NEUCHATEL
23.03.15 - 09:530
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Omicidi in calo, le cifre più basse degli ultimi 30 anni

Estorsione, truffe e falsità in atti sono in aumento

NEUCHATEL – Nel 2014 sono stati registrati 41 reati di omicidio consumato, ovvero il livello più basso da quando vengono rilevate le denunce alla polizia (1982). Rispetto al 2013, si osserva anche un arretramento generale dei reati al Codice penale (-8,5%), alla legge sugli stupefacenti (-16,8%) e alla legge sugli stranieri (-4,7%). Questi i principali risultati che emergono dalla statistica criminale di polizia condotta dall’Ufficio federale di statistica (UST).
Più della metà (23) di tali omicidi ha avuto luogo nella sfera domestica. Rispetto al 2013, il numero di reati di omicidio (compresi i tentativi) con arma da fuoco è lievemente diminuito, passando da 46 a 18 reati (47 in media tra il 2009 e il 2013). Dalla prima rilevazione a fini statistici del 1982, che riguardava solo una selezione di denunce alla polizia, questo è il numero di reati di omicidio più basso mai registrato. Nel 1990 si contavano 110 reati di omicidio consumato, ovvero un tasso di 1,6 omicidi consumati ogni 100'000 abitanti; nel 2014, questo tasso è sceso a 0,5.

In diminuzione alcuni reati, ma non tutti - La maggior parte dei reati al Codice penale (CP) riguarda i reati contro il patrimonio (70%) e la flessione registrata tra il 2013 e il 2014 può essere ascritta in larga parte ai furti (senza i furti di veicoli), con un calo di 31'270 reati (-14,3%). Dopo il «picco» osservato nel 2012, il numero dei furti registrati nel 2014 (186'708) è tornato ai valori del 2009 e del 2010. Analizzando l'insieme dei reati più in dettaglio, si osserva che molti di essi hanno subito un calo rispetto al 2013, come per esempio le lesioni personali semplici (-8,7%), le rapine (-25,9%) o le minacce (-7,5%). Del resto, questi reati hanno raggiunto il loro livello più basso dalla revisione della statistica del 2009. Inversamente, alcuni reati registrano una progressione rispetto all'anno precedente, come le truffe (+2,8%), l’estorsione (+19,5%) o ancora la falsità in atti (+14,4%), che sono in aumento già da anni. I furti di veicoli sono aumentati dell'8,4% nel 2014 dopo diminuzioni consecutive nel 2012 e 2013.

Il 40% di imputati minorenni in meno dal 2009  - Il numero di imputati minorenni è nuovamente sceso rispetto all'anno precedente (-1,2%) ed è in costante calo dalla revisione della statistica, attestandosi a 8994 imputati nel 2014, laddove erano 14’899 nel 2009. Anche tra i giovani adulti (18-24 anni) il numero di imputati è sceso globalmente dell'8,9%, registrando anche qui il valore più basso dal 2009 (14'720 imputati). Per quanto riguarda gli adulti, si osserva un lieve calo dell'1%, per un totale di 55'130 imputati.

Scende ancora il numero di imputati richiedenti l'asilo  - Come nel 2013, si osserva una nuova sensibile diminuzione degli imputati richiedenti l'asilo (-1400 imputati, -30,9%); nel 2014 se ne contavano 3127, ovvero il valore più basso dal 2009.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
«Ogni anno perdiamo migliaia di soldati»
Non c'è una guerra in corso. Ma un'emorragia di reclute, che preoccupa non poco Berna
LUCERNA
2 ore
Maestro mezzo nudo e con la lingua di fuori invia selfie agli studenti
Polemica in una scuola media per scatti ritenuti inappropriati. Insegnante allontanato.
SVIZZERA
14 ore
Crediti e ipoteche a PostFinance: la decisione non piace a tutti
Il mondo bancario è diviso, mentre l'Unione svizzera arti e mestieri e i sindacati sono decisamente contrari.
SVIZZERA
15 ore
A novembre la SSR lancerà una piattaforma streaming
Si chiamerà Play Suisse e ospiterà produzioni svizzere doppiate o sottotitolate in tutte le lingue nazionali
SVIZZERA
15 ore
La Svizzera si tinge di blu
Con gli ulteriori allentamenti previsti per mezzanotte, il Paese entra in una nuova fase della lotta contro il Covid-19.
BERNA
18 ore
Canapa CBD: 33 milioni restituiti ai produttori
Il denaro era stato versato in tasse sul tabacco, riscosse però non legalmente
ZURIGO
19 ore
Flixbus: caos sui viaggi tra città svizzere
La società si difende dalle accuse di cabotaggio affermando che si è trattato di un "errore tecnico".
SVIZZERA
20 ore
PostFinance verso una privatizzazione parziale
Avviata la procedura di consultazione sulla revisione della legge che vieta la concessione di crediti e ipoteche.
SVIZZERA
21 ore
Le frontiere riaprono il 15 giugno
Tutte le restrizioni in entrata vigenti nel nostro Paese saranno revocate.
SVIZZERA
21 ore
Il Ticino vuole strade sicure, la Confederazione risponde
L'iniziativa cantonale "Strade più sicure subito!" chiede di vietare il transito a chi non ha i dispositivi di sicurezza
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile