TIPRESS
BERNA
24.02.15 - 09:010
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Sci e snowboard non sono più pericolosi

Ogni anno sulle piste continuano però a ferirsi mediamente 87 000 appassionati di sport sulla neve

BELLINZONA - Lo sci e lo snowboard non sono diventati più pericolosi in Svizzera, ma ogni anno sulle piste continuano a ferirsi mediamente 87 000 appassionati di sport sulla neve.

Lo sci è praticato da circa 2,5 milioni di abitanti in Svizzera, mentre 0,4 milioni prediligono lo snowboard. Parte di questi sportivi frequenta anche le piste all'estero. Si stima che gli sciatori passino l'84 percento delle giornate sulla neve in Svizzera, e gli snowboardisti il 91 percento. È quanto rilevato da uno studio dell'upi, che ha analizzato per la prima volta in modo approfondito l'incidentalità dello sport sulla neve sulle piste svizzere.

L'upi ha constatato che da metà degli anni 90 le cifre d'incidente relative a sci e snowboard sono rimaste relativamente stabili. In media, circa 39 000 sciatori e 13 000 snowboardisti domiciliati in Svizzera hanno riportato sulle piste elvetiche lesioni tali da richiedere cure mediche. A ciò si aggiungono 30 000 sciatori e 5000 snowboardisti feriti con domicilio all'estero.

Ogni anno sulle piste svizzere perdono mediamente la vita 6 sciatori o snowboardisti, più 10 freerider che praticano lo sci o snowboard fuori pista, lontano quindi dalle piste segnalate. Il numero di feriti mortalmente, soprattutto delle vittime del freeriding, oscilla fortemente, in quanto è soggetto all'influenza delle condizioni metereologiche e di neve. In questo caso non si rileva pertanto alcun trend di lungo periodo. Il rischio di subire un incidente mortale è pari a un morto su 1,4 milioni di giornate sulla neve. In base alle valutazioni dell'upi si può concludere che, contrariamente alle previsioni, sciare e praticare lo snowboard non è diventato più pericoloso negli ultimi anni.

Tra gli sciatori la quota di incidenti causati da collisioni ammonta soltanto al 7,4 percento, tra gli snowbordisti addirittura al 3,8 percento. Inoltre, l'upi ha rilevato che nei giorni del weekend, in cui sulle piste sono presenti più appassionati di sport sulla neve, il rischio di collisione non è superiore agli altri giorni della settimana.

 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
12 ore
Coronavirus, due casi sospetti a Zurigo
Due persone che recentemente hanno soggiornato in Cina si trovano al momento in quarantena al Triemli-Spital
BERNA
12 ore
Fermati due scassinatori di distributori automatici
Si tratta di un 27enne e di un 28enne, fermati da una pattuglia di polizia a Unterseen
DAVOS
13 ore
La delegazione del Congo non ha pagato l'hotel
Al WEF l'entourage del presidente Félix Tshisekedi ha soggiornato ad Arosa. Ma è ripartito senza saldare il conto
SVIZZERA
18 ore
La pornografia dura aumenta il rischio di violenza sulle donne
Diversi esperti concordano: il consumo regolare di pornografia può generare un effetto di assuefazione che abbassa l'asticella del tollerabile
SVIZZERA
18 ore
Coronavirus, Berna decide di alzare il livello di guardia
La Confederazione ha rafforzato l'obbligo di notifica: i casi sospetti saranno da segnalare entro due ore
ZURIGO
20 ore
Ricevono la disdetta e ritrovano i loro appartamenti su Airbnb
Un inquilino racconta l'incredibile vicenda e promette battaglia per restare nella sua casa
FOTO
SVIZZERA
21 ore
Altro duo per la presidenza del PS
I consiglieri nazionali Mathias Reynard e Priska Seiler Graf hanno deciso di correre insieme per la co-presidenza
GINEVRA
1 gior
Quei flirt (pericolosi) tra secondini e detenuti
L'ultimo caso è avvenuto nella prigione-ospedale Curabilis nel Canton Ginevra. Il più eclatante fu quello di Hassan Kiko e Angela Magdici
BERNA
1 gior
Le spara «per passione», arrestato
Una donna di Thun ferita da un colpo di pistola. È in gravi condizioni. In manette un uomo
SVIZZERA
1 gior
Le piazze svizzere contro il 5G
Manifestazioni oggi a Berna, Ginevra e Zurigo. I dimostranti «preoccupati per la salute»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile