ENERGY CHALLENGE
29.05.18 - 10:100

La modalità «stand-by» vi può costare 150 franchi

Una lettrice chiede se spegnere completamente gli elettrodomestici in caso di inutilizzo comporti eventuali danni agli stessi con conseguente necessità di sostituzione. Il Dr. Energy la tranquillizza

 

I miei coinquilini si rifiutano di lasciare in modalità stand-by il nostro televisore da 65 pollici e la macchina per il caffè, sostenendo che gli apparecchi in stand-by si rompano più velocemente e debbano quindi essere sostituiti prima del previsto. Abbiamo trovato diversi studi che tuttavia non sembrano né confermare né smentire questa tesi. Lei cosa ne pensa? È più ecologico risparmiare energia quotidianamente, mettendo tuttavia in conto che gli apparecchi elettronici di intrattenimento e gli elettrodomestici da cucina durino eventualmente meno? Oppure l’obiettivo dovrebbe invece essere quello di prolungare il più possibile la durata degli elettrodomestici?

Stephanie (23) da Zurigo

 

Spegnere completamente gli elettrodomestici conviene sicuramente e, facendolo, non bisogna temere che questo li danneggi. Il fatto di mantenere gli elettrodomestici in modalità stand-by è semplicemente una questione di comodità; tuttavia, anche in tal senso esistono alcuni strumenti in grado di semplificare notevolmente la procedura di spegnimento.

Uno degli elettrodomestici che consuma corrente in modo spropositato è sicuramente la macchina per il caffè. Per far sì che il caffè sia pronto e venga servito bollente, la macchina deve infatti prima aver raggiunto la temperatura di esercizio. Tuttavia, riscaldare l’apparecchio richiede un po’ di tempo, dal momento che questi elettrodomestici sono programmati in modo tale da effettuare sempre anche un ciclo di risciacquo al momento dell’accensione. Pertanto, quando la macchina non è completamente spenta, un piccolo sistema di riscaldamento elettrico provvede a mantenerla sempre calda. Generare calore comporta un notevole consumo di energia elettrica e questo implica quindi che la funzione di mantenimento del calore richieda molta più energia rispetto a quella necessaria per la preparazione di una tazza di caffè. Si tratta di un aspetto riscontrato anche dai produttori di macchine per il caffè. Gli apparecchi vengono quindi programmati in modo tale da permettere che la macchina si spenga automaticamente nel caso in cui non venga utilizzata per un determinato intervallo di tempo. Quindi, se al giorno si effettuano mediamente due o al massimo quattro accensioni e spegnimenti, il problema non sussiste e l’elettrodomestico non subirà assolutamente alcun danno.

È necessario che il televisore possa essere sempre acceso tramite telecomando?

A differenza della macchina per il caffè, il televisore non deve essere mantenuto caldo. La modalità di stand-by serve semplicemente a permettere di accendere l’apparecchio anche tramite telecomando; proprio per questo il televisore deve rimanere sempre in modalità di ricezione e una parte delle componenti elettroniche, compreso anche l’alimentatore (con trasformatore), deve essere sempre in funzione.

In modalità stand-by il consumo di un televisore non è ovviamente elevatissimo, se paragonato a quello di una macchina per il caffè, ma sommando il consumo di tutti gli elettrodomestici presenti in casa la spesa finale sarà bella sostanziosa: uno studio di SvizzeraEnergia ha infatti stabilito che in un nucleo familiare composto da quattro persone gli apparecchi presenti in modalità stand-by necessitano di una potenza continua pari a un massimo di 80 Watt che, nel corso di un intero anno, produce un consumo totale di quasi 700 chilowattora, corrispondente a circa il doppio dell’energia elettrica necessaria per illuminare l’intera casa. Espresso in termini monetari il costo ammonta a circa 150 franchi.

Un supporto a prezzo ridotto che consente di risparmiare elettricità: la presa multipla

Vi sono piccoli strumenti in grado di semplificare la procedura di spegnimento e di evitare la modalità stand-by. Nel caso del computer è possibile infatti ricorrere a una presa multipla Master-Slave, che consente di spegnere automaticamente anche tutti gli strumenti di supporto, come ad esempio la stampante, ogniqualvolta l’apparecchio principale venga spento. Ancora più conveniente risulta una presa multipla azionabile tramite interruttore, che consente di spegnere manualmente tutti i dispositivi collegati premendo un semplice tasto. Per quanto riguarda il televisore è invece disponibile il cosiddetto «Ecoman», che permette di spegnere completamente gli apparecchi nel momento in cui il relativo consumo elettrico scenda al di sotto di un determinato valore.
L’accensione di «Ecoman» avviene per mezzo dello stesso telecomando: in tal modo non sarà quindi necessario andare alla ricerca di un ulteriore pulsante.

Dopo un determinato intervallo di tempo subentra la modalità «sleep»

Il giro di affari legato agli apparecchi ad elevato consumo energetico è davvero limitato e proprio per questo, in caso di inutilizzo, si attiva quindi sempre la modalità «sleep», che consente una riduzione del consumo energetico. In molti elettrodomestici questa modalità a consumo ridotto deve tuttavia essere attivata. Ad esempio, chi vuole può persino spegnere l’indicatore del tempo presente sul forno.

Quindi, non ti devi preoccupare: spegnere gli elettrodomestici conviene sempre, e solo in rarissimi casi gli apparecchi ne possono risultare danneggiati. Anzi, vale proprio il contrario: gli elettrodomestici che vengono regolarmente spenti del tutto tendono a durare in linea di principio più a lungo.

Dr. Energy
Jules Pikali, alias Dr. Energy, risponde alle domande dei lettori sul tema dell’energia. Insieme ad altri consulenti in materia di energia, Jules Pikali gestisce la infoline di SvizzeraEnergia. Il servizio di consulenza gratuita dell’Ufficio federale dell’energia risponde alle domande dei privati sul tema dell’energia telefonicamente al numero 0848 444 444 o tramite l’apposito modulo di contatto disponibile su www.svizzeraenergia.ch/page/it-ch/consulenza-svizzeraenergia.

Energy Challenge 2018
Energy Challenge 2018 è una campagna nazionale di SvizzeraEnergia e dell'Ufficio federale dell'energia sui temi dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. 20 minuti è partner media e approfondisce i temi principali con grafici, reportage e interviste. Trovate maggiori informazioni sull'app gratuita per Android e iOS.

Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report