BERNA
06.04.16 - 10:130
Aggiornamento : 16:39

Ecco la nuova banconota da 50 franchi, finalmente

Dopo anni di rinvii, il presidente della BNS, Thomas Jordan, ha presentato la nuova banconota da 50 che entrerà in circolazione a partire dal prossimo 12 aprile

BERNA - Con circa sei anni di ritardo sui tempi inizialmente previsti la settimana prossima entrerà in circolazione la nuova banconota da 50 franchi, la prima della nuova serie prevista dalla Banca nazionale svizzera. L'istituto ha oggi presentato il nuovo biglietto di banca, che rimane di colore verde, ma sarà di dimensioni più piccole di quello che l'ha preceduto. Le "vecchie" banconote rimangono comunque valide fino a nuovo avviso, ha precisato la BNS.

La nascita della serie - la nona nella storia della BNS, la prima è del 1907 e l'ottava risale al 1995, ma due sono state solo di riserva e non sono entrate in circolazione - è stata travagliata a causa di problemi tecnici. Il progetto era partito nel 2005: in un primo tempo l'introduzione era prevista per l'autunno 2010, poi era stata spostata al 2012 e quindi rimandata ulteriormente senza fissare la data.

La produzione è affidata alla zurighese Orell Füssli, che da oltre 100 anni lavora per la BNS e che nell'ambito di questa commessa non ha mancato di avere problemi, con conseguenti partenze di manager. Tecnicamente si è trattato infatti di una sfida: la banconota è costituita da una pellicola di plastica trasparente inserita in due sottilissimi fogli di carta, una sorta di sandwich. In tal modo è possibile creare anche una "finestra" con un elemento di sicurezza difficilmente riproducibile.

Il tema scelto per illustrare le nuove banconote era inizialmente «la Svizzera aperta al mondo» ed è poi diventato «la Svizzera nei suoi molteplici aspetti», hanno spiegato i responsabili della BNS in una conferenza stampa a Zurigo tenutasi in tedesco, francese e italiano. Il presidente della direzione Thomas Jordan ha spiegato che questo cambiamento ha permesso «non solo di rappresentare in modo magnifico il nostro paese, ma anche di disporre di un margine di manovra nettamente più grande nella concezione della serie».

I lavori preparatori sono stati affidati alla grafica zurighese Manuela Pfrunder, che nel novembre 2005 aveva ottenuto il secondo premio in occasione del concorso di idee. La BNS aveva privilegiato le sue proposte rispetto a quelle di Manuel Krebs, vincitore del concorso con una serie che aveva suscitato una certa polemica: in particolare non era piaciuta la presenza di un teschio sulla banconota da 1000 franchi. «Si doveva decidere con quale progetto avremmo potuto realizzare la serie al meglio: vincere il concorso non è una garanzia», ha detto in proposito Jordan.

Per ogni banconota Pfrunder ha illustrato un aspetto giudicato tipico della Svizzera, che viene poi combinato con elementi grafici ricorrenti quali il globo terrestre, la mano, un luogo del paese e un oggetto figurativo. Su ogni biglietto viene quindi raccontata una storia, ha spiegato l'artista.

Non saranno quindi più rappresentati personaggi che in passato avevano avuto un ruolo di primissimo piano, anche nel linguaggio ("un Borromini"). Secondo Jordan «non è comunque la prima volta che la BNS emette biglietti senza che vi siano impressi i ritratti di personalità».

Il biglietto da 50 franchi «mostra la Svizzera sotto l'aspetto della pluralità di esperienze offerte», spiega la banca centrale. L'elemento principale è il vento, emblematico per tale ricchezza di opportunità. I tagli della nona serie sono gli stessi di quella attuale, così come i rispettivi colori di fondo.

La priorità della BNS non è comunque l'estetica quanto la sicurezza. L'istituto punta sulle ultime tecnologie per ostacolare al massimo il lavoro dei falsari. E fino ad oggi la banconota non era mai stata mostrata al pubblico.

Andrea Maechler, membro della direzione della BNS, ha parlato di una quindicina di elementi di sicurezza, che vanno falla filigrana al microtesto passando dalla microperforazione agli elementi trasparenti.

A far discutere però sono peraltro anche le dimensioni della nuova serie: la larghezza scende da 74 a 70 millimetri, mentre la lunghezza ad esempio del 10 franchi si riduce da 126 a 123 millimetri. Poca cosa, si potrebbe dire, ma per il 1000 franchi - che come noto è la banconota in circolazione regolare dal valore più elevato al mondo - l'arretramento è ben più sensibile, da 181 a 158 millimetri.

In un'ottica di interessi negativi e quindi di possibile fuga nel contante non è cosa di poco conto: la Neue Zürcher Zeitung ha calcolato che in una cassetta di sicurezza di dimensioni 6x30x50 centimetri, affittabile per 55 franchi all'anno, era finora possibile piazzare l'equivalente in banconote di 6,7 milioni di franchi: con le nuove misure ci stanno 1000 biglietti in più, vale a dire 1 milione in più.

Anche perché, contrariamente a quanto si sta facendo altrove, la BNS non intende rinunciare a banconote "pesanti". Il 1000 franchi «fa parte della Svizzera e della nuova serie», ha tagliato corto Jordan.

La BNS metterà in circolazione il nuovo 50 franchi martedì 12 aprile, per poi introdurre quella da 20 - attualmente già in produzione - nella primavera 2017 e continuare a scadenza semestrale o annuale con gli altri tagli. L'obiettivo è completare la serie nel 2019.

Riguardo ai costi dell'intero progetto, il vicepresidente Fritz Zurbrügg non ha voluto fornire indicazioni, limitandosi a dire che l'onere di fabbricazione di una nuova banconota è di 40 centesimi superiore a quello di una vecchia. Ma i biglietti più moderni dovrebbero rimanere in circolazione più dei tre anni previsti per quelli attuali.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sandra Ferrari 4 anni fa su fb
Come fiore un soffione Eh sì, basta un soffio e spariscono
Alfonso Datata 4 anni fa su fb
Alfonso Jessica Serena Gaetano
Michela Michi 4 anni fa su fb
A chi non dovessero piacere le nuove banconote, può passarle a me
Gian Pietro Giannini 4 anni fa su fb
Bella bella
Nosh Nosh Atomo 4 anni fa su fb
Matteo Bianchi Sarah Weber 4 anni fa su fb
Bruttissima
Christian Colò 4 anni fa su fb
Orrenda
Lussy 4 anni fa su tio
…era ora!!!! é la cosa che aspettavo con maggior trepidazione negli ultimi tempi!! ora finalmente posso di nuovo dormire sonno tranquilli. :-( bho?, per me andava bene anche quella di prima, a dire il vero non si fa neanche in tempo a guardare come sono fatti, tanto in fretta occorre farli passare da una parte all'altra. Ad ogni modo preferisco pagare in contanti anche se con pochi.
Frankeat 4 anni fa su tio
@Lussy Le banconote vengono sostituite negli anni (questa è l'ottava serie anche ne abbiamo viste solo sette, una era tenuta di scorta) per motivi di sicurezza.
KilBill65 4 anni fa su tio
Le più belle banconote che ho visto (secondo me) sono quelle Australiane sembrano di plastica non si rovinano e non si possono falsificare!!...
Frankeat 4 anni fa su tio
@KilBill65 Ti avevo già risposto prima ma il messaggio è sparito. Quelle australiane sono sempre state delle belle banconote ma non è vero che non si possono falsificare. Ne è prova il fatto che sul sito ufficiale del Governo Australiano ci sia una guida per distinguere quelle vere da quelle false.
Mc Gianco 4 anni fa su tio
A me piace, piu colorate, e sopratutto finalmente banconote senza volti!
Marco Cappa Capozzo 4 anni fa su fb
Non ho mai avuto in tasca nemmeno quello vecchio
GI 4 anni fa su tio
Chissà per quale ragione hanno cambiato idea (vedasi precedenti articoli al riguardo"....su disegni e colori....
Frankeat 4 anni fa su tio
@GI Perché quando presentarono i disegni vincenti, vennero praticamente criticati da tutti.
Frankeat 4 anni fa su tio
Non so cosa rappresentino i disegni (non me ne sono mai preoccupato), ma questa banconota più colorata mi piace.
laloca 4 anni fa su tio
scusate l'ignoranza; qualcuno sa dirmi cosa rappresenta quella palla piena di vermini in basso? ed il lato B della banconota?
J.K. 4 anni fa su tio
@laloca Sembrerebbe essere la terra con le correnti calde/fredde degli oceani...
Alìbabà 4 anni fa su tio
@laloca Presa da un comunicato: "Elemento principale è il vento, evocatore di ricchezze di possibilità". Comunque, è sconfortante che quasi da nessuna parte si menzioni giustamente il tema del disegno.
stricnina 4 anni fa su tio
@J.K. Andando sul sito snb punto ch /50 si possono leggere tutte le caratteristiche...
laloca 4 anni fa su tio
@stricnina grazie! ora è chiaro! comunque per me la 5a serie era la più bella ;-)
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO
NEUCHÂTEL
50 min
«Siamo le Maldive della Svizzera»
Dopo due mesi di chiusura, l'hotel Palafitte si appresta a vivere una fantastica estate.
SVIZZERA
10 ore
«Non ci metteremo a contare le persone»
Da oggi sono consentiti gli assembramenti fino a trenta persone. Una nuova situazione per le autorità
ZURIGO
13 ore
Anche Zurigo protesta contro le misure anti-coronavirus
Gli agenti sono intervenuti, facendo leva sul dialogo, per evitare che si formasse un vero e proprio assembramento
SOLETTA / BASILEA CAMPAGNA
13 ore
Mandata dal padre nonostante i sospetti di abusi
Alle autorità di protezione la piccola, 8 anni, aveva detto che l'uomo le faceva «cose brutte». Invano.
ZURIGO
17 ore
Riferisce numerose irregolarità nell'ospedale, licenziato
Questa la sorte toccata a un "whistleblower", ossia un segnalatore di irregolarità sul posto di lavoro
SONDAGGIO
SVIZZERA
18 ore
A trenta all'ora anche sulle strade cantonali?
È quanto chiedono alcuni comuni basilesi per le vie di transito, dove attualmente si circola a 50 km/h
SVIZZERA
18 ore
Coronavirus: Credit Suisse ha concesso crediti per 2,8 miliardi
Anche la seconda banca elvetica è stata confrontata con dichiarazioni fraudolente.
BERNA
20 ore
Prestazioni mediche più care per recuperare le perdite del Covid-19
È la ricetta proposta da Alain Schnegg, direttore del Dipartimento della sanità bernese
SVIZZERA
20 ore
Coronavirus in Svizzera: 17 nuovi casi ma nessun decesso
Dall'inizio dell'emergenza, nel nostro paese 30'845 persone sono risultate positive al virus
BERNA
23 ore
Berna in aiuto agli apprendisti
Un nuovo regolamento intende contrastare le conseguenze del Covid-19. Si temono fino a 20mila posti in meno.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile