ARGOVIA
25.09.16 - 11:520

«I richiedenti asilo facciano di più»

La consigliera di Stato argoviese Susanne Hochuli sostiene che l'integrazione debba essere «nettamente più severa».

BERNA -  I richiedenti asilo in Svizzera dovrebbero fare qualcosa per compensare ciò che ricevono e la loro integrazione dovrebbe essere «nettamente più severa». Lo rivendica la consigliera di Stato argoviese Susanne Hochuli in un'intervista al domenicale Schweiz a Sonntag.

«Chi viene da noi deve ricevere un tetto, cibo, assistenza media e sicurezza», ma questo non deve essere gratuito secondo la ministra cantonale uscente dei Verdi. «Chi vuole tutto ciò e 10 franchi al giorno deve seguire una scuola reclute dell'integrazione», aggiunge. Essa dovrebbe essere una sorta di corso intensivo con «al mattino lezioni di tedesco e al pomeriggio lavoro. E non importa se ciò piaccia o no. Deve essere fatto».

Hochuli ha inoltre detto di comprendere il malcontento popolare, poiché da anni qualcosa non funziona come si deve nel settore dell'asilo: «Le persone che per una vita hanno pagato i contributi sociali si sentono sempre più penalizzate. Da fastidio che i richiedenti asilo siano semplicemente qui senza lavorare».

Inoltre secondo la consigliera di Stato argoviese le procedure di asilo dovrebbero essere più brevi, al massimo di un centinaio di giorni. «È seccante se a volte occorre un anno e mezzo per esaminare una richiesta. In tutto questo i postulanti possono non fare un tubo che i soldi semplicemente arrivano», osserva.

È importante - aggiunge - che ai profughi venga spiegato come funzionano le cosa da noi, e che capiscano la cultura, il sistema, il diritto e i doveri. «Spesso loro non sono coscienti che la popolazione lavora dalla mattina alla sera, in modo anche da poterli aiutare».

Commenti
 
GI 2 anni fa su tio
Il problema principale, a mio modesto avviso, è la differenza (in termini numerici) tra coloro che vengono da noi in cerca di asilo e coloro che vengono da noi per altri motivi....
GIGETTO 2 anni fa su tio
Beh chiaro....intanto il trasposto per poter arrivare in CH viene effettuato da una parlamentare TI ro$$a del P$. Trattasi anche di un buon servizio, vanno praticamente in Italia a prenderli e portarli qui in Svizzera! Tutto nella piena illegalità.....per tutti senza privilegi.
volabas 2 anni fa su tio
@GIGETTO concordo
dudo 2 anni fa su tio
Pienamente d'accodo!!!!
cerea 2 anni fa su tio
Non perchè uno è verde che debba per forza avere svariati strati di salame sugli occhi. La Sig.ra Hochuli dimostra di non essere coperta ed allineata sulle posizioni del suo partito. La odieranno per questo, possiamo esserne certi.
Giorgio8989 2 anni fa su tio
ben detto brava..ma peccato che rimarrano solo parole e questi continueranno a sfruttarci e a deridere del fatto che non lavorano e vengono pure pagati (sentito con le mie orecchie)..!!
leopoldo 2 anni fa su tio
brava pero sarebbe meglio rispedirli a casa
TOP NEWS Svizzera
NIDVALDO
3 ore

Guasto alla funivia, turisti riportati a valle in elicottero

150-200 persone sono rimaste bloccate sulla cima dello Stanserhorn a causa di un problema tecnico

ARGOVIA
9 ore

Parla il pescatore: «Ho visto il caimano nel lago»

Per la prima volta prende la parola il testimone che ha visto il rettile nel lago. La polizia: «Diverse segnalazioni, ma escludiamo un’azione di ricerca»

ZURIGO
10 ore

Sul telefono dei ragazzini c'era anche il video di una decapitazione

La polizia zurighese, intervenuta per una rissa, ha scoperto video pornografici e violenti sul cellulare di diversi scolari

SVIZZERA / ITALIA
11 ore

Abbandona l'autobus in autogrill con a bordo ragazzini svizzeri

L'autista si era fermato in un'area di sosta. Ha lasciato le chiavi a un passeggero e se n'è andato in taxi

ZURIGO
14 ore

Trovata un’intera famiglia sterminata nel proprio appartamento 

Il dramma è accaduto ad Affoltern am Albis, nel canton Zurigo. Le vittime sono una coppia e i loro due figli

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile