Keystone (foto d'archivio)
+8
FORMULA 1
03.02.20 - 21:000
Aggiornamento : 04.02.20 - 10:50

Vettel bocciato: «Lui da noi? Impossibile»

Helmut Marko ha chiuso la porta della Red Bull in faccia al pilota tedesco: «Non ama politica né lotte interne, nessuna coesistenza con Verstappen»

MILTON KEYNES (GBR) – Sebastian Vettel ha qualche mese di tempo per dimostrare di essere ancora un campione e per guadagnarsi un volante per il 2021. In fase calante con la Ferrari, dove ha subito la prepotente ascesa di Leclerc, per non rischiare di rimanere a spasso Seb ha cominciato a chiacchierare anche con le altre scuderie. Giusto per sondare il terreno. Dove ha trovato una porta chiusa è stato alla Red Bull, ovvero la squadra “arricchita” con quattro titoli mondiali (tra il 2010 e il 2013). A stoppare ogni possibile trattativa è stato Helmut Marko, consigliere del team anglo-austriaco, il quale ha ammesso che la priorità della scuderia è quella di continuare con Verstappen.

«Il rinnovo di Max rende impossibile un ritorno di Vettel – ha raccontato Marko a Motorsport Magazin - Anche solo da un punto di vista finanziario, le due V noi non possiamo permettercele. Da noi Verstappen guadagna 40 milioni, cifra molto simile a quella che servirebbe per mettere sotto contratto un Sebastian che io continuo a considerare un top driver. Almeno fino a quando è a suo agio e può condurre una monoposto adatta al suo stile di guida. Cosa lo frena? Il tedesco non ama la politica né le lotte interne...».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 12 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
NATIONAL LEAGUE
1 ora
C'è inquietudine, ma fino al 2 novembre si gioca
National League: si prosegue indipendentemente dal numero di spettatori. L'emergenza Covid resta comunque monitorata
BASKET
3 ore
Covid, dopo il calcio si ferma anche il basket
Il Comitato di Ticino Basket ha deciso di sospendere le attività fino all'8 novembre. Restano possibili gli allenamenti.
HCL
7 ore
Covid, Bertaggia ancora positivo
L'attaccante bianconero si allenerà a domicilio e non avrà contatti con la squadra.
BERNA
9 ore
Sport "pro" indispensabile, una luce nel "buio" che ci attende
Presto tribune vuote ovunque? Che il Governo si attivi per permettere alle società di andare avanti.
CHAMPIONS LEAGUE
18 ore
Inter distratta, frittata (quasi) fatta
Nerazzurri fermati dal Borussia Mönchengladbach. Bayern e Atalanta travolgenti.
NATIONAL LEAGUE
21 ore
«Protocolli e protezioni, ma il Covid può stravolgere i piani»
La morsa del coronavirus sta mettendo sotto pressione il campionato. La parola a Raeto Raffainer, ds del Davos.
CALCIO REGIONALE
22 ore
Si ferma il calcio regionale
I vari campionati sono stati congelati almeno fino al 12 novembre.
SUPER LEAGUE
1 gior
«Non ha senso continuare così»
Il Sion non potrà accogliere tifosi al Tourbillon. Dal Canton Vallese altra mazzata per lo sport elvetico
NL/HCL
1 gior
«Stop al campionato? Non è l'opinione di tutti i club»
Il CEO dell'HCL è tornato anche sulla decisione del Canton Berna (riduzione a 1'000 tifosi): «Capisco l'arrabbiatura...»
NAZIONALE
1 gior
Emergenza Covid, le Nazionali annullano gli impegni di novembre
Swiss Ice Hockey ha preso questa decisione dopo aver valutato attentamente l'evolversi della pandemia.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile