Keystone
FORMULA 1
07.10.18 - 11:510
Aggiornamento : 20:45

«Senza parole» e «Penalità ridicola»: “rossi” contro Verstappen

Lenti e deludenti, Vettel e Raikkonen se la sono presa per le rudezze del pilota della Red Bull

SUZUKA (Giappone) - Max Verstappen, sempre lui. L'olandese della Red Bull ha fatto vivere un'altra domenica nera alla Ferrari. Il 21enne pilota ha infatti avuto modo di bisticciare sia con Kimi Raikkonen, con il quale si è incrociato nel secondo giro, che con Sebastian Vettel, che ha mandato in testa-coda all'ottava tornata. E il GP delle Rosse, già comunque ampiamente compromesso da qualifiche non all'altezza e dalle incertezze dei due driver, è divenuto nerissimo.

«Ci ho provato, spingendo al massimo fin dall'inizio – ha raccontato Vettel - Anche con Verstappen ho tentato, ma non mi ha lasciato spazio. Non abbiamo potuto fare la curva insieme. L’incidente è stato un disastro e, oltre a farmi perdere posizioni, mi ha lasciato con una macchina danneggiata. Con risultati simili non è facile essere ottimisti: visto il lavoro fatto, in queste situazione è difficile per tutti. A volte non so che dire. Sono senza parole. La gara è stata disastrosa».

Scuro anche il finlandese, per un contatto invece minimizzato da Verstappen («Non ho causato alcun incidente», ha sottolineato l'olandese): «Penso che la mia manovra in quel punto fosse corretta - ha ringhiato Kimi - I cinque secondi di penalità sono stati ridicoli».

Commenti
 
Tio1949 1 anno fa su tio
Gli tira il culo arrivare dietro tutte le domeniche ??.
aquilasolitaria 1 anno fa su tio
MA PENSATE ALLA SAUBER , SE HA QUALCHE PUNTICINO é PERCHé HA IL MOTORE FERRARI
gabola 1 anno fa su tio
In moto gp ad un certo punto non si poteva sorpassare piu di tre volte se no scandalo,ora perche ti arriva una ferrari si devono spostare tutti? Quel poco che si salva della F1 sono Ocon con Perez,Verstappen e i commenti di Alonso,il resto da cestinare
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Dal replay sfido chiunque e si è visto bene che verstappen aveva il volante tutto girato a sx e nn poteva far nn!sfido chiunque a certe velocità e sbandate a calcolare che se l'ala ant è ca a metà macchina rispetto all'altro la traiettoria è sua......a quelle velocità....poi che è un po un cane è vero ne piu ne meno dei duelli prost/senna
seo56 1 anno fa su tio
Poi ci si chiede perché l’Italia va male...
Cristian Ciullo 1 anno fa su fb
Io ammetto gli errori di vettel nei passati gp. Ma oggi verstappen è stato per l ennesima volta indisciplinato diventerà un gran pilota e vorrei vederlo in ferrari ma oggi per me ha sbagliato sopratutto su raikonnen
Michele Frigerio 1 anno fa su fb
Ma non su Vettel
Michele Frigerio 1 anno fa su fb
Bisogna saper perdere ! Vettel ha dimostrato con i continui errori nelle gare precedenti di non avere i nervi saldi.
Sanja Tosa Vlahovic 1 anno fa su fb
Ma per favore basta, questo Mister Aroganza se la prende sempre con questo ragazzino che, non solo non ha nessuna colpa ma ha anche dimostrato di essere un pilota molto più bravo di 'sto arrogante Vetel.
Luigi Simone 1 anno fa su fb
Regolamento: in sorpasso, se l’ala anteriore è dopo gli pneumatici posteriori lasci spazio. Verstappen ha chiuso come se ci fosse solo lui in pista. Vettel ha fatto il sorpasso nello stesso modo e nello stesso punto in cui lo ha fatto con altri. Dire scorretto è poco. Aggiungo che 5 secondi per l’altro scontro con Raikkonen sono stati pochi.
Sanja Tosa Vlahovic 1 anno fa su fb
Luigi Simone però quando lo fa Vettel allora va tutto bene?!? E no,le regole devono essere uguali per tutti.
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Appunto
Zarco 1 anno fa su tio
Sentito intervista ad Arrivabene ! Se Marchionne fosse in vita , eri già licenziato; penoso
Zarco 1 anno fa su tio
Non sapere perdere, difficile viverci
TOP NEWS Sport
MOTOMONDIALE
30 min
Lorenzo si ritira!
Il 32enne pilota spagnolo, cinque volte campione del mondo (tre nella classe regina), ha annunciato il suo addio al circus
FORMULA 1
2 ore
«La Ferrari bara», Verstappen ingenuo portavoce della Mercedes
Helmut Marko ha provato a chiudere la querelle innescata dall'olandese. «Lui ha esagerato, ma l'indagine è partita dalla Mercedes»
NATIONAL LEAGUE
5 ore
«Non stiamo panicando», a Berna tra preoccupazione e pancia piena
Cosa sta succedendo agli Orsi? Alex Chatelain: «Non c'è un unico aspetto che non va, dobbiamo rimanere positivi»
NATIONAL LEAGUE
8 ore
«L'ultima volta l'Ambrì ci ha ucciso»
Christian Dubé è l'artefice della rinascita del Friborgo: «Ma non ho la bacchetta magica, non c'è alcun segreto»
MOTOGP
16 ore
Soldi e ingegneri per continuare, Rossi tra ambizione e ritiro
Il Dottore non correrà oltre il 2020 se non sarà veloce e... «Continuando così non risolveremo mai i nostri guai»
GLAND
19 ore
«Michael Schumacher è grave», ma Corinna risponde
Botta e risposta tra l'ex manager e la moglie dell'ex campione tedesco
HCL
22 ore
«Herburger? Velocità e visione di gioco: risponde alle nostre necessità»
Hnat Domenichelli, GM del Lugano, ha commentato l'ingaggio di Raphael Herburger per la prossima stagione: «Vogliamo un gioco più offensivo, ci aiuterà. Rispetto a Bienne è un giocatore più completo»
PREMIER LEAGUE
23 ore
Multa di 20'000 sterline se in ritardo, di 1'000 se squilla il telefono
Frankie Lampard ha fissato ammende salate per chi, al Chelsea, sgarra su orari, vestiario ed “educazione”
NATIONAL LEAGUE
1 gior
Jelovac lascerà l'Ambrì: biennale col Rapperswil
I sangallesi hanno comunicato l'ingaggio del difensore 24enne e del giovane attaccante Marco Lehmann. Inoltre Simek, arrivato in prestito dal Ginevra, resterà al Rappi sino a fine stagione
HCL
1 gior
Nuovo attaccante a Lugano: biennale ad Herburger
Il centro austriaco - già visto in Svizzera con la maglia del Bienne - giocherà in bianconero nel 2020/21 e 2021/22
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile