SVIZZERA
29.01.15 - 12:000
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Discriminazione salariale, Unia vuole controlli sistematici

Il sindacato non esclude la possibilità di sanzioni

BERNA - Le denunce volte ad imporre la parità salariale fra uomo e donna sono un importante strumento per combattere le ingiustizie, ma chi agisce in tal senso deve avere coraggio e molta pazienza poiché i tempi giudiziari sono molto lunghi. La messa in guardia viene dal sindacato Unia, che rivendica controlli sistematici e possibilità di sanzioni.

"Sono in particolare i rami professionali del terziario, con la loro forte presenza femminile, a presentare salari generalmente bassi e differenze salariali spesso marcate", afferma in un comunicato odierno Christine Michel, incaricata alle pari opportunità di Unia.

Da 33 anni le donne in Svizzera devono lottare per questo diritto costituzionale, sottolinea Corinne Schärer, membro del Comitato direttore di Unia. "Per imporre ovunque la parità salariale, occorre obbligare tutte le imprese a controllare ad intervalli regolari che i propri salari rispettino il principio di parità e pubblicare i risultati di tali controlli", aggiunge.

Il sindacato ritiene che la proposta di revisione della legge sulla parità salariale espressa dal Consiglio federale in autunno vada nella giusta direzione ma non sia ancora sufficiente.

Per fare pressione su governo e parlamento, organizzazioni femminili, partiti di sinistra e donne PPD organizzano una manifestazione nazionale per il prossimo 7 marzo.

Ats

Commenti
 
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
45 min
Compagnie aeree "furbette": «Spesso non pagano i risarcimenti»
In caso di cancellazione di voli o di ritardi i viaggiatori avrebbero diritto a un rimborso, ma spesso le loro legittime richieste vengono ignorate
GLARONA
1 ora
Fiamme nella notte, distrutto uno chalet
L'incendio è divampato attorno alle 4.00 in una casa di vacanza (disabitata) a Elm
ZURIGO
11 ore
Un ordigno inesploso crea il caos a Hinwil
La munizione si trovava nel centro logistico dell'esercito ed è stata messa in sicurezza e rimossa in serata dagli specialisti. L'area è stata off-limits per almeno mezz'ora
FOTO
ZURIGO
17 ore
Una piazza per Köbi Kuhn? «Prima vi sono diverse donne da onorare»
Due consigliere comunali fanno scoppiare la polemica attorno all'idea di dedicare la piazza di Wiedikon all'allenatore della Nazionale da poco scomparso
FOTO
LUCERNA
18 ore
Vola nel burrone e ne esce illeso
È andata di lusso al conducente di un furgone che questa mattina è stato protagonista di un incidente avvenuto a Entlebuch
SVIZZERA
19 ore
BNS, i tassi negativi sono «sempre necessari»
La Banca nazionale svizzera ha ribadito oggi la propria disponibilità a intervenire all'occorrenza sul mercato dei cambi, che «rimane fragile»
VAUD
19 ore
Non sa abbastanza bene il tedesco: 22enne romando escluso da Swisscoy
Il centro di competenza dell'Esercito non indicava alcun livello minimo per accedere alla formazione: «È per non scoraggiare nessuno»
SVIZZERA
21 ore
Ecco il primo rifugiato con un impiego fisso presso La Posta
L'azienda descrive così Henok Afewerki: «Da ragazzo dal futuro incerto a collaboratore della logistica con ottime prospettive»
FOTO
SAN GALLO
22 ore
Ne hanno fatto esplodere un altro
Preso di mira la notte scorsa un bancomat a Sevelen. I danni ammontano a circa 100mila franchi
SVIZZERA
22 ore
Svizzeri in vacanza? Sicurezza e prossimità
Il TCS ha elencato una serie di consigli per le vacanze all’estero
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile