Keystone
FORMULA 1
06.03.18 - 20:110
Aggiornamento : 07.03.18 - 02:45

Ferrari, Marchionne attacca Liberty e minaccia l'addio alla F1: «Non capiscono un tubo»

Il presidente del Cavallino: «Vogliamo una scelta chiara sulla protezione del Dna di questo sport»

GINEVRA - Ferrari protagonista di giornata, in un senso e nell'altro. Mentre Vettel vola a Barcellona nei test pre-season, Marchionne tuona da Ginevra e accusa ancora i nuovi patron della F1. Il presidente del Cavallino mette nel mirino sempre Liberty Media e ribadisce l'intenzione della Ferrari di andare a correre altrove se le nuove regole non lo dovessero soddisfare.

«Noi continuiamo a credere nella possibilità che ci sia un progetto condiviso che dia un futuro alla Formula 1 e vogliamo una scelta chiara sulla protezione del Dna di questo sport, di cui la Ferrari fa parte. Non vogliamo che questo dna sia diluito da ragioni commerciali e di spettacolo. A noi interessano gli aspetti tecnici e credo che di questo Liberty non capisca un tubo. Ci lasci lavorare, se non mi permette di competere andiamo da un'altra parte. Se non riusciamo a distinguere un concorrente dall'altro dal punto di vista tecnico, non mi interessa. Se Ferrari non si distingue dalla Mercedes, non mi interessa. Costa un sacco di soldi, ce li teniamo a casa e facciamo altro. Un ingresso in Formula E? Il pensiero c'è, ma non siamo pronti. Capisco l'obiettivo ma non riesco a vedere un beneficio adesso».

Commenti
 
dino 1 anno fa su tio
Ha ragione! La formula 1 dopo 3 giri fa dormire.
Lokal1 1 anno fa su tio
@dino A me basta dopo la prima staccata
GroundZero 1 anno fa su tio
La loro risposta : non siamo idraulici.
gabola 1 anno fa su tio
Una solfa gia sentita...ma forse i premi di F1 $$ alla fine vi fanno comodo tanti bla bla par nagota
TOP NEWS Sport
SERIE A
53 min

«Scartato dallo United perché mio padre è grasso? Ridicolo...»

Matthijs de Ligt, colpo estivo della Juve, ha difeso Raiola e fatto chiarezza su alcune voci circolate prima e dopo il suo trasferimento a Torino

SUPER LEAGUE
3 ore

Lugano, prova maiuscola: se il buongiorno si vede dal mattino...

A Zurigo, nella prima uscita stagionale, i bianconeri hanno sfoderato una prestazione di sostanza. Bene i nuovi e Baumann

MPP
7 ore

Kubalik, è finale!

L'attaccante ceco, top scorer della scorsa regular season, ha raggiunto l'ultimo atto del concorso Most Popular Player insieme a Scherwey e Ambühl

BUNDESLIGA
14 ore

Sveglia alle 5.30, niente docce né telefoni: ritiro "survival" sulle Alpi svizzere

Martin Schmidt, mister rossocrociato alla guida dell'Augsburg, ha deciso di portare la sua squadra in ritiro ad alta quota: «Esperienza che ci aiuterà nel corso della stagione»

LIGA
17 ore

Caso Bale, altri veleni: «Zidane è un ingrato»

Preso atto delle dure parole del mister, ha voluto replicare Jonathan Barnett, agente del giocatore: «Resta tra i migliori al mondo: il suo futuro continuerà ad essere in un grande club»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile