Immobili
Veicoli
«Siamo in una fase in cui tutti si stanno leccando le proprie ferite»
Foto Winterberger
+2
RALLY
02.06.20 - 08:000
Aggiornamento : 23:09

«Siamo in una fase in cui tutti si stanno leccando le proprie ferite»

Quale futuro per il rally svizzero? Giusva Pagani: «Non sappiamo cosa fare, siamo completamente fermi»

Gli sport, almeno quelli principali, si stanno lentamente rimettendo in moto in seguito al “lockdown” forzato durato circa tre mesi.

L'emergenza legata al coronavirus ha infatti creato disagi in tutti gli ambiti, ma nel contesto sportivo sono soprattutto le cosiddette discipline secondarie a rischiare di rimetterci seriamente. È il caso del rally per esempio, il cui futuro non è per niente chiaro... «Durante il periodo di “lockdown” le priorità per tutti erano chiaramente altre. Quasi ogni attività si è bloccata ed è stato giustamente messo l'accento sulla salute pubblica. All'inizio non si pensava molto alle conseguenze sportive ed è così passato tutto in secondo piano», ha analizzato Giusva Pagani, navigatore di Ivan Ballinari del Lugano Racing Team. «Con il passare del tempo però il problema è venuto a galla e attualmente nemmeno la federazione è in grado di illuminarci. Mancano le informazioni, non sappiamo cosa fare e dal punto di vista sportivo siamo completamente fermi. Non so nemmeno se esistera il campionato di rally del 2020».

Dal punto di vista sportivo siete fermi e da quello finanziario invece? «Il nostro team è foraggiato da alcuni sostenitori che sono decisamente provati dalle condizioni economiche del 2020. Non sarà di conseguenza probabilmente possibile – e nemmeno immaginabile – ottenere un finanziamento completo e si rischia di non ottenerlo del tutto. È normale, le aziende sono in difficoltà e sponsorizzare gli sportivi non è sicuramente una loro priorità. Dovremo attendere gli sviluppi».

E come potrebbero riuscire a sopravvivere i vari team? «Alcuni hanno delle capacità finanziarie proprie, poiché gestiscono la loro attività o sono sostenuti dalle grandi industrie di famiglia. Noi personalmente non abbiamo alle spalle questo tipo di aiuti e dipendiamo unicamente da investitori terzi. Non abbiamo ancora parlato con nessuno sponsor, anche perché è difficile affrontare il discorso specifico in un momento in cui certe aziende rischiano addirittura di non riuscire a sopravvivere economicamente».

Per quanto riguarda un ipotetico inizio del campionato nel 2020, che sensazioni hai? «Le possibilità sono sostanzialmente due: mettere in atto una versione ridotta del campionato dove si ha l'opportunità di organizzarsi in poco tempo, oppure cancellare definitivamente la stagione. Perdite? Essendo ancora tutto fermo è difficile capire quale sarà il danno economico delle aziende che avrebbero fornito i finanziamenti. Siamo attualmente in una fase in cui tutti si stanno leccando le proprie ferite e si comincia a vedere lentamente uno spiraglio, ma è un po' prematuro fare delle ipotesi delineate. La chiave di volta sarà vedere cosa succederà con le decisioni che prenderà la federazione, poi avremo un quadro un po' più chiaro».

SPORT: Risultati e classifiche

GP
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lele77 1 anno fa su tio
Eccoli qui i due moralisti... per fortuna la maggior parte della popolazione non la pensa come voi.. In quanti eravate incatenati a Balerna?Sembravate Sandra Milo e i piccoli fans!! :-D Ridicoli
francox 1 anno fa su tio
@Lele77 Se parli dei commenti sotto, dovresti rispondere a chi li ha scritti, non sparare in aria per evitare repliche. I ricchi aspiranti pilotini, dovrebbero andare a giocare sulle piste appositamente create e mantenersi da soli il loro rumoroso, dannoso, diseducante e inquinante gioco. La maggior parte della gente non sopporta i capricci dei figli di papà, specialmente se invadono ciò che è pubblico. A proposito, informati sul significato di "moralista".
francox 1 anno fa su tio
@Lele77 Chi è il ridicolo adesso? :-)
Lele77 1 anno fa su tio
@francox Seriamente invece.. troppo facile generalizzare con considerazioni banali come “rumore” o “figli di papà”.. magari prima di commentare qualcosa bisognerebbe CONOSCERE.. il mondo del rally è fatto di passione, sacrificio, gioco di squadra e regole.. e sono in moltissimi a lavorare intorno a questo sport, persone per cui non è un gioco ma IL lavoro che da loro da mangiare. PS: sempre dalle elementari, regola delle 10P: prima pensa poi parla perchè parola... ciao francox!
Lele77 1 anno fa su tio
@francox Moralista.. è chi è portato a giudicare cose e persone solo da un punto di vista morale e prende posizione - come stai facendo tu - senza conoscere ad esempio cosa sta dietro alle situazioni. Credo che comunque lo insegnino alle elementari il significato.. ripassino??
francox 1 anno fa su tio
@Lele77 Conosco cosa c'è dietro, non dire che non conosco se non mi conosci. Quindi giudico, sapendo cosa dico. Certo che c'è passione, ma c'è innegabilmente rumore e inquinamento e tanto. Purtroppo gli anni 80 sono solo un ricordo. Pensa che c'è tanta gente, anzi tantissima che vive grazie al commercio di animali, grazie alle armi, grazie alla speculazione ma non per questo è giustificata la loro sopravvivenza. Il rally con motori termici nella nostra realtà è obsoleto e dannoso, inutile e di pochissimo interesse pubblico. "prima pensa e poi parla perchè parola" non ha nessun significato. Ripassino? ciao
francox 1 anno fa su tio
@Lele77 E poi avete le vostre piste, finché ci sono. Pagatevele e usate quelle e la gente non vi detesterà così tanto, perchè è quello che sta succedendo sempre di più. Passate al tennis o ai videogames se davvero odiate gli efficienti motori elettrici. Al contrario, troverete solo muri sempre più alti. Riciao.
francox 1 anno fa su tio
@Lele77 Dimenticavo. Figli di papà, perchè so quanto costa questo divertimento. Se non lo sei (ricco di nascita) non puoi nemmeno incominciare. Potrei farti nomi di amici tuoi ex concorrenti (immagino). Nessuno aveva il papà operaio...
francox 1 anno fa su tio
@francox Inoltre non conosco la tua amica Sandra che ama incatenarsi. Nemmeno i suoi piccoli fans. :-)
giuvanin 1 anno fa su tio
Non sentiremo la vostra mancanza. Anzi!
francox 1 anno fa su tio
Inquinate e fate troppo rumore. Se non correte con quei cessi, noi ci guadagnano soltanto.
francox 1 anno fa su tio
@francox Guadagnamo. Noi e tutti gli altri animali.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
TENNIS
1 ora
«Arbitri corrotti e a favore di Nadal», Shapovalov sconfitto e furioso
Frustrato dopo la sconfitta, Shapovalov ha lanciato dure accuse contro Nadal e i giudici
NATIONAL LEAGUE
5 ore
Lo sniper è tornato: «Lugano? Vogliamo continuare a vincere»
Gregory Hofmann: «Negli ultimi mesi ho vissuto molte emozioni e la nascita di mia figlia è stato il più bel regalo».
HCAP / HCL
7 ore
Ambrì e Lugano, serve l'impresa
Martedì di passione per Ambrì e Lugano, attesi rispettivamente da Zurigo e Zugo
SUPER LEAGUE
16 ore
«Mi dico spesso che sono stato pazzo a fare quello che ho fatto»
L'ex presidente del club bianconero Angelo Renzetti: «Il mercato? Manca l'ultimo passo».
TENNIS
20 ore
Tre anni di bando dall’Australia? Djokovic, escamotage cercasi
Craig Tiley: «Novak Djokovic non ci farà causa»
HCL
1 gior
Il Lugano a Zugo: «Tattica e teoria le puoi buttare nel lago»
McSorley sprona il Lugano: «Non dobbiamo sentire puzza di bruciato per iniziare a muoverci»
FORMULA 1
1 gior
«Denaro, politica e falsità: molte cose non hanno senso»
Il finlandese Kimi Raikkonen, ritiratosi dopo 20 anni passati in pista a battagliare, non prova nostalgia per la F1.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Weekend da sei punti per l'Ambrì
La formazione leventinese ha piegato 4-0 il Langnau e 3-2 il Davos, mentre il Lugano ha battuto il Berna 3-2 ai rigori.
SERIE A
1 gior
Il big-match finisce a reti bianche
Rossoneri e bianconeri si sono lasciati sullo 0-0.
SCI ALPINO
1 gior
Lesione al legamento crociato e frattura al perone, Goggia nei guai
Il ginocchio scricchiola ma Goggia spera: «Mi dispiace»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile