KUDERMETOVA V. (RUS)
0
BENCIC B. (SUI)
2
fine
(3-6 : 4-6)
KUDERMETOVA V. (RUS)
0 - 2
fine
3-6
4-6
BENCIC B. (SUI)
3-6
4-6
WTA-S
EASTBOURNE GREAT BRITAIN
Ultimo aggiornamento: 25.06.2019 14:12
MOTOGP
15.06.14 - 15:000
Aggiornamento : 17.11.14 - 09:16

Marquez settebellezze ma Rossi e Pedrosa ci sono

Il campione del mondo ha vinto ancora. Vale e Dani gli hanno tuttavia dato del filo da torcere

BARCELLONA (Spagna) - Tra le due Honda che litigavano stava per spuntarla Valentino Rossi ma alla fine anche il Gp di Catalunya ha certificato lo strapotere di Marc Marquez. Il campione del mondo a Barcellona ha riaggiornato la lista dei record, centrando la settima vittoria su sette gare, allungando a 175 punti in classifica e regalando la centesima vittoria alla Honda in Motogp. Il tutto nel più bel Gp stagionale, al termine di una corsa emozionante e spettacolare, caratterizzata da sorpassi in serie. Venticinque giri di batticuore, che hanno premiato il campione del mondo capace di riprendersi due volte nell’ultimo giro il primo posto dagli attacchi del compagno di scuderia Pedrosa che nel tentativo disperato di un ultimo sorpasso alla penultima curva è andato lungo, finendo terzo.

Davanti a lui la Yamaha di Valentino Rossi che per tre quarti di gara aveva fatto una corsa straordinaria. Quarto Lorenzo. Una battaglia senza esclusione di colpi tra i Fab-Four, iniziata dal semaforo verde quando Pedrosa ha perso subito il primo posto conquistato in pole e dopo un breve interregno di Lorenzo è stato Valentino a prendersi la prima piazza. Alle sue spalle s’è scatenata una lotta fratricida tra Pedrosa e Marquez che si sono presi a sportellate favorendo la fuga dell’italiano. Lorenzo ha impiegato qualche giro a riprendere il passo giusto ma da metà gara si è inserito nella lotta.

La crema della corsa è però arrivata negli ultimi sei-sette giri. Marquez e Pedrosa hanno superato Rossi che ha provato a riprendersi il primo posto, ci è riuscito ma per poco. Il campione del mondo ha infatti ritrovato il comando della gara e non l’ha lasciato più. Sul secondo gradino del podio Valentino, poi Pedrosa e Lorenzo. Alle spalle delle due case-regine ha fatto corsa a sé Bradl, che per un po’ è rimasto attaccato al carro dei primi quattro poi ha difeso senza affanni il quinto posto. Sesto Aleix Espargaro davanti a Pol Espargaro, ottavo Dovizioso davanti a Iannone con Smith a chiudere la top-ten. (itm/red)  

I risultati di Brasile 2014? Prova a pronosticarli con l'Azzeccamondiale. Sfida i tuoi amici e vinci ricchi premi

Commenti
 
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
1 ora

Dal lungo stop al rinnovo... dopo un folle finale: «A 30 anni non era semplice tornare»

Il ticinese Igor Djuric, fresco di rinnovo fino al 2022, è uno dei leader dello Xamax: «Posso parlare di premio per il duro lavoro. Joël Magnin? È un mister molto attivo e positivo»

SUPER LEAGUE
4 ore

Renzetti resta: «Sarei stato felice in tutti i casi»

Il presidente del Lugano ha commentato il "no" di Leonid Novoselskiy

COPA AMERICA
5 ore

Cavani stende il Cile

L'Uruguay ha vinto il big match con il Cile grazie alla rete firmata nel finale dall'attaccante del PSG. Definiti tutti i quarti di finale della competizione

SONDAGGIO
UN DISCO PER L’ESTATE
7 ore

Quando Seger tornò a casa con la coppa in tram

Il difensore e storico capitano degli Zurigo Lions è un’icona per l’hockey rossocrociato. Nel suo palmarès ha titoli, record e pure un’esultanza indimenticabile

SERIE A
16 ore

Il futuro è ancora un mistero: intanto Valon si rilassa a Gardaland

Il ticinese ha qualche buona proposta sul tavolo: dalla permanenza all'Udinese fino al ritorno in Svizzera...

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report