Keystone
MOTOMONDIALE
23.11.20 - 22:250
Aggiornamento : 24.11.20 - 12:54

Stoner sui piloti del giorno d'oggi: «Sono soddisfatti dei commenti che ricevono su Instagram»

Da due anni l'australiano convive con una rarissima sindrome da stanchezza.

«Ho passato i primi sei mesi di quest'anno dal letto al divano e dal divano al letto»

SOUTHPORT - Con la moto era uno dei più veloci. Da un paio d'anni però la vita di Casey Stoner - campione del mondo di MotoGP del 2011 - è completamente cambiata. Il 35enne, come raccontato da lui stesso alcuni mesi fa, ha contratto una rarissima sindrome da stanchezza, andata a scompaginare completamente la sua esistenza. Questa patologia gli era stata diagnosticata nel novembre 2018: da lì l'ex pilota della Ducati ha vissuto un vero e proprio calvario.

«Purtroppo la stanchezza cronica non ha una cura, ma pensavo che l'avrei trovata - le sue parole espresse a "El Mundo" - La verità è che questa malattia mi sta distruggendo e non riesco a gestirla. Ho passato i primi sei mesi di quest'anno dal letto al divano e dal divano al letto. Riuscivo appena ad alzarmi per mangiare. Adesso sto un po' meglio, ho imparato a gestire la mia energia. Inizio la giornata al 50% e l'energia scende finché non mi sento svuotato. Una delle cose più esasperanti è che, anche se fai un pisolino, l'energia non si riprende fino al giorno successivo. Non vi è alcun modo. Tutto questo mi ha fatto ripensare alla mia vita».

L'australiano ha poi riservato una frecciatina ai piloti del giorno d'oggi: «Sono molto conformisti, sono soddisfatti dei commenti che ricevono su Instagram e ciò che accade in pista non li colpisce più di tanto. A parte Marc, nessuno lavora in maniera sufficiente. Mir è stata una piacevole sorpresa, perché ha lavorato più di tutti nell’arco del campionato. Non è stato il più veloce e probabilmente non è il più talentuoso, ma ha lavorato duramente. Questo mondo non mi manca».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tio1949 1 mese fa su tio
Strano che lo sportivo, come dice lui non ha scritto niente. Sportivo ahahah
Tio1949 1 mese fa su tio
Forza Casey,questa è la gara più dura.
albertolupo 1 mese fa su tio
Forza Casey. Grande pilota e grande persona.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SCI ALPINO
6 min
Feuz il magnifico (finalmente) padrone a Kitzbühel
Il bernese ha vinto sulla Streif. Regolati Mayer e Paris.
SCI ALPINO
1 ora
Tremendo schianto per Kryenbühl
Il 26enne è caduto a pochi metri dal traguardo. Paura anche per Cochran-Siegle.
SUPER LEAGUE
3 ore
Ingressi e uscite in bianconero
L’attaccante rimarrà a Lugano. Il laterale arriva in prestito
NATIONAL LEAGUE
6 ore
Importante crocevia per Lugano e Ambrì
I biancoblù a caccia di costanza, i sottocenerini di una veemente reazione.
FORMULA 1
15 ore
«Vettel non è una minaccia»
Helmut Marko, consulente della Red Bull: «Aston Martin? Anche con il miglior Seb, non colmerà il divario con noi».
MOTOMONDIALE
19 ore
«Rossi? Vorrebbe vincere anche guidando una bara»
Dal 2000 sempre insieme, il matrimonio tra il meccanico Alex Briggs e Vale si è chiuso al termine dello scorso Mondiale.
TORINO
23 ore
«Bisessuale, credo di sì», Miss Dybala getta la maschera
L’attrice e cantante argentina senza tabù: «Non c’è niente di più bello che sentirsi ed essere liberi».
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Raffainer: un'opportunità irrinunciabile, le sue mansioni e...Cereda
Il 39enne ha spiegato i motivi che l'hanno spinto a dire "sì" alla chiamata degli Orsi.
BELLINZONA
1 gior
Dal calcio ai test per il Covid-19: Martignoni cambia vita
Il difensore ticinese: «Le giornate sono davvero piene, ma è motivo di grande soddisfazione essere utile alla comunità».
SUPER LEAGUE
1 gior
«Sono deluso, non meritavamo di perdere. Bottani? Non potevo crederci»
Maurizio Jacobacci: «Abbiamo messo la museruola all'YB, ma ci hanno castigati. Dispiace per i ragazzi».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile