GINEVRA
19.02.16 - 17:060
Aggiornamento : 23:26

Le casse malati restituiscono soltanto 57,30 franchi, Poggia non ci sta

Secondo il consigliere di Stato ginevrino Mauro Poggia la somma è insufficiente

GINEVRA - Il consigliere di Stato ginevrino Mauro Poggia chiederà alla Confederazione spiegazioni in merito al calcolo del rimborso dei premi cassa malattia pagati in eccesso. Agli assicurati del cantone saranno restituiti quest'anno 57,30 franchi, una somma considerata insufficiente dal responsabile del Dipartimento della sanità.

"Ci era stata promessa una somma superiore ai 79 franchi restituiti nel 2015", spiega Poggia all'ats, commentando quanto pubblicato oggi nel suo blog. Una lettera al riguardo sarà inviata lunedì al consigliere federale Alain Berset. Il "ministro" ginevrino ha pure l'intenzione di intervenire presso la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della sanità.

L'ordinanza relativa alla correzione dei premi, che prevede di compensare parzialmente fra il 2015 e il 2017 le quote pagate in eccesso dagli assicurati di determinati cantoni nel periodo 1996-2013, prevede una somma destinata ai ginevrini di oltre 222 milioni di franchi, sottolinea Poggia.

Tenuto conto delle somme restituite nel 2015 e nel 2016, ogni abitante del cantone dovrebbe ricevere più di 350 franchi nel 2017, calcola il capo del Dipartimento ginevrino della sanità. "Perché non è stato deciso di versare semplicemente un terzo della somma ogni anno?", si interroga Poggia, criticando la mancanza di trasparenza al riguardo.

Il "ministro" MCG ricorda che Ginevra è il terzo contributore per importanza nel quadro della perequazione finanziaria intercantonale e sottolinea che il costo della vita è particolarmente elevato nel cantone. "Ginevra è sempre più sollecitato. Ma il federalismo deve riposare su basi giuste ed eque. I ginevrini devono ottenere risposte".

ats

TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
La rivista ritratta: «Riesamineremo lo studio sull'Echinaforce»
Perché se funziona in laboratorio non è detto che funzioni anche sull'uomo: «È sovrainterpretazione»
GINEVRA / ITALIA
4 ore
Quasi giunto a destinazione l'aereo torna indietro
Il volo, partito questa mattina da Ginevra, ha avuto un problema tecnico.
ZURIGO
7 ore
Condizioni di lavoro negli asili nido: a Zurigo si manifesta
Circa 500 persone sono scese in piazza per protestare contro la situazione di queste strutture.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
8 ore
Sangallese a Minsk scrive all'amica: «Sono stata arrestata!»
La donna è riuscita anche ad inviare un video in cui si sentono i lamenti delle altre prigioniere
SVIZZERA / ITALIA
12 ore
Liguria contro la quarantena svizzera, ma Berna non molla
La Regione chiedeva una limitazione solo per le aree maggiormente colpite dal contagio
SVIZZERA / BIELORUSSIA
13 ore
Anche una svizzera tra le donne arrestate a Minsk
Sarebbe tra le 300 donne fermate durante l'azione di protesta contro Lukashenko sabato scorso
GRIGIONI
14 ore
Esce di strada per la neve, in auto anche il neonato
La 28enne stava percorrendo una strada sterrata quando il veicolo ha sbandato sulla carreggiata innevata.
FOTO
SVIZZERA
14 ore
Record di neve in Vallese, diversi incidenti nei Grigioni
A Montana sono stati misurati 25 centimetri di manto fresco, a Davos quasi 30
FRIBURGO
1 gior
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
1 gior
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile