AUTOMOBILISMO
20.10.19 - 19:450

Successo finale per Camathias

Joel Camathias conclude la stagione nell’Italiano GT Sprint con una vittoria e un grande weekend a Monza

MONZA (Italia) - Brillante chiusura della stagione 2019 per Joel Camathias: a Monza, nell’ultimo round della serie Sprint del Campionato italiano GT, il ticinese centra una vittoria e un quinto posto insieme a Giuseppe Ghezzi al volante della Porsche 718 Cayman GT4 dell’Autorlando Sport, confermandosi al terzo posto della graduatoria finale GT4, a un solo punto dai secondi.

Sulla pista brianzola, un Joel in grande forma è stato protagonista in entrambe le gare: sabato, in gara-1, con una gran rimonta nel suo stint, quello finale, ha portato la vettura bianco-azzurra alla seconda vittoria stagionale, dopo quella ottenuta a Imola. Domenica, in gara-2, ha dominato lo stint iniziale, consegnando il volante a Beppe Ghezzi in prima posizione. Purtroppo, la fermata per montare gomme da pioggia non si è rivelata azzeccata, visto che la pista ha iniziato ad asciugarsi, ed è scaturita in un quinto posto finale, che non inficia comunque l’ottima prestazione complessiva del team bergamasco e della coppia italo-elvetica.

Joel Camathias: «È stato davvero un weekend appagante e abbiamo chiuso la stagione in bellezza, con in più la soddisfazione personale di essere andato davvero forte. In gara-1, ho preso il volante quando la vettura si batteva per il terzo posto e sono riuscito a rimontare chi mi precedeva e a vincere. La macchina era perfetta e aveva un bel passo anche in gara-2, nonostante ci battessimo con vetture più veloci in assoluto. Alla prima curva ho preso il comando e l’ho tenuto fino alla fine del mio turno. Poi, purtroppo, ha iniziato a piovere, ma chi ha scelto di fermarsi per montare le ‘rain’ è stato penalizzato, perchè la pioggia ha cessato velocemente. Peccato, perchè eravamo nuovamente da podio, e ci è sfuggito il vice-campionato di un punto. Ma l’importante è aver concluso con due belle prestazioni, che non sono passate inosservate. Ora è tempo di iniziare a preparare la stagione prossima, puntando ad un programma internazionale».

Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
L'OSPITE – ARNO ROSSINI
2 ore
«Vlado da incatenare e da portare a Muri»
La Svizzera andrà all'Europeo senza il suo selezionatore, tentato dal Napoli? «Il suo eventuale rinnovo è anche una scelta politica»
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Jecker lascerà il Lugano: futuro ai Dragoni
Il difensore 25enne si è legato al Friborgo fino al 2022
NATIONAL LEAGUE
6 ore
Il Losanna ci crede: «Vogliamo vincere la Champions»
Capitan Froidevaux è carico in vista del prosieguo della stagione: «Siamo un gruppo molto unito e stiamo cercando di creare qualcosa di importante»
HCL
15 ore
Crisi-Lugano: a Davos arriva la sesta sconfitta consecutiva
Bianconeri ancora al tappeto nonostante il doppio vantaggio trovato nel giro di 17’’ da Bertaggia e Lammer. 3-2 il risultato in favore dei grigionesi. Il Ginevra ha schiantato il Rapperswil
MOTOGP
18 ore
Alex Marquez, debutto col botto: primi giri e caduta
È iniziata con una scivolata nei test di Valencia l'avventura del 23enne spagnolo con la Honda
SERIE A
22 ore
«Penso che De Ligt si sia pentito della Juve»
Patrick Kluivert, attuale responsabile del settore giovanile del Barcellona, è tornato sulla scelta del difensore: «La vita è questa, si prendono decisioni giuste e sbagliate»
MADRID
1 gior
Il ritorno di Luis Enrique: dopo il dramma si riprende il timone della Spagna
Il 49enne, dopo aver lasciato la panchina per stare vicino alla figlia, torna al suo posto e guiderà le Furie Rosse ad Euro 2020
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«Zugo, Losanna, Zurigo, Berna, Lugano e Bienne più ricchi»
Spinto da stranieri ispiratissimi, il Davos sta volando. Raeto Raffainer: «Non siamo fenomeni. Se giochiamo all'80% non vinciamo»
NATIONAL LEAGUE
1 gior
«C'era un po' di timore, ora tanto entusiasmo. Wingels & Co? Come locomotive»
Il nuovo Ginevra targato Emond-Cadieux si trova nei piani alti. L'ex coach dei razzi: «Siamo all’inizio di un nuovo ciclo, il lavoro sta dando i suoi frutti. Lugano? Fa fatica, ma il potenziale c'è»
HCL
1 gior
Sul ghiaccio di Davos il Lugano è chiamato al riscatto
La truppa di Kapanen farà visita alla compagine grigionese dopo aver perso cinque partite consecutive
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile