Keystone/archivio
MOTOMONDIALE
19.04.20 - 12:010
Aggiornamento : 20.04.20 - 02:05

«Rossi è un amico... ma Marquez è superiore»

L'ex pilota Fonsi Nieto non ha dubbi: «Marc negli ultimi anni ha devastato il Mondiale. Porte chiuse? Male minore»

Da una parte il dominatore assoluto degli ultimi anni - quel Marc Marquez già a quota 6 titoli iridati nella classe regina -, dall'altra Valentino Rossi, campionissimo nella fase finale della sua carriera ma con in bacheca ben 9 Mondiali tra le varie categorie. A dire la sua sui due fuoriclasse e sul futuro del campionato 2020 ci ha pensato Fonsi Nieto, ex pilota e attuale tecnico del team Ducati Pramac.

«Vale è un amico, molto vicino alla nostra famiglia, ma penso che Marquez sia superiore - ha spiegato ad "AS" - Supererà i suoi titoli e stiamo già pensando se batterà mio zio e anche Agostini».

Proprio Marc Marquez, sempre che il Mondiale 2020 possa prima o poi iniziare, resta il grande favorito. «In questo momento non vedo nessuno che lo possa insidiare. Mi dispiace dirlo, perché vorrei un campionato più combattuto... ma è così. Negli ultimi anni Marc ha devastato il Mondiale, è al di sopra degli altri. Dovi è già con la testa altrove e gli unici che vedo forti sono Viñales e Rins. Quartararo? È giovane di una squadra satellite. Penso che l’anno scorso sia stato un po’ un miraggio. Viñales è più preparato per combattere fino alla fine».

Ultime battute sull'attuale situazione di emergenza dovuta al coronavirus. L'ipotesi di correre a porte chiuse non è da escludere al 100%... «Penso che la decisione di correre a porte chiuse potrebbe avere successo. Di solito 100'000 spettatori possono andare su un circuito, ma molti altri assistono in TV. È importante che sia gestito bene. Prima iniziamo, meglio è. Certo, nel rispetto della sicurezza».

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
albertolupo 6 mesi fa su tio
ehhh... quattro titoli in più è relativamente probabile. Otto in più è già un'impresa, dieci in più mi sembra invece bello difficile. Vuol dire gareggiare almeno ancora dieci anni, quando adesso ne ha 27 e qualche pilota tosto c'è già adesso che potrebbe dargli un po' di fastidio...
Tio1949 6 mesi fa su tio
Si ma....
Tio1949 6 mesi fa su tio
Si ma....
francox 6 mesi fa su tio
É il primo da anni, per forza è superiore.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MODENA
2 ore
Aggressione armi in pugno: paura per Luca Toni
«Sono stati brutti momenti».
FORMULA 1
6 ore
Vettel è stanco della Ferrari, non vede l'ora di voltare pagina
"Seb" è stufo, tanto che non vede l'ora che questo capitolo finisca.
HCL
16 ore
Arcobello regala due punti al Lugano
Raggiunti a due secondi dal 60' da Nygren, i bianconeri sono riusciti a conquistare la vittoria al supplementare
HCAP
16 ore
Losanna ancora indigesto per l'Ambrì
I biancoblù hanno disputato una discreta partita ma non hanno potuto evitare la quarta sconfitta di fila (3-2).
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Berna: da 1'000 a 0
Nessun tifoso potrà accedere alle partite che si disputeranno nel Cantone in questione
BERNA
20 ore
Tempi difficili per lo sport: si cercano soluzioni
Tanti i temi che saranno affrontati mercoledì prossimo con i rappresentanti di Swiss Olympic e degli sport di squadra
SUPER LEAGUE
22 ore
«Mi auguro di vedere 2'400 spettatori a Cornaredo»
Il Mister bianconero sul virus: «Non sono terrorizzato, ma cerco di fare attenzione»
NATIONAL LEAGUE
1 gior
L'hockey continua tra tante incertezze
Ticinesi sul ghiaccio: questa sera il campionato e domenica la Coppa.
NATIONAL LEAGUE
1 gior
"Piangono" anche Friborgo, Ginevra e Vaud: massimo 1000 spettatori
I tre Cantoni hanno deciso di emanare nuove restrizioni, coinvolti Friborgo, Losanna e Servette
CALCIO
1 gior
Pelé compie 80 anni, "la mia vita da O Rei"
Quando aveva 20 anni in Brasile venne dichiarato "tesoro nazionale": fu quindi proibita la sua cessione all'estero.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile