NJ Devils
1
CHI Blackhawks
0
2. tempo
(1-0 : 0-0)
NY Rangers
0
MON Canadiens
1
2. tempo
(0-1 : 0-0)
PIT Penguins
0
ARI Coyotes
0
2. tempo
(0-0 : 0-0)
EDM Oilers
LA Kings
03:00
 
NJ Devils
NHL
1 - 0
2. tempo
1-0
0-0
CHI Blackhawks
1-0
0-0
1-0 HALL
14'
 
 
14' 1-0 HALL
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 02:02
NY Rangers
NHL
0 - 1
2. tempo
0-1
0-0
MON Canadiens
0-1
0-0
 
 
11'
0-1 GALLAGHER
GALLAGHER 0-1 11'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 02:02
PIT Penguins
NHL
0 - 0
2. tempo
0-0
0-0
ARI Coyotes
0-0
0-0
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 02:02
EDM Oilers
NHL
0 - 0
03:00
LA Kings
Ultimo aggiornamento: 07.12.2019 02:02
Keystone/foto d'archivio
+ 8
UN DISCO PER L'ESTATE
19.07.19 - 09:470
Aggiornamento : 31.07.19 - 21:19

Eterno DiPietro: reti storiche, imprese Olimpiche e mille emozioni

Una Stanley Cup vinta con Montréal, una tappa in Germania e poi la lunghissima avventura in Svizzera, iniziata ad Ambrì prima di legarsi profondamente allo Zugo. DiPietro nel cuore degli appassionati

ZUGO - Reti, assist, un'invidiabile longevità e un indiscusso talento hanno fatto di Paul DiPietro uno dei primattori dell'hockey svizzero per oltre 15 stagioni.

Dopo una prima parte di carriera in NHL, dove nel 1993 conquistò anche la Stanley Cup con i Montréal Canadiens - con tanto di 8 gol nell'indimenticabile cavalcata playoff -, l’attaccante classe ‘70 nato a Sault St. Marie (Ontario), approdò nel Vecchio Continente. Una tappa in Germania ai Kassel Huskies, poi l’inizio della sua lunghissima avventura in Svizzera, iniziata ad Ambrì - un’annata memorabile da 44 reti e 100 punti totali -, prima di passare nel '99 allo Zugo, club al quale si è legato profondamente. Nel suo curriculum da ricordare anche due brevi passaggi a Lugano.

Paul DiPietro, tra le icone dei Tori, ha giocato a Zugo ben 571 incontri per un bottino complessivo di 185 gol e 309 assist (4 le semifinali raggiunte). Numeri importanti per un “eterno ragazzo” che, nel 2005 all’età di 35 anni, iniziò ad indossare con orgoglio e il consueto sorriso sulle labbra la maglia della nazionale Svizzera dopo l’ottenimento del passaporto rossocrociato.

Un’esperienza anonima? Macché… DiPietro è abituato a lasciare il segno. Dopo le prime apparizioni nel 2005, nell’anno successivo - quello Olimpico - l’attaccante venne convocato da Ralph Krueger per i Giochi Invernali di Torino. La spedizione a cinque cerchi, chiusasi ai quarti di finale contro la “solita” indigesta Svezia, permise però alla Svizzera di togliersi grandi soddisfazioni e firmare pure un’impresa memorabile… nel segno di Paul DiPietro. Canadese naturalizzato svizzero, l’attaccante firmò il 18 febbraio 2006 una sensazionale doppietta che, unita ai big save dell’insuperabile Martin Gerber, consegnò alla nostra Nazionale uno storico successo per 2-0 contro il Canada in formato NHL dei vari Nash, Thornton, Heatly, Sakic e - tra i pali - Brodeur. 

Chiusa l’avventura da giocatore ai Tori nel 2011, DiPietro ha solcato per altre tre stagioni le piste elvetiche prima di ritirarsi all’età di 44 anni. Appesi i pattini al chiodo dopo 23 stagioni da professionista, ha iniziato un nuovo capitolo della sua vita come Scout e Development coach… ovviamente a Zugo.

Clicca qui per leggere gli articoli precedenti di "Un Disco per l'estate".

 

Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
3 ore
Il Lugano mastica amaro e s'inchina al Langnau
Cinque ferri colpiti dai bianconeri di Kapanen, che nonostante la momentanea rimonta (da 2-0 a 2-2), sono infine stati sconfitti 3-2 dai Tigrotti
SCI ALPINO
6 ore
Super Odermatt: trionfo a Beaver Creek!
Prova sensazionale del giovane rossocrociato, che ha preceduto Kilde e Mayer nel Super G. Per il 22enne si tratta della prima vittoria in Coppa del Mondo
MOTOGP
8 ore
«Valentino Rossi non è mica scemo»
Ritiro o nuovo contratto? Secondo Carlo Pernat il Dottore ha già in mente quel che accadrà. «Ma non pensa di vincere il Mondiale, sa di avere davanti un fenomeno»
SUPER LEAGUE
11 ore
Lugano dalla crisi al record (possibile), Jacobacci: «Non mi interessa»
Sabato ospiti dello Xamax, i bianconeri sognano il successo della tranquillità e del primato di punti nel girone d'andata. «Per noi è una partita cruciale»
FORMULA 1
13 ore
«Vettel non ascolta, si faccia aiutare...»
Mark Webber ha analizzato il momento poco felice del tedesco: «Credo che queste settimane, quelle che precedono la prossima stagione, siano il periodo di pausa più importante della sua carriera»
NATIONAL LEAGUE
16 ore
Lugano, doppio esame per uscire dalla crisi
Weekend importante per i bianconeri di Kapanen, attesi dalle sfide contro Langnau e Zurigo. L'Ambrì aspetta lo Zugo di Tangnes
SUPER LEAGUE
19 ore
Lugano in emergenza a Neuchâtel: in palio punti d'oro
Bianconeri in terra neocastellana per tirarsi fuori definitivamente dalla zona pericolosa della classifica
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«Lugano a un bivio, la fiducia era sotto le lame. Ambrì? In passato si sarebbe smarrito»
La maggior parte delle squadre ha già consumato metà regular season. Grégory Christen: «Kapanen è valido, ma qualcosa deve cambiare. Ad Ambrì c’è anche un po’ di sfortuna». E sulle altre…
SERIE A
1 gior
«Andando in Serie B ho rinunciato al Pallone d'Oro»
Gianluigi Buffon è tornato a parlare della stagione di purgatorio trascorsa con la sua Juve: «Se oggi a quasi 42 anni mi trovo qui è in virtù di quella scelta fatta 14 anni fa»
MOTOMONDIALE
1 gior
Vale si diverte in Mercedes: «Vi spiego tutto...»
L'italiano tra presente e futuro: «Questa stagione è stata molto complicata, 2020 anno importante». 9 dicembre il giorno dello "scambio"
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile