keystone-sda.ch (Kai Foersterling)
MOTOGP
08.11.20 - 20:130
Aggiornamento : 09.11.20 - 15:09

«Nel nostro reparto motori c’è qualcosa che non va»

«Di solito si rompono i motori spinti al massimo, i nostri invece oltre a non andare si rompono pure».

Pessimo rientro per il Dottore. «Incredibile tanta differenza con la Suzuki».

VALENCIA - I tamponi in serie e, una volta avuta la certezza della negatività, il rientro in extremis, non hanno portato bene a Valentino Rossi, uscito con le ossa rotte dal GP d’Europa. A Valencia il Dottore si è infatti arreso presto, lasciato a piedi dal motore di una Yamaha con la quale quest’anno non ha mai trovato il giusto feeling. Nervoso, il pesarese non le ha mandate a dire, puntando il dito contro ingegneri e meccanici che curano la propulsione della moto.

«Nel nostro reparto motori c’è qualcosa che non funziona - ha graffiato il pesarese - di solito si rompono i motori spinti al massimo, invece i nostri oltre a non “andare”, si rompono pure. In questo momento il nostro riferimento è la Suzuki, dove sono riusciti a fondere il metodo giapponese con quello italiano-europeo. La MotoGP è cambiata molto, è diventata come la F1 e questo step credo che la Yamaha non l'abbia fatto. In Suzuki hanno capito qualcosa sulle gomme e noi no. È incredibile che ci sia tanta differenza».

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (Kai Foersterling)
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tio1949 8 mesi fa su tio
Ops,più ingegneri.
Don Quijote 8 mesi fa su tio
Che sfortuna che ha questo ragazzo, la Ducati non andava e la Yamaha è una caffettiera, torna sull’Honda e fai vedere a Marquez come guidarla.
negang 8 mesi fa su tio
Tio1949 , di chi parli ? Comunque il buon Valentino a 41 anni, e' ancora li. Non e' facile guidare una di quelle belve da 250 e piu' cavalli. Contornato da tutti quei giovani poi, che a 20 anni sono svegli e scattanti oltre che desiderosi di rischiare il tutto per tutto. Ieri pero' le Yamaha aveva no qualche problemino perche' nessuna andava. Le Suzuki sotto Brivio sono rinate e vanno gran bene. Un top team non basta che abbia un top budget per andare ma DEVE avere le persone giuste nei posti giusti. Brivio ha fatto bene ovunque e' andato. Segno inequivocabile che e' la persona che fa la differenza unito all'appoggio dato dalla squadra o casa madre che dir si voglia. Poi i piloti, vedi Honda senza Marquez che lotta per un sesto posto se va bene !!! Robe incredibili. In MotoGp il pilota conta ancora tantissimo, una volta che la moto e' a posto per vincere. In F1 molto ma molto meno.
gabola 8 mesi fa su tio
@negang anche la ferrari l'anno scorso viaggiava, poi dopo aver capito perche quest'anno non va piu,uguale la.yamaha,inizio stagione alcune viaggiavano,ora che hanno trovato la truffa non viaggiano piu,poi,sempre li a 41 anni,sono 6 gp che non vede la bandiera a scacchi una domanda me la farei ad essere lui
Don Quijote 8 mesi fa su tio
@negang In Honda mi sembra che un ragazzino principiante sia salito già due volte sul podio, guidando una moto che tutti dicono che sia la più difficile, lo affermi anche tu... che Vale ha 41 anni e che si può accontentare di arrivare nel gruppo degli ultimi 10 ci sta, quello che stona è che lui incolpa la moto del fatto che non riesce a vincere il decimo titolo.
negang 8 mesi fa su tio
@gabola La Ferrari ha delle colpe e gravi. Avevano taroccato il sistema che misura la benzina che consumano, sia sulla macchina che sulle strumentazioni ai box usate per fare il pieno. Questo quel che circola negli ambienti legati alle corse, ( GP2 ). Misuravano 10 litri ma ne erogavano 11. Peccato che abbiano taroccato anche il sistema di telemetria che mandava i dati alla FIA ovvero alla direzione corsa. Questo gli sarebbe cosatato l'espulsione dal mondiale ed e' per questo che hanno fatto il famoso patto segreto. Per salvare le chiappe. Non capisco perche' non abbiano ancora silurato i responsabili perche' ce ne sono e tanti. Da quelli che hanno architettato il sistema a quelli che lo hanno realizzato con tanto di interfacce elettroniche e softwares sviluppati alla bisogna. LA Yamaha non va e questo si vede. Avere un capo squadra come Brivio in Suzuki conta e tanto. Brivio ovunque e' andato ha fatto bene. Se prendi un Giap qualsiasi e lo metti a capo dei motori Yamaha non fai nulla. A 41 anni del Valentino penserei di portare a casa la pellaccia, godersi i suoi straguadagnati milioni di dollari fino a che campa come ha fatto Agostini che a 75 anni e' ancora li che commenta e prova le moto GP ogni volta che glielo chiedono !!!
F/A-19 8 mesi fa su tio
@gabola Ed invece quelli della Mercedes sono stati furbi a non farsi scoprire perché un motore con 40 Cv più di un Honda o di un Renault e 60 più di un Ferrari qualche truffa deve pur nasconderla, non ti pare?
Heinz 8 mesi fa su tio
@F/A-19 C'è il trucco dell'olio che entra in camera di combustione, ma nessuno va a indagare l'anomalia e proprietà chimiche di quell'olio.
F/A-19 8 mesi fa su tio
@Heinz Appunto, anni addietro c’era chi ha vinto il campionato grazie a delle super benzine, tanto per dirne una...
gabola 8 mesi fa su tio
@negang invece taroccare le valvole è legale?
Tio1949 8 mesi fa su tio
Mi piacerebbe sapere il parere dell'ingegnere di Lugano.
Tio1949 8 mesi fa su tio
E adesso gliele canta a quelli della Yamaha,che non capiscono niente.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
2 ore
Vettel squalificato: GP d’Ungheria, sorpresa continua
Serbatoio quasi vuoto dopo la gara: il tedesco estromesso dall’ordine d’arrivo
DIVERSI
3 ore
Tutto su Schumi da settembre
Materiale inedito e immagini esclusive: tra un mese e mezzo tutti potranno scoprire le molte sfaccettature del campione
TOKYO 2020
10 ore
L'uomo più veloce al mondo è l'italiano Jacobs!
Pazzesca prestazione dell'azzurro, vincitore dei 100 metri a Tokyo con il tempo di 9''80.
TOKYO 2020
20 ore
La Svizzera continua a spremere medaglie, 100 metri a Jacobs
Argento per Bencic-Golubic. Bronzo per Nikita Ducarroz, Petrucciani in semi. Iniezione letale per il cavallo di Godel.
SUPER LEAGUE
1 gior
L’YB domina ma non sfonda, il GC respira
Pari senza reti per i gialloneri, fermati in casa dal Grasshopper
TOKYO 2020
1 gior
«Dedico l'oro a Federer e Martina»
Belinda Bencic è al settimo cielo dopo il trionfo nel singolare: «È incredibile, ora il doppio con Viktorija».
FORMULA 1
1 gior
Hamilton firma la pole, terzo Verstappen
Il britannico scatterà davanti a tutti all'Hungaroring. Alle sue spalle Bottas. Delude la Ferrari.
TOKYO 2020
1 gior
Belinda Bencic regala un altro oro alla Svizzera!
La sangallese è la nuova regina del tennis olimpico. Piegata in finale la Vondrousova.
TOKYO 2020
1 gior
Ajla brilla tra le regine: splendido quinto posto
La ticinese, in 10"97, ha chiuso in quinta posizione la finale olimpica dei 100m. Sesta Mujinga Kambundji.
TOKYO 2020
1 gior
Svizzera d'oro con Nina Christen
La nidvaldese ha sbaragliato la concorrenza nella carabina dai 50 metri.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile