Young Boys
0
Losanna
0
fine
AUTOMOBILISMO
17.09.18 - 19:300
Aggiornamento : 21:04

Marciello si laurea campione del Blancpain GT Sprint

Grandissimo risultato per il pilota ticinese considerando soprattutto l’elevato livello dei concorrenti con cui si è dovuto battere nel corso dell’anno

A due settimane dal week-end ungherese ricco di soddisfazioni, ricordiamo un secondo posto, una pole position ed una vittoria per Raffaele Marciello, si è giunti all’ultimo appuntamento della serie Sprint del Blancpain GT Series. L’attesa per il fine settimana Tedesco è stata notevole, dal momento che, prima dell’ultimo appuntamento, Marciello si trovava in testa alla classifica Sprint a pari merito con il duo di piloti Audi Mies e Riberas. Dati gli ottimi risultati ottenuti nel precedente week-end di gara, Mercedes si è presentata in pista con un deficit in termini di BOP (Balance of Performance) che ha visto l’aggiunta di una zavorra di quindici chilogrammi ed una modifica alla sonda lambda, ora meno prestazionale. L’intera giornata di venerdì è stata dedicata dalla coppia Marciello-Meadows alle prove libere ed alla ricerca del set-up ottimale per affrontare al meglio le prove di qualificazione e le due gare dei giorni seguenti. Il bilancio del

Venerdì non è stato molto positivo, la Mercedes AMG GT3 numero 88 ha infatti faticato a tenere il passo della concorrenza con gomma nuova ed, oltre alla penalizzazione in termini di BOP, si è faticato per portare velocemente in temperatura le gomme, elemento essenziale soprattutto in qualifica. Sabato mattina sono andate in scena le prove di qualificazione che, come ormai da prassi, hanno visto al volante Meadows nella prima sessione e Marciello nella seconda. Queste qualifiche si possono definire elettrizzanti perché hanno ribaltato completamente il verdetto del campionato in pochi secondi. Nella prima sessione l’Inglese Meadows non è riuscito ad andare oltre alla decima posizione mentre i diretti antagonisti in campionato, l’Audi di Riberas e la Lamborghini di Bortolotti, si sono piazzate rispettivamente in terza ed in prima posizione. Al termine della prima sessione dunque il campionato Sprint sembrava sfumare, dal momento che sarebbe stato difficile colmare il gap nel corso della prima gara partendo così indietro. Nel corso della seconda sessione il volante è passato a Marciello che si è imposto in testa alla classifica proprio nel mentre accadeva ciò che ha ribaltato l’esito del campionato: l’Audi, diretta concorrente a pari punti con la Mercedes, è finita nelle barriere, annullando completamente il vantaggio accumulato nella prima qualifica. La seconda sessione è terminata dunque con Marciello in seconda posizione e l’Audi in quattordicesima posizione, bilanciando quanto si è verificato all’inverso nella prima sessione di qualificazione. Con un campionato ancora totalmente aperto si è giunti alla prima gara del week-end. Meadows nella fasi iniziali di gara non è stato particolarmente incisivo, perdendo una posizione e mantenendo l’undicesima piazza sino alla fine del proprio turno di guida. A circa trentacinque minuti dal termine il volante è passato a Marciello che ha iniziato la propria rimonta con sorpassi ben calcolati ed un passo gara notevole riuscendo a portarsi sino alla quinta piazza assoluta, accumulando punti molto importanti rispetto la concorrenza Audi che, nel frattempo, ha terminato la corsa in seconda posizione. Poche ore dopo la gara è giunta la notizia della squalifica della Lamborghini che aveva ottenuto la vittoria, proclamando vincitrice l’Audi di Mies e Riberas, mentre la Mercedes AMG GT3 numero 88 è salita in quarta posizione. Al termine di gara uno il vantaggio della casa dei quattro anelli era dunque di nove punti rispetto all’equipaggio di Marciello. Si è giunti alla gara di Domenica con tutte le attenzioni poste all’ultima gara del campionato. Marciello, partito dalla prima fila, ha mantenuto la seconda posizione, conducendo l’intero turno di guida alle spalle della Mercedes in testa.

Nel frattempo l’attenzione era sull’Audi numero uno alle spalle, per monitorare il piazzamento in relazione alla differenza punti. A circa venticinque minuti dal termine il volante è passato nelle mani di Meadows che si è trovato in testa alla gara uscendo dalla corsia box. Il Britannico ha condotto in testa sino alla fine della corsa e l’Audi avrebbe dovuto terminare in quarta posizione per dichiararsi campionessa. Proprio mentre tentava di agguantare la quarta piazza, è incappata in un contatto con una vettura gemella ed è uscita di pista, obbligata successivamente al ritiro. Il duo Marciello-Meadows ha così terminato la corsa in prima posizione ottenendo la vittoria assoluta del campionato Blancpain GT Sprint. Grandissimo risultato per il pilota ticinese considerando soprattutto l’elevato livello dei concorrenti con cui si è dovuto battere nel corso dell’anno. Ora l’attenzione è tutta rivolta alla serie Endurance dove Marciello si trova sempre in testa al campionato, pronto a battersi per la vittoria assoluta che unisce la serie Sprint ed Endurance del Blancpain GT Series.

Il prossimo appuntamento per il ticinese è già la prossima settimana, a Shangai per la penultima corsa del Blancpain GT Asia.

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
fonta 2 anni fa su tio
Dopo il doppio titolo di comini in TCR anche Lello porta a casa un prestigioso titolo. Probabilmente non sarà l'unico quest'anno! Alla faccia di quella stampa che lo snobba e lo relega regolarmente in decima pagina. Anche per lui come per Comini, un titolo ottenuto senza 234 sorpassi e rimonte epiche ………. semplicemente con quella classe che fa di Comini e Lello gli unici veri piloti ticinesi ancora in attività!
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
TENNIS
3 ore
Nadal numero uno al mondo a sorpresa: «Giuro, non lo sapevo»
Il maiorchino è pronto per gli Australian Open, poi tornerà in Europa.
L’OSPITE - ARNO ROSSINI
7 ore
Coronavirus-revolution: «Da una parte i ricchi, dall’altra gli intelligenti»
«In futuro sempre più successi delle nobili, le altre dovranno accontentarsi delle briciole».
HCL
17 ore
Il Berna ritorna ma non incide, il Lugano ne approfitta
La compagine bianconera ha piegato la resistenza degli Orsi con il punteggio di 2-0. Shutout di Schlegel.
CICLISMO
19 ore
Tara Gins nuda: perso il posto di lavoro
Scelta come direttrice sportiva di un team belga, la 30enne è stata allontanata soltanto per alcune foto
SCI ALPINO
1 gior
Erroraccio della Gisin, ma la Svizzera gioisce grazie a Gut-Behrami
Il gigante di Plan de Corones ha confermato l'ottimo periodo di forma che sta attraversando la ragazza di Comano.
MERCATO
1 gior
Lungoyi alla Juve? C'entra il bilancio, non quanto è bravo
Pippo Russo e le trattative “strane”: «Il valore di un calciatore dovrebbe essere commisurato al suo rendimento».
SWISS LEAGUE
1 gior
«Escludendoci rischierebbero grosso»
Davide Mottis e i Rockets sono in attesa di una risposta: potranno partecipare in futuro al campionato di Swiss League?
DUBAI
1 gior
Bendtner derubato per colpa di un giornale
Il racconto della disavventura dell'ex Juve, bloccato a Dubai, ha favorito l'azione dei ladri.
MOTOMONDIALE
1 gior
Marc trema davvero: quanti dubbi...
L'ex osteopata della MotoGP, il dottor Bernard Achou: «In caso di quarta operazione addio anche al 2021»
SUPER LEAGUE
1 gior
Jacobacci, Abubakar e gli altri: il Lugano è già grande
La compagine bianconera ha agganciato il San Gallo e il Basilea al secondo posto in classifica.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile