keystone-sda.ch / STF (JOSE SENA GOULAO)
+11
FORMULA 1
25.10.20 - 09:000

Vettel ormai sbraca

Lontanissimo in qualifica e sconsolato, il tedesco è nero.

Preferenze in Ferrari? Sembra chiaro.

PORTIMÃO - Charles Leclerc dignitoso quarto e Sebastian Vettel… pessimo quindicesimo. Questo hanno detto le qualifiche del GP del Portogallo. Dove sta il problema in Ferrari? Possibile che un campione come il tedesco sia in una fase di tale sconforto da non riuscire nemmeno ad avvicinare il rampante collega? O, forse, è vero che in casa “rossa” ogni risorsa e attenzione è riservata al monegasco lasciando a Seb solo le ombre e i mugugni?

Il primo a essere deluso dalla situazione è ovviamente Vettel, che in vista della gara di Portimão non ha fatto nulla per mascherare il suo stato d’animo. 

«La questione non è solo quella di essere battuto da Charles - ha sottolineato proprio il 33enne - è quasi come correre in un campionato diverso. Sto dando tutto, sto provando qualsiasi soluzione spingendo il massimo. Non posso fare di più ma nonostante ciò so che anche in questa gara sarà molto dura».

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (Armando Franca)
Guarda tutte le 15 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Aka05 1 mese fa su tio
Ci sono sempre periodi neri, quando la Ferrari dominava la Mercedes dov’era? Qui chi ha perso l’onore è solo Vettel, prima finirà il campionato, prima ce lo leveremo dagli zebedei...
seo56 1 mese fa su tio
Ha ragione Vettel. Ormai alla Ferrari hanno perso la bussola e di questo passo anche l’onore.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
ARGENTINA
3 ore
«Con la palla era Dio, senza era umano»
Il mondo dello sport è in lutto e sotto shock per la scomparsa di Maradona: «Diego è eterno. Ci lascia, ma non se ne va»
ARGENTINA
5 ore
Maradona, le parole che voleva sulla lapide
Ecco ciò che disse l'asso argentino nel corso di un programma televisivo
ARGENTINA
7 ore
Add10 Diego: «Stiamo piangendo per te»
La leggenda del calcio si è spenta a 60 anni. Non si contano i messaggi dedicati al giocatore del secolo
ARGENTINA
8 ore
«Un giorno giocheremo a calcio insieme in cielo» 
La scomparsa dell'ex campione argentino ha scosso il mondo del calcio e non solo.
NATIONS LEAGUE
9 ore
Ucraina sconfitta a tavolino, Svizzera salva
L'Uefa ha stabilito che l'Ucraina è responsabile del mancato svolgimento della partita di Nations League.
MOTOMONDIALE
11 ore
Rossi ha fatto il grande passo
Il pilota italiano ha chiesto la mano alla sua fidanzata Francesca Sofia Novello.
STABIO
14 ore
Il coraggio di Murat Pelit: dalla sedia a rotelle al sogno olimpico
Il ticinese, protagonista alle ultime paralimpiadi di Pyeongchang: «Io in una parola? Felicità».
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
18 ore
Milioni, toilette e Rolls Royce: «Guardiola non è il numero uno al mondo»
Arno Rossini e le (difficili) classifiche dei tecnici: «Trovatemene uno "grande" con qualsiasi squadra guidata».
HCL
1 gior
Sportellate vincenti, il Lugano mostra i muscoli
Pesante e convincente successo per i bianconeri, avanti 2-0 contro un buon Ginevra.
FORMULA 1
1 gior
Schumacher cuore d'oro
Alan Permane, attualmente alla Renault, aveva lavorato con il tedesco ai tempi della Benetton
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile