nel Paese asiatico, aggiunge.

Il SEM precisa inoltre che continua a seguire attentamente gli sviluppi della situazione in loco e ricorda di essersi scusato pubblicamente e personalmente con la persona interessata e i suoi familiari.

ats 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 4 anni fa su tio
E chi se ne frega altamente della Corte Europea.....Da non pagare la multa!!!
madras 4 anni fa su tio
Certo che se fosse stata la grande Germania nessuno si sarebbe permesso di multare.
Arpac 4 anni fa su tio
La stessa corte europea che permette a paesi terzi di sparare sulla folla per limitare il pasticcio migratorio che la stessa UE ha generato? Proprio quella?
911 4 anni fa su tio
Che Strasburgo si faccia i ca...i suoi o altrimenti che indennizzi tutti i danni dei falsi richiedenti l`asilo.
jibe 4 anni fa su tio
@911 Che arringa di classe.
madras 4 anni fa su tio
@jibe La migliore arringa che si potesse fare !!
TOP NEWS Svizzera
BASILEA CAMPAGNA
1 ora
Muttenz, aggredisce una guardia e tenta l'evasione
L'uomo ha liberato altri tre detenuti ma il loro tentativo di fuga ha avuto vita breve
FRIBURGO
1 ora
Mobbing nell'ente per la salute mentale, scatta l'indagine
L'indagine riguarda il settore della psichiatria e della psicoterapia per gli anziani
SVIZZERA
5 ore
Tre giorni nella black list: l'Ufsp ha sbagliato?
La Colombia è finita per 72 ore nella lista dei paesi a rischio, a causa di dati "vecchi". Una famiglia ne fa le spese
ZURIGO
14 ore
I genitori chiedono test di massa settimanali nelle scuole
Un'associazione vuole introdurre i test nelle scuole di tutta la Svizzera.
SVIZZERA
20 ore
Le imprese gioiscono per i test gratis
Usam ed Economiesuisse accolgono con soddisfazione l'annuncio di Berset. Ma insistono per gli allentamenti
SVIZZERA
21 ore
Coronavirus: tre persone su quattro sono morte nella seconda ondata
L'UFSP ha fornito oggi alcuni dati statistici relativi alla pandemia in Svizzera e nel Liechtenstein.
BERNA
23 ore
Test gratuiti per tutti dal 15 marzo
Questa la strategia del Consiglio federale in vista delle prossime riaperture.
SVIZZERA
1 gior
In Svizzera altri 1222 contagi e 12 decessi
Sono 61 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. I dati dell'UFSP
SVIZZERA
1 gior
La Svizzera commemora le vittime del coronavirus
Un minuto di silenzio in tutto il Paese per ricordare le 9'300 vittime del Covid
SAN GALLO
1 gior
Ragazzino scappa dalla polizia con un motorino supersonico
Il veicolo poteva raggiungere i 99 km/h. Al 16enne è stata ritirata la patente sul posto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile