ENERGY CHALLENGE
18.09.18 - 15:590

5 buoni motivi per condividere l’automobile

La riduzione delle emissioni di CO2 e la ripartizione dei costi non sono gli unici argomenti a favore del carpooling

 

In Svizzera la media di occupanti per automobile nel traffico dei pendolari ammonta ad appena 1,1 persone, il che si traduce in elevate emissioni di CO2 e in ingorghi stradali nelle ore di punta. Il carpooling potrebbe porre un freno a questa situazione. Ecco cinque buoni motivi per incoraggiare gli svizzeri a condividere l’auto e recarsi insieme al lavoro.

1. Tutela dell’ambiente

Secondo l’Ufficio federale di statistica, nel 2016 il traffico su strada è stato la causa del 38 percento delle emissioni di CO2 in Svizzera. La stima non contempla ancora il traffico aereo internazionale. La mobilità nazionale è responsabile di ben un terzo del consumo di energia di tutta la Svizzera. Se in ogni automobile viaggiassero almeno tre passeggeri, l’emissione totale di biossido di carbonio e il consumo di energia causato dal traffico dei pendolari potrebbero ridursi di ben il 60 percento. Il peso più elevato delle vetture dovuto al maggior numero di passeggeri per ogni autoveicolo influisce molto meno sulle emissioni di CO2 e sul consumo di energia complessivo rispetto a quanto si andrebbe a consumare se ognuno di loro viaggiasse con la propria automobile.

2. Flusso del traffico

Se 1000 persone andassero e tornassero dal lavoro con 250 o 300 automobili anziché con le attuali 900, il traffico sarebbe meno congestionato. Secondo l’Ufficio federale di statistica, durante la settimana i picchi di traffico si registrano tra le ore 17 e 18, mentre il picco mattutino tra le ore 7 e le 8 è meno marcato. Il carpooling potrebbe decongestionare notevolmente il traffico in queste fasce orarie, rendendo più scorrevole.

3. Abbattimento dei costi

Condividere l’auto significa meno spese di carburante, corrente o parcheggio. Se il gruppo di passeggeri è formato sempre dalle stesse persone, i costi delle singole automobili e del parcheggio comune possono essere sommati e poi divisi alla fine del mese per numero di passeggeri, oppure conducenti e automobili si alternano in intervalli regolari. Le differenze, anche notevoli, concernenti consumo, premio di assicurazione e comfort dell’automobile non consentono di elaborare una formula valida una volta per tutte per ripartire equamente i costi. L’importante è trovare una soluzione accettabile per tutti gli interessati. Le app che organizzano passaggi in macchina tra almeno due soggetti in genere offrono già opzioni di pagamento e il conducente, a viaggio concluso, riceve un accredito sul suo conto.

4. Vedute più ampie

Il car pooling consente di conoscere nuove persone, oppure di rinsaldare i legami con colleghi di lavoro, vicini di casa e amici. In questo modo possono nascere conversazioni interessanti e magari ci si arricchisce di nuove prospettive che altrimenti non si percepirebbero dall’interno del proprio gruppo sociale. Anche se non si dovessero condividere le stesse vedute del resto dei passeggeri, il confronto con angolature, opinioni e influssi diversi stimola l’intelletto.

5. Obbligo morale

L’idea era quella di andare al lavoro di buon mattino, prima dell’arrivo dei colleghi, per rispondere alle mail più importanti e concentrarsi in santa pace sui compiti da svolgere, per poi magari anticipare la fine della giornata lavorativa con la coscienza a posto, fare un po’ di sport e preparare una cena sana. Tuttavia il tasto snooze della sveglia, un partner bisognoso di attenzioni, la lettura mattutina del giornale, o il semplice gingillarsi in casa spesso vanificano questi piani. Invece il collega o il superiore che aspettano sotto casa in macchina, a un’ora prestabilita, diventano per noi un impegno morale, aumentando le probabilità di mettere finalmente in pratica i nostri buoni propositi.

Energy Challenge 2018 - Energy Challenge 2018 è una campagna nazionale di SvizzeraEnergia e dell'Ufficio federale dell'energia sui temi dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. 20 minuti è partner media e approfondisce i temi principali con grafici, reportage e interviste. Trovate maggiori informazioni sull'app gratuita per Android e iOS.

Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report