Keystone
+ 1
FORMULA 1
18.04.19 - 18:300
Aggiornamento : 21:01

«Michael aveva un piano per suo figlio. L'incidente? Ho sofferto come un cane, vorrei abbracciarlo»

L'ex manager del sette volte campione del mondo di F1 Willi Weber: «Era speranzoso di portare il figlio un giorno in Formula 1 e avrebbe voluto gestirlo come io avevo fatto con lui»

RATISBONA (Germania) - Nessuno - se non famiglia e parenti - sa quali siano le reali condizioni di salute di Michael Schumacher. Nemmeno l'ex manager Willi Weber ha sue notizie, come ha ammesso in un'intervista a "Motorsport".

«La signora Kehm ha inibito ogni nostro contatto con la stampa, la famiglia Schumacher non mi ha più contattato e non ho mai visto Michael dopo l’incidente sciistico. Devo accettare la chiusura, ho sofferto come un cane per tre mesi dopo l’incidente. La gente mi chiedeva ovunque mi trovasse: "Tu sei Willi Weber, come sta Schumacher?" E allora dentro di me affioravano tanti ricordi. Vorrei che Michael si potesse rimettere in piedi per abbracciarlo, questo è il mio desiderio più grande».

ll 77enne ha poi rivelato quello che era il grande desiderio di Michael... «Era speranzoso di portare il figlio un giorno in Formula 1 e avrebbe voluto gestirlo come io avevo fatto con lui. Questo sarebbe stato il passaggio finale di tutta la storia. So che gli sarebbe piaciuto molto. Mick ha un pesante fardello da sopportare perché la gente lo paragonerà sempre a Michael e dirà: "Il suo nome è Schumacher, deve raggiungere gli stessi risultati del padre". E questo sarà un peso enorme per il ragazzo».

Keystone (foto d'archivio)
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ciapp 5 mesi fa su tio
non trovo giusto questo assurdo silenzio !!! se hanno fatto i soldi é anche grazie ai suoi tifosi sponsor manager ecc..
matteo2006 5 mesi fa su tio
@ciapp Non sono i tifosi che danno fastidio ma i giornali che cercano lo scoop e sono pronti a tutto pur di avere una notizia fresca. E poi a noi tifosi cosa interessa sapere ogni dettaglio del suo stato, è una ricerca morbosa dei fatti altrui, sappiamo che sta come sta sembra meglio bene lasciamo in pace la famiglia che come tante altre famiglie in questa situazione ha la calma e la tranquillità per affrontare certe dure giornate. Schumacher tizio caio e sempronio sono persone come tutti noi e meritano di poter stare in pace se lo richiedono.
matteo2006 5 mesi fa su tio
@matteo2006 E aggiungo anche queste uscite da parte dell'ex manager e altri personaggi non sono di sicuro quanto la famiglia chiede ed è una mancanza di rispetto, se gli sei così tanto vicino accetti e basta non vai sui giornali a fomentare una morbosa curiosità.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
FORMULA 1
1 ora

Leclerc e quel paragone da brividi

Il presidente della FIA Jean Todt: «Rappresenta il futuro della Formula 1, mi ricorda Schumacher»

LIGA
3 ore

«Esagerato, non è normale: adesso però dobbiamo proteggerlo»

Il 16enne Ansu Fati sta battendo record e impressionando con la maglia del Barcellona. Mister Valverde: «È un giocatore che ha qualcosa di speciale, ma dobbiamo tenerlo coi piedi per terra»

SUPER LEAGUE
6 ore

«Celestini sarà sull'aereo per Copenaghen»

Giorni intensi e di riflessioni in casa Lugano. Renzetti: «Mancano i tempi tecnici, è il momento di prendersi il tempo necessario e fare tutte le valutazioni. Bottani? Avevo lanciato una provocazione»

BASILEA
9 ore

Federer stacca l'assegno: dona 50'000'000 di dollari

Attraverso la sua Fondazione, il campione basilese ha in previsione cospicui investimenti. «La maggior parte verrà fornita direttamente o indirettamente da Roger»

LONDRA
12 ore

«Mio padre era sempre ubriaco, non l'ho mai davvero conosciuto», e Ronaldo pianse

Parlando del padre, il campionissimo portoghese non è riuscito a trattenere le lacrime: «Scusate, non avevo mai visto quel video»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile