Parma
0
Sampdoria
2
fine
(0-2)
Keystone. archivio
MOTO GP
08.12.19 - 08:000
Aggiornamento : 11:54

«Lorenzo era duro con tutti. Valentino Rossi? Stava per lasciarci»

Lin Jarvis ha parlato dei suoi due pupilli dei tempi d'oro: «Necessitavamo di qualcuno con un talento straordinario e l'istinto assassino»

LONDRA (GB) - Il Managing Director della Yamaha - Lin Jarvis - ha parlato dell'epoca d'oro della sua scuderia, quando in sella alle due MotoGP c'erano Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. I due piloti hanno contribuito alla vittoria di ben sette titoli nella classe regina.

Ricordiamo che in Yamaha il Dottore ha vinto 46 gare e quattro campionati del mondo (2004, 2005, 2008 e 2009), mentre dal canto suo lo spagnolo ha fermato i suoi successi a quota 44, più tre titoli (2010, 2012 e 2015). «Lorenzo? Era un grande campione, testardo, duro con i suoi avversari e con sé stesso», ha raccontato Jarvis a "Motogp.com". «Valentino? Ricordo che aveva preso seriamente in considerazione la possibilità di passare allo sport automobilistico e stava per lasciarci».

Lorenzo arrivò in Yamaha nel 2008 dopo aver vinto due Mondiali nella categoria 250cc... «Abbiamo ingaggiato un pilota che potesse seguire le orme di Rossi, ma non era per niente semplice. Necessitavamo di qualcuno con un talento straordinario e l'istinto assassino. Era questo che ci aveva colpito di lui(...). Sembrava inarrestabile, ma il grave incidente in Cina dove si ruppe entrambe le caviglie lo rallentò. Jorge non si arrese: arrivò secondo nel 2009 e salì sul tetto del mondo l'anno successivo, ci sono stati tanti duelli dentro e fuori dalla pista con Valentino Rossi. La convivenza in Yamaha? Non è stato facile, il compagno di squadra era il più grande rivale con cui abbiamo dovuto misurarci ogni giorno per tanti anni. Ho imparato molto durante quegli anni e penso anche Jorge e Valentino(...)».

SPORT: Risultati e classifiche

Keystone. archivio
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
HCL
5 ore
Il Lugano torna al successo, shutout di Zurkirchen
La truppa di Pelletier ha piegato il Rapperswil: 1-0 il risultato finale.
SUPER LEAGUE
5 ore
Successo e secondo posto: è un gran Lugano
Un rigore di Maric a 5’ dalla fine ha fatto gongolare i bianconeri.
SCI ALPINO
10 ore
Lara Gut-Behrami, vittoria da sballo
Per la ticinese è il secondo successo stagionale in superG dopo St. Anton.
SCI ALPINO
11 ore
Bis storico, Feuz re di Kitzbühel
Secondo successo consecutivo del bernese, padrone in Austria davanti a Clarey e Mayer.
HCAP
15 ore
«Costi, talento e attitudine: Perlini operazione super interessante»
Paolo Duca, ds biancoblù: «Abbiamo stretto i denti il più possibile, ma era arrivato il momento di intervenire»
SUPER LEAGUE
1 gior
Poker Zurigo, Lugano scavalcato
La squadra di Rizzo vince 4-1 a Basilea e si porta a quota 22 punti. Importante successo del Sion (1-0 sul Losanna)
SERIE A
1 gior
Il Milan crolla... ma è campione d'inverno
La squadra di Pioli è stata sconfitta 3-0 dall'Atalanta. Il pari dell'Inter (0-0 a Udine) lascia il Diavolo in vetta
HCAP
1 gior
L'Ambrì abbraccia Brendan Perlini!
L'attaccante 24enne, con alle spalle 239 partite in NHL (46 gol), si è legato ai biancoblù sino a fine stagione.
TENNIS
1 gior
«Gioco per soldi, fossi come Federer sarei rimasto a casa»
Trattamenti diversi agli Australian Open…
SCI ALPINO
1 gior
Grande riscatto, Lara seconda a Crans-Montana
Meglio della ticinese ha fatto solo Sofia Goggia, capace di piazzare uno splendido bis. Terza Elena Curtoni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile