Keystone
+ 2
MOTOGP
29.03.19 - 22:120
Aggiornamento : 30.03.19 - 15:34

«Tibia e malleolo, era tutto distrutto; e in ospedale stavo diventando un vegetale»

Cal Crutchlow ha parlato dei giorni seguenti allo spaventoso incidente australiano. Dell'intervento e delle sue sensazioni. Ora tutto è alle spalle, dopo il podio del Qatar

TERMAS DE RIO HONDO (Argentina) - Lo spaventoso incidente "australiano" dello scorso ottobre è solo un ricordo. Rimessosi in piedi e lavorato sodo per presentarsi al via della nuova stagione, Cal Crutchlow si è infatti dimostrato già competitivo, pronto, combattivo. E in Qatar, nella prima recita dell'anno, ha centrato un magnifico podio.

Oltre a contare su tanta buona sorte, per arrivare a quel risultato il britannico ha però dovuto attingere dalla sua infinita riserva di tenacia e grinta. Mollare, dopo il ruzzolone sul cemento di Phillip Island, sarebbe infatti stato facile.

«Non sapevo se sarei tornato a correre - ha raccontato proprio Crutchlow a La Gazzetta dello sport - perché dopo l'incidente la tibia era aperta alla base come un tronco spezzato in due e il malleolo aveva 16 microfratture».

Il 33enne ha raccontato delle sensazioni dei primi giorni. Ha ammesso come pensasse che l'operazione fosse qualcosa di semplice e di come, invece, si sia trovato a dover intraprendere un percorso duro, doloroso e faticoso. «Ho seguito ogni istruzione datami da chi mi ha operato - ha continuato il pilota della Honda - ma mi sono comunque chiesto più volte come avrei fatto a guidare ancora: se guardi al computer come erano ridotte le ossa ti vengono i brividi. Era tutto completamente distrutto».

Crutchlow ha infine confermato che i primi giorni dopo l'intervento sono stati i più complicati. «In ospedale ho passato momenti difficilissimi. Per quattro giorni non mi sono mosso, non ho mangiato. Non mi importava di nulla. Stavo diventando un vegetale. Mia moglie Lucy mi ha portato via da là e per volare mi hanno indotto quasi in uno stato letargico. Ha casa, poi, ho pian piano ricominciato a vivere».

Keystone
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
Zarco 4 mesi fa su tio
Grande ! i piloti in generale sono dei fenomeni....
SosPettOso 4 mesi fa su tio
"....se guardi al computer come erano ridotte le ossa ti vengono i brividi...." Le ossa basta riposizionarle e si saldano da sole, il problema è tutto il resto: cartilagini, tendini, legamenti, adesioni che si formano in seguito all'operazione.... quello sì che fa male e fa passar la voglia di recuperare! Complimenti per la ripresa e auguri per il futuro!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
LAS VEGAS
1 ora

Gli avvocati di CR7 ammettono: pagati 375'000 dollari per il silenzio di Kathryn Mayorga

I legali del calciatore ammettono che nel 2010 la donna - che aveva accusato Cristiano Ronaldo di stupro - fu pagata per "mantenere la riservatezza della controversia"

HCL
2 ore

Il Lugano si prepara al test col Barys

Per la sfida amichevole, in programma giovedì sera, sono valide le tessere stagionali recentemente inviate a tutti gli abbonati

SERIE A
5 ore

La Fiorentina piazza il colpo Ribery

Per il 36enne francese, ex bandiera del Bayern Monaco, pronto un biennale da circa 4 milioni di euro a stagione

SWISS LEAGUE
6 ore

«Felice di essere tornato a Zugo, sarà una grande sfida»

Corsin Camichel, 38enne ex attaccante, è entusiasta del suo incarico come assistant coach dell’EVZ Academy: «C’è la retrocessione e tutte le squadre si sono rinforzate: sarà un campionato duro»

BOLOGNA
10 ore

«Non è finita finché lo decido io...»

Christian Stucki, out da diverso tempo per un infortunio al ginocchio destro, ha iniziato un percorso riabilitativo a Bologna

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile