Carnal
RALLY
20.08.19 - 21:520
Aggiornamento : 21.08.19 - 11:24

Ballinari di nuovo campione svizzero: «Sono davvero contento»

Ancora prima che si svolga la gara di casa, la matematica ha già assegnato il titolo del 2019 al forte pilota malcantonese della Lugano Racing Team

LUGANO - Ivan Ballinari ha bissato il successo ottenuto lo scorso anno e si è laureato campione svizzero di rally per la seconda volta consecutiva. 

Il pilota ticinese è così salito sul tetto nazionale con due gare d'anticipo... «Sono veramente contento di aver confermato il successo ottenuto lo scorso anno, dopo essermi rimesso nuovamente in gioco alla partenza del campionato 2019», è intervenuto proprio Ballinari. «Gli iscritti lasciavano presagire una stagione molto combattuta e questo ha ulteriormente motivato il nostro team, con tutti i componenti che sono riusciti a tirare fuori il meglio di loro stessi».

Nelle prime battute la squadra malcantonese è stata in grado di vincere ben tre gare su quattro, precludendo pesantemente agli avversari diretti le chances di restare in lizza per l’alloro nazionale. Alla partenza della stagione erano presenti, fra gli altri piloti, sia il pluricampione Greg Hotz – con il navigatore ticinese Pietro Ravasi – sia il forte figlio d’arte Michael Burri con Anderson Levratti, ma per entrambi gli equipaggi non c’è stato verso di stare davanti a Ballinari e ai suoi colleghi di abitacolo. Solo il tenace giurassiano Salomon era riuscito a limitare i danni mantenendo un distacco ancora potenzialmente colmabile, ma solo fino alla recente decisione della Commissione Sportiva Nazionale (CSN). Quest'ultima ha infatti declassato il Rally Ronde del Ticino – in programma il 7 settembre – da gara di tipo 3 a tipo 4, con relativa diminuzione dei punti in palio, così nella classifica generale nessun pilota può più matematicamente raggiungere Ballinari. «Quest'anno abbiamo avuto il merito di segnare i punti quando andavano fatti, ossia proprio nelle prime impegnative gare che, grazie alle loro caratteristiche tecniche, sono ricche di punti in palio. Il fatto di vincere subito ci ha incoraggiati parecchio e allo stesso tempo ha messo grande pressione agli avversari diretti».

Ricordiamo che Ballinari conta nel suo equipaggio non un singolo navigatore, bensì una piccola rosa di tre copiloti, composta dai compagni storici Paolo Pianca e Giusva Pagani, così come dal giovane recente acquisto Marco Menchini, che ha già saputo mostrare nel team le proprie doti durante la stagione. Insieme all'equipaggio ci sono naturalmente anche gli ottimi preparatori della Roger Tuning, il papà Giorgio Ballinari e altri fidati amici che sostengono in ogni modo le attività sportive della squadra locale, fianco a fianco della scuderia Lugano Racing Team. Il campionato continua quindi con le prossime gare – il Rally del Ticino e il Rally du Valais – durante le quali Ivan sarà coadiuvato alle note da Pagani. «Ho intenzione di partecipare alle ultime due corse con tanta voglia di divertirmi, così come in realtà dovrebbe sempre essere, ma per una volta senza dover sentire ad ogni istante la pressione di un risultato utile in ottica campionato».

Carnal
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
Mirco Zabot 1 mese fa su fb
https://www.change.org/p/abrogazione-art-52-lcstr-e-costruzione-di-un-pi%C3%B9-circuito-i-in-svizzera/dashboard?source_location=user_profile_started
Giorgio Bazzurri 1 mese fa su fb
Complimenti 🎉🍾🎈🎊
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
TENNIS
57 min

Spettacolo a Ginevra: la sfida è ferma sull'1-1

Jack Sock - vincitore su Fabio Fognini - ha risposto a Dominic Thiem, che in precedenza aveva superato Denis Shapovalov

VIDEO
EUROPA LEAGUE
3 ore

Karius, incubo Europa: si rivedono i fantasmi di Kiev

Il portiere tedesco, in prestito al Besiktas, ha iniziato nel peggiore dei modi la fase a gironi di Europa League

SUPER LEAGUE
4 ore

Il Lucerna, atteso a Lugano, perde Schwegler e Ndenge

Brutte notizie per i lucernesi, che per diverse settimane dovranno fare a meno del difensore 35enne e del centrocampista 22enne

TENNIS
5 ore

Viktorija Golubic si ferma in semifinale

Niente finale per la 26enne rossocrociata, che a Guangzhou è stata sconfitta 2-6, 7-6(4), 6-1 da Samantha Stosur

HCAP / HCL
8 ore

Due battaglie da vincere per evitare il “Settebrutto”

Sempre ferme al palo, le ticinesi cercano i primi punti stagionali nell'unica partita che disputeranno nel weekend. L'Ambrì in casa con il Ginevra, il Lugano in trasferta a Zugo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile