SVIZZERA
23.11.15 - 14:510

Trasferire le merci dalla strada alla rotaia è "vitale"

L'Iniziativa delle Alpi rileva che costruire un secondo tunnel stradale al San Gottardo renderebbe questo obiettivo impossibile

BERNA - La Svizzera raggiungerà i suoi obiettivi climatici solo trasferendo il traffico merci dalla strada alla ferrovia. Lo afferma l'Iniziativa delle Alpi, rilevando che costruire un secondo tunnel stradale al San Gottardo renderebbe questo obiettivo impossibile.

"Per la politica climatica sarebbe disastroso raddoppiare la galleria autostradale del San Gottardo, proprio quando si sta aprendo la più lunga galleria ferroviaria", ha spiegato oggi a Berna Jon Pult, presidente dell'Iniziativa delle Alpi. Ne deriverebbe "un netto ritrasferimento del traffico dalla ferrovia alla strada, con la conseguenza di un drammatico aumento delle emissioni di CO2", ha aggiunto.

Per la consigliera nazionale Regula Rytz (Verdi/BE), esponente del comitato dell'Iniziativa delle Alpi, "non c'è svolta energetica senza una svolta nei trasporti". Anche il traffico merci deve contribuire a raggiungere gli obiettivi climatici, ha rilevato.

Per giungere ad un risultato, è necessario ridurre il numero di autocarri in transito attraverso le Alpi e farli passare dal milione attuale a meno di 600'000. È quanto risultata da un calcolo condotto nell'ambito di uno studio realizzato per conto dell'organizzazione ambientalista che mette in relazione l'evoluzione del traffico pesante in transito con gli obiettivi climatici della Confederazione.

"L'attuale obiettivo di trasferimento di 650'000 autocarri attraverso le Alpi non deve quindi essere ritoccato verso l'alto, ma formulato in modo più restrittivo", ha aggiunto Pult.

L'obiettivo di trasferimento come fissato nella legge deve essere raggiunto entro il 2018 e a partire da quel momento il numero dei transiti di camion attraverso le Alpi svizzere autorizzati sarà di 650'000 l'anno.

Per l'iniziativa delle Alpi il governo dovrebbe aumentare ancora la tassa sul traffico pesante (TTPCP) portandola al massimo permesso e adeguarla al rincaro. La limitazione del numero dei camion e l'aumento della tassa sono compatibili con gli accordi bilaterali tra la Svizzera e l'Unione europea. L'iniziativa delle Alpi rivendica inoltre l'introduzione di valori limiti di CO2 per gli autocarri.

I trasporti sono responsabili di un terzo del CO2 immesso nell'atmosfera in Svizzera. Nel trasporto merci, il 95% di questo gas ad effetto serra proviene dal traffico stradale. Il riscaldamento climatico è legato soprattutto alle emissioni di CO2.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 4 anni fa su tio
Nel resto del mondo nessuno muore perché i camion transitano in strada piuttosto che su rotaia o per lo meno non ci sono tutte queste inutili polemiche per un servizio indispensabile.
beta 4 anni fa su tio
Mim, Pika e Kevlar 3 che hanno sicuramente, a chiacchiere, il modo di cambiare l'evoluzione del canton Ticino. Esattamente come quelli che si tagliano gli attributi per farla alla moglie !
beta 4 anni fa su tio
Mah chi scrive é già transitato ad esempio sulla tratta appenninica Bologna Firenze, oppure sull'autostrada MI-Ve o Mi Bo ? Lì vi é veramente traffico di camion e quello che transita dal Gottardo in confronto non é niente ! Onestamente bisogna ammettere che sia dal Gottardo o dal S. Bernardino il problema camion non é così catastrofico come certi lo dipingono e onestamente di pecore nere ne vedo ben poche. Si vede che taluni il vero traffico lo hanno visto solo per sentito dire ! Buona serata.
Pikasék 4 anni fa su tio
@beta Bella morale: non abbiamo ancora toccato il fondo, quindi c'è ancora grande margine di peggioramento... Ma se ci impegniamo a fondo riusciremo a far diventare il nostro territorio come i modelli da te citati BO-FI, MI-VE o MI-BO; dài che ce la possiamo fare! Complimenti! Congratulazioni pure per le figure retoriche: "vedere per sentito dire" farebbe invidia anche al grande Macchiavelli. Poro Tesín!
MIM 4 anni fa su tio
@beta Dici? Sei mai transitato sul tratto Bellinzona nord-Biasca, per esempio? D'estate chiudono una corsia, si transita a 80 km/h e sai perché. Non te lo dico; tu continua pure a fare la Bologna-Firenza o al Mi-Ve..
beta 4 anni fa su tio
@Pikasék 1- Gottardo e s.Bernardino l'ho li ho transitati qualche centinaio di volte ! 2 -Ti, anzi, vi auguro di trovarvi vis a vis con un radiatore di un autocarro o anche semplicemente di una qualsiasi automobile, poi vedrete che dopo una salutare caghetta cambierete immediatamente, a meno di essere veramente tonti, IDEA ! Buona giornata e continuate pure a farvi seghe per farla agli altri.
MIM 4 anni fa su tio
@beta Le seghe mentali mi sa che sei tu a fartele, quelle vere non saprei ma credo che tu sia egregiamente in grado di fartele senza patemi.
Pikasék 4 anni fa su tio
@beta Devo ripetermi: poro Tesín... Ad essere certi che il nostro territorio apparterrà in futuro agli esseri della tua specie, sarebbe da augurarsi un degrado fulmineo che renda invivibile la regione ancor prima di quanto si stia già facendo... Per il bene dell'umanità, quella con il cervello che comanda il resto del corpo intendo!
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
In Svizzera 182 nuovi contagi
Nessun decesso, e sette ospedalizzazioni. I dati aggiornati dall'Ufsp
SVIZZERA
2 ore
Quel ritorno a scuola, all'ombra della seconda ondata
Lunedì in diversi cantoni le scuole riapriranno i battenti, ecco quali misure adotteranno
FOTO
SVIZZERA
3 ore
Centauri in sfilata "occupano" il passo del Gottardo
Oltre 200 motociclisti si sono riuniti per manifestare contro due iniziative socialiste anti-rumore
GERMANIA
4 ore
I segni (forse) indelebili che il Covid-19 lascia sul cuore
Li hanno riscontrati dei ricercatori tedeschi, anche su pazienti giovani e che erano stati malati in modo lieve
SVIZZERA
5 ore
Martullo-Blocher: «Con la crisi del Covid-19, mai come ora, prima i nostri»
La consigliera UDC sul piede di guerra, in vista della chiamata alle urne per l'Iniziativa sulla limitazione
BERNA
6 ore
Telecamere nascoste per stanare il ladro di monete
Le ha installate Migros in una filiale bernese. Ma ora la giustizia ha scagionato il collaboratore accusato di furto
SVIZZERA
15 ore
Giovani, chiedetevi: «Devo veramente andare a quella festa?»
È l’appello del capo delle emergenze dell’Oms, Mike Ryan
SVIZZERA
19 ore
«Automobile al sole: una trappola mortale». Parola del TCS
Qualche consiglio utile per evitare brutte sorprese in questi giorni di canicola
OBVALDO
20 ore
Titlis: boom di turisti elvetici, ma non è sufficiente
Gli impianti di risalita sono presi d'assalto, ma manca comunque circa il 70% dei visitatori
SVIZZERA / LIBANO
20 ore
Nessun aiuto svizzero al Governo libanese
Gli aiuti andranno direttamente alla popolazione, tramite la Croce Rossa
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile