SVIZZERA
31.03.16 - 10:110

SRG SSR, trasparenza su costi e salari

Lo scorso anno lo stipendio più basso è stato di 52400 franchi, il più alto di 557434 franchi

BERNA - Quanto costa questo lavoro e come si compone il personale della SRG SSR? L'azienda risponde a queste domande in un rapporto completo, dando così un'ulteriore prova di trasparenza.

Il rapporto "Fatti e cifre su collaboratori e salari" permette una migliore conoscenza dell'azienda. La prima parte verte tra l'altro sull'ammontare dei salari versati dalla SSR e sul loro andamento. Vi rientrano anche la remunerazione del management e dati sulla parità salariale tra donne e uomini. La seconda parte, invece, è dedicata alle persone che, da dietro le quinte, producono i programmi della SSR: questo capitolo informa su tematiche quali la ripartizione dei collaboratori a seconda delle categorie contrattuali (quadri e contratto collettivo di lavoro), delle fasce d'età e del genere, l'importanza del lavoro a tempo parziale, gli investimenti per la formazione e la formazione continua, nonché i risultati del sondaggio condotto tra il personale.

«Questo rapporto» sottolinea l'azienda «rappresenta un ulteriore passo avanti della SSR verso una maggiore trasparenza, dopo che la sua unità aziendale SRF è stata la prima a pubblicare a ottobre 2015 i costi delle sue trasmissioni televisive. Anche le unità aziendali RSI, RTR e RTS divulgheranno i costi delle loro trasmissioni con la pubblicazione del rapporto di gestione SSR. Quest'ultimo uscirà il 2 maggio».

Dal rapporto si evince che nel 2015 la massa salariale della SSR ammontava a 550 milioni di franchi, di cui 4/5 sono stati spesi per i collaboratori assunti in pianta stabile con contratto collettivo di lavoro (CCL). Negli ultimi dieci anni, la SSR ha stanziato in proporzione le medesime risorse finanziarie, in media l'1,3 per cento della massa salariale, per gli aumenti salariali a favore del personale in CCL e dei quadri (mercato svizzero quadri: 2,6 per cento).

Lo scorso anno, il salario lordo più basso alla SSR era di 52400 franchi, mentre quello più alto di 557434 franchi; il rapporto tra questi due estremi è di 1 a 10,6; l'iniziativa popolare respinta dal popolo prevedeva uno scarto massimo di 1 a 12.

Le donne rappresentano il 43 per cento della forza lavoro presso la SSR (44 percento per quanto concerne le mansioni in ambito giornalistico); esiste quindi un discreto equilibrio tra i generi. - Il lavoro a tempo parziale è molto diffuso alla SSR: ne usufruisce infatti oltre la metà dei collaboratori in CCL. La SSR investe ogni anno più di 8 milioni di franchi, ovvero l'1,5 per cento della massa salariale totale, per la formazione e la formazione continua interna ed esterna dei propri collaboratori.

«Sebbene la crescente pressione in termini di rendimento, la soddisfazione dei collaboratori nei confronti del lavoro e il loro senso di appartenenza all'impresa (commitment) sono rimasti a livelli alti», conclude la SRG SSR.

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
3 min
Nessun "effetto Greta", gli svizzeri volano in vacanza
Kuoni, Hotelplan, ITS Coop Travel e Knecht Reisen confermano il trend. E sono ancora molto poche le compensazioni di CO2 tramite Myclimate
VIDEO
BERNA
3 min
Il video della tempesta di neve che ha bloccato 200 persone
Venti a 180 chilometri orari. Il racconto di chi si è trovato nella tormenta
SVIZZERA
2 ore
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
FOTO
LUCERNA
3 ore
La tettoia finisce sui binari e il treno la centra
L'incidente si è verificato questa mattina a Escholzmatt. La causa potrebbe essere il forte vento che soffiava sulla regione
BERNA
4 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
4 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
SVIZZERA
20 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
21 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
SVIZZERA
23 ore
«Malgrado le opposizioni, il 5G non è a rischio»
Il CEO di Swisscom ritiene di poter coprire entro la fine dell'anno oltre il 90% del Paese con la rete mobile di nuova generazione
SVIZZERA
23 ore
Autopostale: «Vigilanza lacunosa da parte di Berna»
La Commissione della gestione del Consiglio degli Stati punta il dito contro il Consiglio federale: «È evidente che si dovrà aumentare la vigilanza sulle aziende parastatali»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile