TiPress
BERNA
22.09.16 - 12:010

Il SEV boccia Railfit 20/30: «Un puro programma di smantellamento»

Il sindacato non nasconde le proprie preoccupazioni, accusando le FFS di risparmiare a spese dei più deboli

BERNA - Non ha perso tempo il Sindacato del personale dei trasporti SEV nel prendere le distanze dal programma Railfit 20/30, presentato dalle FFS nelle scorse ore, definendolo un «puro e semplice programma di smantellamento», per il quale è previsto il taglio di 1400 posti entro il 2020, che le FFS intendono «applicare acriticamente».

«Persone e non macchine!» - «Le esperienze degli ultimi mesi hanno confermato come la disumanizzazione delle ferrovie sia stato l'errore principale commesso dalle FFS», ha affermato il presidente del SEV Giorgio Tuti, sottolineando la necessità di «riumanizzare le ferrovie».

Il programma, verso il quale il SEV aveva già manifestato un certo scetticismo lo scorso novembre in occasione dell'annuncio, non è però l'unica fonte di inquietudine per il sindacato che si dice «preoccupato» dalla volontà di FFS di «risparmiare a spese dei più deboli», riferendosi alla decisione di disdire l'accordo con la cassa pensioni FFS per l'invalidità professionale.

La grande paura è che fra le «alte sfere si instauri definitivamente una mentalità volta a procurarsi solo dei vantaggi personali». I tagli riguarderanno infatti «tutti i settori dell'azienda» - spiega il SEV - esclusi «i massimi dirigenti» delle Ferrovie, nei confronti dei quali «mancano indicazioni sul contributo che saranno chiamati a prestare».

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
FOTO
LUCERNA
3 ore
Beccate tre "auto-igloo"
La visibilità dai vetri dei veicoli era chiaramente insufficiente per circolare: «Prendetevi il vostro tempo. La sicurezza è fondamentale»
STATI UNITI
3 ore
UBS accusata di truffa: a giudizio negli USA
Il Dipartimento di giustizia accusa la maggiore banca svizzera di aver causato agli investitori perdite "catastrofiche" con crediti ipotecari residenziali
SVIZZERA
4 ore
Nessuna sorpresa, Cassis rimane al suo posto
Il consigliere federale ticinese è stato rieletto con 145 voti. Alla presidente dei Verdi Regula Rytz non è riuscita la scalata al Governo
SAN GALLO
4 ore
Pedone investito da un automobilista: erano entrambi ubriachi
L'incidente è avvenuto ieri sera a Oberhelfenschwil. Un 66enne è finito in ospedale
SVIZZERA
5 ore
Il Consiglio federale ha prestato giuramento
L’Assemblea federale ha riconfermato tutti i consiglieri uscenti. Sommaruga eletta presidente per il 2020. Tutte le cifre delle votazioni nel nostro live
SVIZZERA
7 ore
Ignazio Cassis resterà in Consiglio federale?
Il Parlamento procederà stamattina con l'elezione del Governo. La poltrona del ticinese è presa di mira dalla presidente dei Verdi Regula Rytz, che però difficilmente avrà i numeri per scalzarlo
FOTO
BASILEA
8 ore
«Nel mio panino alle noci c'era un dente»
L'incredibile ritrovamento di una signora basilese che ha decisamente perso l'appetito, e si indaga su come sia potuto succedere
GLARONA
18 ore
In 54 sul pullman e il conducente ha il 3 per mille
Un vero e proprio incubo quello vissuto da una comitiva di turisti cinesi, domani processeranno il conducente (ma lui non ci sarà)
BERNA
20 ore
Parla il nuovo Mister FFS: «Il Ticino vittima del suo successo»
Vincent Ducrot, nuovo CEO delle FFS: «Sono un ferroviere, ascolterò i desideri dei dipendenti». Guadagnerà il 20% in meno del suo predecessore: «Non fa niente». E sul Ticino: «Treni pieni? Parliamone»
VALLESE
21 ore
Due anni di prigione per Yves Allegro
L'ex tennista svizzero è stato condannato (con la condizionale) per coazione sessuale. I suoi avvocati hanno già annunciato il ricorso
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile