Foto lettore 20 minuten - michelphotography.ch
SVIZZERA
13.11.15 - 17:520

Non siamo in agosto ma "preparatevi a una pioggia di stelle cadenti"

Anche il mese di novembre si presta a questo spettacolo della natura, sabato ci sarà una notte favorevole

ZURIGO - Nella notte di sabato 14 novembre, vale la pena cercare un punto poco illuminato su una collina e guardare il cielo di notte. "Sarà possibile vedere molte stelle cadenti", ha spiegato Daniel Karbacher, astronomo dell'Osservatorio di Zurigo. Perché novembre, dopo agosto, è il secondo mese dell'anno più favorevole per vivere questa esperienza.

Migliaia di meteore bruciano in questo periodo nell'atmosfera terrestre. Provenendo dalla costellazione del segno zodiacale del Leone vengono chiamate Leonidi. Anche le Tauridi possono essere avvistate, queste provengono dalla costellazione del Toro.

La luna sarà solo uno spicchio - “Le tauridi sono piuttosto lente e quindi meno visibili”, ha continuato Karbacher. Le leonidi sono invece tra le meteore più veloci nel cielo. L’astronomo ha spiegato che “più le stelle cadenti sono veloci, meglio è possibile vederle nel cielo, perché ionizzano l’aria illuminandola”.

Anche se il momento clou delle Leonidi è previsto solo nella notte di giovedì 19 novembre, lo specialista consiglia di guardare già da oggi il cielo “perché non c’è nebbia, e forse è prevista solo qualche piccola nuvola”. Inoltre in cielo la luna è solo uno spicchio in questi giorni, perciò vedere le stelle sarà ancora più facile.

Il momento migliore è dopo la mezzanotte - Chiunque voglia vedere le stelle cadenti deve ritagliarsi un po’ di tempo. "Gli occhi si abituano pian piano al buio per poter vedere meglio le stelle", ha sottolineato l’astronomo. Questo anche perché ci saranno molte stelle cadenti "ma non una ogni minuto". Il momento più propizio è dopo la mezzanotte.

Manda le tue foto al numero WhatsApp della redazione 0763373500.

Foto lettore 20 minuten - michelphotography.ch
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
VAUD
42 min
Falso allarme bomba all’ospedale, fermato un adolescente
Il giovane è stato identificato e ascoltato ieri dalla polizia. Tutto sarebbe nato da un malinteso
ZURIGO
1 ora
«In ogni angolo della Svizzera ci sono dei sopravvissuti alla Shoah»
Si celebra oggi il 75° anniversario della liberazione di Auschwitz. La responsabile della fondazione elvetica Gamaraal: «Siamo in una fase critica»
ZURIGO
14 ore
Coronavirus, due casi sospetti a Zurigo
Due persone che recentemente hanno soggiornato in Cina si trovano al momento in quarantena al Triemli-Spital
BERNA
14 ore
Fermati due scassinatori di distributori automatici
Si tratta di un 27enne e di un 28enne, fermati da una pattuglia di polizia a Unterseen
DAVOS
15 ore
La delegazione del Congo non ha pagato l'hotel
Al WEF l'entourage del presidente Félix Tshisekedi ha soggiornato ad Arosa. Ma è ripartito senza saldare il conto
SVIZZERA
20 ore
La pornografia dura aumenta il rischio di violenza sulle donne
Diversi esperti concordano: il consumo regolare di pornografia può generare un effetto di assuefazione che abbassa l'asticella del tollerabile
SVIZZERA
20 ore
Coronavirus, Berna decide di alzare il livello di guardia
La Confederazione ha rafforzato l'obbligo di notifica: i casi sospetti saranno da segnalare entro due ore
ZURIGO
22 ore
Ricevono la disdetta e ritrovano i loro appartamenti su Airbnb
Un inquilino racconta l'incredibile vicenda e promette battaglia per restare nella sua casa
FOTO
SVIZZERA
23 ore
Altro duo per la presidenza del PS
I consiglieri nazionali Mathias Reynard e Priska Seiler Graf hanno deciso di correre insieme per la co-presidenza
GINEVRA
1 gior
Quei flirt (pericolosi) tra secondini e detenuti
L'ultimo caso è avvenuto nella prigione-ospedale Curabilis nel Canton Ginevra. Il più eclatante fu quello di Hassan Kiko e Angela Magdici
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile