Berna
Losanna
19:45
 
Bienne
Ginevra
19:45
 
Davos
Friborgo
19:45
 
Lakers
Zurigo
19:45
 
Lugano
Langnau
19:45
 
Zugo
Ambrì
19:45
 
Berna
LNA
0 - 0
19:45
Losanna
Ultimo aggiornamento: 17.01.2020 19:13
Bienne
LNA
0 - 0
19:45
Ginevra
Ultimo aggiornamento: 17.01.2020 19:13
Davos
LNA
0 - 0
19:45
Friborgo
Ultimo aggiornamento: 17.01.2020 19:13
Lakers
LNA
0 - 0
19:45
Zurigo
Ultimo aggiornamento: 17.01.2020 19:13
Lugano
LNA
0 - 0
19:45
Langnau
Ultimo aggiornamento: 17.01.2020 19:13
Zugo
LNA
0 - 0
19:45
Ambrì
Ultimo aggiornamento: 17.01.2020 19:13
Keystone (foto d'archivio)
FORMULA 1
14.12.19 - 14:230
Aggiornamento : 15.12.19 - 09:24

Barrichello inchioda Schumi: «La Ferrari era di Michael, io mai supportato»

Il brasiliano non ha conservato ricordi fantastici dei suoi anni con la Rossa: «È capitato che, finito un meeting tutti insieme, la squadra ne iniziasse poi uno “personale” con il tedesco»

SAN PAOLO (Brasile) – Per anni è stato il fido scudiero di Michael Schumacher, l'uomo che lo ha accompagnato in mille avventure e vittorie in rosso. Ha raccolto applausi, si è tenuto lontano dalle polemiche (pochissime volte ha alzato la voce), ha infilato più di un successo. È insomma stato il secondo perfetto nel quinquennio più vincente della storia della Ferrari.

Chi? Rubens Barrichello, ovviamente. Ad anni di distanza dalla sua avventura con la Rossa, il brasiliano ha però raccontato di ambizioni cancellate e trattamenti poco simpatici. Tutto in nome della grandezza di Michael.

«Il mio rapporto è sempre stato buono con tutti i compagni di squadra avuti, compreso Schumacher – ha raccontato il 47enne a Beyond the grid – Michael però non mi ha mai supportato. E d'altronde io mai gliel'ho chiesto. È capitato tante volte che, finito un meeting tutti insieme, la squadra ne iniziasse poi uno “personale” con il tedesco. La Ferrari era sua, solo sua».

Commenti
 
Alan Spongee Galbü 1 mese fa su fb
Beh i due gran premi d'austria sono solo la punta dell iceberg
Rolf Banz 1 mese fa su fb
Baricchello , fai solo pietà
Kurt Cattani 1 mese fa su fb
Ovvio. È sempre stato così anche con Irvine. A pensarci bene non era bello...Bottas ad esempio nella Mercedes ha dimostrato a volte di essere migliore del compagno nonché migliore del primo pilota Hamilton. E non è mai successo che Bottas doveva per forza rallentare per favorire Hamilton o altre storie simili....
Marco Ermeti 1 mese fa su fb
Nel '99, Michael Schumacher si fece male e dovette saltare diverse gare, piuttosto che fare vincere il mondiale a Eddy Irvine, e poteva vincerli, preferirono arrivare secondi in classifica piloti... pazzesco, chissà che interessi e inciuci ci sono sotto a certi livelli... soldi... soldi... solo soldi che adesso non può nemmeno godersi appieno, strana la vita...
Vito Jovi 1 mese fa su fb
il pit stop al Nurburgring fu scandaloso
Marco Ermeti 1 mese fa su fb
Vito Jovi già...
Alessandro Vanossi 1 mese fa su fb
Cioè dimmi che guadagno possa avere una squadra di F1 a perdere un mondiale?
BlueShark 1 mese fa su tio
Sempre grande Schumy....
Giovanni Battista Rando 1 mese fa su fb
Ma va?!
SC71 1 mese fa su tio
Caro Rubinho, ringrazia il cielo che hai avuto l onore di guidare la rossa e di conseguenza sei diventato quello che sei, altrimenti saresti stato una comparsa come tanti.
Alessandro Sbabo 1 mese fa su fb
Bisogna parlare quando la controparte può difendersi,per il resto è un poveraccio
Filippo Kami Sama 1 mese fa su fb
Ovvio, se hai uno che ti fa vincere i mondiali è naturale che si punti su di lui, come honda fa con marquez in moto gp
Stefano Casalinuovo 1 mese fa su fb
Se Rubens fosse stato più veloce di Michael...
Alessandro Vanossi 1 mese fa su fb
Stefano Casalinuovo infatti
Zarco 1 mese fa su tio
Queste uscite tardive le odio
Arminda Armi 1 mese fa su fb
La verità la conoscono solo in Ferrari . Tutto il resto sono solo ipotesi e speculazioni non supportate da prove . Ma si sà , le polemiche ci son smpre state e sempre ci saranno. E questo vale in ogni sport motoristico . Vedi l esempio in Honda .
Sta Te Briga Ivan 1 mese fa su fb
Giusto così senza offesa ovviamente. schumi era un altra storia
Andrea Marzini 1 mese fa su fb
Ahahah
Yuri Lexus 1 mese fa su fb
Un classico
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
1 ora
Alonso critica Hamilton: «Il suo stile di vita? Con un'auto normale...»
Lo spagnolo è convinto che gran parte del merito dei successi del britannico (e di Schumacher) sia da attribuire alla monoposto
NATIONAL LEAGUE
3 ore
Carica su Bertaggia: quattro giornate a Rod
L'attaccante del Ginevra si era reso protagonista di una pericolosa carica ai danni del bianconero
CALCIO
3 ore
Derdiyok sceglie l'Uzbekistan
L'attaccante elvetico, accostato anche al Lugano, ha firmato per il Pachtakor Tashkent
SCI ALPINO
4 ore
Pinturault sfiora la rimonta: la combinata di Wengen va a un super Mayer
Il francese si avvicina all'austriaco, ma alla fine è dietro di sette centesimi
SWISS LEAGUE
7 ore
«Razzi a Lugano? Sarà speciale trovarmi dietro la transenna»
Sébastien Reuille, assistant coach dei Rockets, lancia la sfida contro i GCK Lions: «È una partita da non sbagliare, ci servono punti: l'obiettivo è lasciare l'ultimo posto. Squires? Valore aggiunto»
HCL
10 ore
Simulazione di Lammer: multato
L'attaccante bianconero ha ricevuto un'ammenda di 2'000 franchi, l'episodio è avvenuto sabato scorso a Davos
NATIONAL LEAGUE
11 ore
Pelletier e Cereda cercano conferme
Il Lugano affronterà Langnau e Zurigo, mentre l'Ambrì Zugo e Bienne
SCI ALPINO
12 ore
Sul Lauberhorn i rossocrociati nutrono grandi ambizioni
A Wengen si disputano questo fine settimane tre gare in campo maschile. Fra le donne si gareggia invece al Sestrière
MOTOMONDIALE
20 ore
Agostini "contro" Rossi: «Con il 46 ho vinto prima io...»
Il campione di tutti i tempi ha svelato alcuni aneddoti riguardanti la sua carriera
SERIE A
23 ore
«Ronaldo? È straordinario: contro la Roma ha corso 1100m a più di 22km/h...»
L'allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha elogiato il proprio campione che ha finora realizzato 14 reti in 16 partite
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile