Immobili
Veicoli
RUUD C. (NOR)
2
RUUSUVUORI E. (FIN)
0
3 set
(6-3 : 6-4 : 2-1)
DJERE L. (SRB)
0
MEDVEDEV D. (RUS)
1
2 set
(3-6 : 0-0)
JEANJEAN L. (FRA)
2
PLISKOVA KA. (CZE)
0
fine
(6-2 : 6-2)
BADOSA P. (ESP)
1
JUVAN K. (SLO)
1
3 set
(7-5 : 3-6 : 0-1)
KICHENOK N./OLARU R.
1
GOLUBIC V./TEICHMANN J.
0
2 set
(7-6 : 4-3)
RUUD C. (NOR)
2
RUUSUVUORI E. (FIN)
0
3 set
(6-3 : 6-4 : 2-1)
DJERE L. (SRB)
0
MEDVEDEV D. (RUS)
1
2 set
(3-6 : 0-0)
JEANJEAN L. (FRA)
2
PLISKOVA KA. (CZE)
0
fine
(6-2 : 6-2)
BADOSA P. (ESP)
1
JUVAN K. (SLO)
1
3 set
(7-5 : 3-6 : 0-1)
KICHENOK N./OLARU R.
1
GOLUBIC V./TEICHMANN J.
0
2 set
(7-6 : 4-3)
Freshfocus
MOTOMONDIALE
22.07.21 - 12:000
Aggiornamento : 19:24

MotoGP: Viñales, Rossi e non solo: seppur sotto traccia il mercato piloti è bollente...

Trattative calde: lo spagnolo potrebbe presto firmare con l'Aprilia

In attesa della decisione di Rossi...

ZELTWEG - dal nostro corrispondente Leonardo Villanova

Tutto tace. E non solo perché i piloti sono ancora in vacanza, anche se quasi tutti hanno già ricominciato la preparazione fisica in vista dal ritorno in pista venerdì 6 agosto a Zeltweg. Ma anche perché, sotto traccia, molto sotto traccia, questi sono giorni intensi di trattative per definire la griglia della prossima stagione, con ben quattro posti ancora da riempire: c’è la Yamaha, innanzitutto, che con il divorzio annunciato di Maverick Viñales a fine stagione deve riempire due posti: quello di Maverick, salvo terremoti dell’ultim’ora, finirà a Franco Morbidelli, ma la cosa comporterà comunque il fatto di ridisegnare completamente la Petronas, destinata a perdere anche Valentino Rossi, che o smetterà, o tenterà l’azzardo Ducati con i colori del suo team (altrimenti ecco Marco Bezzecchi).

E in questo momento diventa difficile capire chi potrà riempire i vuoti: un nome papabile, ringrazi il passaporto inglese, è quello di Joel Dixon, pilota che se a valere fossero i risultati, meriterebbe un anonimato immediato. Circola pure il nome di Andrea Dovizioso, che però interesserebbe a Yamaha, ma non a Petronas. E poi c’è da capire se davvero il matrimonio Aprilia-Viñales si potrà fare o se, invece, ancora una volta a Noale si resterà a bocca asciutta dopo essersi fatti venire l’acquolina in bocca per un pilota.

Nel weekend di Assen, subito dopo la scoperta della rottura Viñales-Yamaha, i vertici di Noale non si sono nascosti nel dire come lo spagnolo rientrasse nei piani futuri, ma è chiaro come per la più piccola delle Case presenti in MotoGP ingaggiare il secondo pilota più pagato dopo Marc Marquez (7-8 milioni l’anno) non sia una delle operazioni più facili: considerando come l’Aprilia abbia un budget di poco più di 20 milioni a stagione, garantirsi i servigi di Maverick diventa impegnativo, a meno che non sia la stessa Piaggio ad aprire i cordoni della borsa. Attenzione però poiché nelle ultime ore le parti sembrano essersi avvicinate e non poco.

Al di là del discorso economico, c’è comunque quello tecnico: Viñales lascerebbe la M1, che è, al pari della Suzuki, la moto più dolce e facile da guidare, per passare al 4 cilindri a V della RS-GP, moto dotata di un motore sicuramente più “cattivo” rispetto al 4 in linea giapponese, ma che va guidata in maniera completamente differente. Capirla e poi sfruttarla al 100% richiederà sicuramente tempo, oltre a un pilota solido mentalmente e capace di mettersi in gioco. Ma il Viñales che in Germania chiude ultimo e una settimana dopo in Olanda fa la pole e finisce secondo, non è quel tipo di pilota.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
IL SORPASSO...A DUE RUOTE
1 ora
La Bestia vs Pecco, cadute e frecciate: chi è il re del pollaio?
Bagnaia-Bastianini: una rivalità fin qui latente, ma destinata a diventare sempre più reale e tangibile.
TAMPERE & HELSINKI
5 ore
Bella e vincente, Svizzera non fermarti
Dentro o fuori: chiuso da imbattuta il girone, la selezione di Fischer affronta i solidi Stati Uniti nei quarti (19.20).
CONFERENCE LEAGUE
13 ore
La Roma di Mou si prende la Conference: decide un lampo di Zaniolo
I giallorossi piegano il Feyenoord 1-0 e conquistano la neonata Conference League.
IL SORPASSO... A QUATTRO RUOTE
16 ore
Che battaglia fra Ferrari e Red Bull: sarà la tecnologia l'arma vincente
Max Verstappen (110 punti) occupa la prima posizione della classifica generale davanti a Charles Leclerc (104).
SCI ALPINO
16 ore
Dal 1987 al 2027: Crans-Montana torna ad ospitare i Mondiali
Assegnati alla località vallesana i Mondiali di Sci del 2027.
HCAP
19 ore
Elias Bianchi lascia l'Ambrì
L'attaccante saluta i biancoblù dopo 530 partite, di cui 102 da capitano.
FCL
21 ore
«Orgoglioso del Lugano e della Città, speriamo di vincere altri trofei»
Joe Mansueto incontra i media al LAC: «Sono molto entusiasta della direzione e della leadership locale».
HCL
1 gior
Oliwer Kaski rinforza il Lugano
Il difensore finlandese, in arrivo dall'Avangard Omsk, è il quarto straniero dei bianconeri. Firmato un biennale.
CONFERENCE LEAGUE
1 gior
Roma-Feyenoord, Mou sogna un “titulo” per riscrivere la storia
A Tirana verrà incoronato il primo campione della neonata Conference League.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
1 gior
Potere insensato più che i (tantissimi) milioni: Mbappé, il male del calcio
Arno Rossini: «Le scelte che farà saranno per il bene globale o solo per un suo tornaconto personale?»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile