Roma
0
SPAL
1
1. tempo
(0-1)
Vaduz
1
SC Kriens
2
fine
(0-2)
Lugano
0
Young Boys
0
fine
(0-0)
Lucerna
2
Basilea
1
fine
(1-0)
Sion
1
Xamax
1
fine
(1-0)
Ajoie
3
Bienne
3
2. tempo
(2-2 : 1-1)
Roma
SERIE A
0 - 1
1. tempo
0-1
SPAL
0-1
 
 
44'
0-1 PETAGNA ANDREA
PETAGNA ANDREA 0-1 44'
Venue: Stadio Olimpico.
Turf: Natural.
Capacity: 72,698.
History: 13W-9D-12W.
Goals: 45-35.
Age: 27,2-27,3.
Sidelined Players: ROMA - Gianluca Mancini (Yellow card suspension), Javier Pastore (Hip), Justin Kluivert (Thigh), Davide Santon (Muscle), Bryan Cristante (Abductor), Davide Zappacosta (Cruciate Ligament).
SPAL - Federico Di Francesco (Muscle), Gabriel Strefezza (Muscle), Arkadiusz Reca (Thigh), Jacopo Sala (Muscular), Mohamed Fares (Cruciate Ligament).
VAR Video Referee.
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 18:46
Vaduz
CHALLENGE LEAGUE
1 - 2
fine
0-2
SC Kriens
0-2
 
 
3'
0-1 ABUBAKAR ASUMAH
 
 
25'
0-2 FOLLONIER DANIEL
1-2 SCHWIZER DOMINIK
55'
 
 
ABUBAKAR ASUMAH 0-1 3'
FOLLONIER DANIEL 0-2 25'
55' 1-2 SCHWIZER DOMINIK
Venue: Rheinpark Stadion.
Turf: Natural.
Capacity: 7,584.
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 18:46
Lugano
SUPER LEAGUE
0 - 0
fine
0-0
Young Boys
0-0
 
 
43'
PETIGNAT ESTEBAN
OBEXER LINUS
59'
 
 
 
 
77'
MARTINS CHRISTOPHER
PETIGNAT ESTEBAN 43'
59' OBEXER LINUS
MARTINS CHRISTOPHER 77'
Venue: Stadio Cornaredo.
Turf: Natural.
Capacity: 6,390.
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 18:46
Lucerna
SUPER LEAGUE
2 - 1
fine
1-0
Basilea
1-0
1-0 SCHURPF PASCAL
10'
 
 
 
 
21'
XHAKA TAULANT
MALES DARIAN
32'
 
 
MULLER MARIUS
60'
 
 
 
 
61'
1-1 ZUFFI LUCA
 
 
63'
COMERT ERAY
 
 
63'
ARTHUR CABRAL
2-1 SCHURPF PASCAL
64'
 
 
MATOS RYDER
79'
 
 
 
 
90'
COMERT ERAY
10' 1-0 SCHURPF PASCAL
XHAKA TAULANT 21'
32' MALES DARIAN
60' MULLER MARIUS
ZUFFI LUCA 1-1 61'
COMERT ERAY 63'
ARTHUR CABRAL 63'
64' 2-1 SCHURPF PASCAL
79' MATOS RYDER
COMERT ERAY 90'
Venue: Swissporarena.
Turf: Natural.
Capacity: 16,490.
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 18:46
Sion
SUPER LEAGUE
1 - 1
fine
1-0
Xamax
1-0
1-0 KASAMI PAJTIM
28'
 
 
LENJANI ERMIR
33'
 
 
 
 
51'
1-1 SEFERY TAULANT
 
 
87'
NUZZOLO RAPHAEL
 
 
89'
CORBAZ THIBAULT
 
 
90'
RAMIZI SAMIR
28' 1-0 KASAMI PAJTIM
33' LENJANI ERMIR
SEFERY TAULANT 1-1 51'
NUZZOLO RAPHAEL 87'
CORBAZ THIBAULT 89'
RAMIZI SAMIR 90'
Venue: Stade Tourbillon.
Turf: Natural.
Capacity: 14,283.
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 18:46
Ajoie
COPPA SVIZZERA
3 - 3
2. tempo
2-2
1-1
Bienne
2-2
1-1
 
 
8'
0-1 RAJALA
 
 
10'
0-2 CUNTI
1-2 HAZEN
12'
 
 
2-2 JOGGI
20'
 
 
 
 
33'
2-3 KUNZLE
3-3 HAZEN
36'
 
 
RAJALA 0-1 8'
CUNTI 0-2 10'
12' 1-2 HAZEN
20' 2-2 JOGGI
KUNZLE 2-3 33'
36' 3-3 HAZEN
Ultimo aggiornamento: 15.12.2019 18:46
Keystone
FORMULA 1
13.11.16 - 20:280
Aggiornamento : 23:10

Vince Hamilton: il titolo si deciderà ad Abu Dhabi

Il campionato 2016 di F1 vede Nico Rosberg in vantaggio di 12 punti sul compagno di scuderia. Primi punti mondiali per la Sauber

SAN PAOLO (Brasile) - Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio del Brasile e tiene vive le speranze di titolo. Si deciderà tutto all'ultima gara, tra due settimane ad Abu Dhabi, quando a Rosberg, secondo a Interlagos, basterà il terzo posto per conquistare il primo alloro mondiale.

In terza posizione uno straordinario Verstappen, davanti a Perez e Vettel, quinto al termine dell'ennesima giornata difficile per le Ferrari. Ottavo Ricciardo, fuori dopo 20 giri Raikkonen, autore di un pauroso incidente. Gran premio bagnato dalla pioggia e segnato dalle discutibili decisioni di Charlie Whiting, il commissario di gara che ha interrotto più volte la corsa, in alcuni casi a sproposito. 

La cronaca: Si parte dietro la safety car, che resta in pista per 7 giri. Poi comincia la corsa vera. Hamilton tiene agevolmente la posizione su Rosberg, Verstappen invece passa subito Raikkonen e guadagna il terzo posto. C'è chi come Button, Alonso e le due Williams azzarda subito la sosta montando le intermedie, mentre i migliori vanno avanti con le gomme da bagnato. All'undicesimo giro Vettel, pressato da Ricciardo, va in testacoda ed esce di pista. Riesce a tornare in pista e va subito a cambiare le gomme, ma rientra al terzultimo posto.

Al 14esimo giro ancora safety car in pista a causa di un incidente occorso alla Sauber di Ericsson, fermatosi proprio all'imboccatura della pit lane. Le Red Bull ne approfittano per montare le intermedie (ma Ricciardo beccherà 5 secondi di penalizzazione per essere rientrato in regime di corsia chiusa), le Mercedes e Raikkonen vanno avanti con le wet. La safety car rientra dopo 5 giri e quando si riparte è Raikkonen ad uscire di pista, stavolta sbattendo violentemente contro le protezioni all'altezza del rettilineo del traguardo, circostanza che induce i commissari ad esporre la bandiera rossa. 

Si riparte dopo una trentina di minuti, sempre dietro la safety car e tutti con gomme da bagnato. Dopo 8 giri, però, si torna ai box: la pioggia non dà tregua, anche se le condizioni sono stabili e non si capisce perché Whiting imponga l'alt. Nuova ripartenza alle 16.02 locali, sempre alle spalle della vettura di servizio. Dopo tre giri, via libera e Verstappen sorpassa subito Rosberg. L'olandesino è l'unico a tenere il passo di Hamilton, ma esagera e rischia di finire fuori pista: tiene miracolosamente la vettura sul tracciato come un prodigio e mantiene anche la posizione su Rosberg. 

Al giro 41 Ricciardo sconta la penalizzazione, monta le intermedie e rientra facendo segnare giri veloci. Anche Verstappen monta le gomme verdi, con buoni riscontri cronometrici. Risale anche Vettel, che supera Alonso e Nasr portandosi in sesta posizione. Nel frattempo dopo 48 giri è Massa a schiantarsi sulle barriere, chiudendo anzitempo e malinconicamente il suo ultimo GP di casa. In pista torna la safety car e si raggiungono i 50 giri, utili a superare la soglia del 75% della corsa e ad assegnare dunque punti pieni e non dimezzati in caso di chiusura anticipata della stessa. 

Le Red Bull tentano l'azzardo e rimontano gomme da bagnato. La safety car rientra al giro 55 ed in testa c'è sempre Hamilton davanti a Rosberg, Perez, Sainz e Vettel. Ricciardo è 11esimo, Verstappen 13esimo. L'olandesino però ci mette poco per scalare posizioni. In pochi giri è al sesto posto e si accoda al trenino di Vettel e Sainz. Il tedesco si difende, ma la Red Bull va più veloce e passa avanti. Poi Verstappen supera pure Sainz e Hulkenberg, raggiungendo la zona podio. 

Quando mancano poche centinaia di metri, scattano le due ore di corsa. Posizioni congelate, a meno di un giro dalla conclusione. Vince Hamilton, dunque, davanti ad un Rosberg piuttosto conservativo. Terzo posto per Verstappen, quarto per Perez. Quinto Vettel, bravo a superare in extremis Sainz, sesto. Settima posizione per Hulkenberg, ottava per Ricciardo. Nono posto e primi due punti mondiali per la Sauber grazie ad uno straordinario Nasr. A punti anche Alonso, decimo ed autore di un significativo scatto nel finale. Fuori l'altra Sauber di Ericsson e la Haas di Grosjean, che non ha neppure preso parte alla gara per essere uscito di pista durante il giro di sistemazione in griglia. 

 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
52 min
Per il Lugano arrivano pari, record e vacanze (ma non per tutti)
I bianconeri hanno chiuso la prima parte del campionato pareggiando 0-0 contro lo Young Boys. Ora il rompete le righe, mentre Renzetti proverà a completare la vendita del club
FORMULA 1
3 ore
Vettel declassato: «Era inevitabile»
L'ad del Cavallino Louis Camilleri ha parlato della stagione che si è appena conclusa, elogiando le doti del monegasco
SCI ALPINO
5 ore
Pinturault vince, Kristoffersen giganteggia, Zenhäusern inforca
Il francese si è imposto nello slalom di Val-d'isère, precedendo Gross e Myhrer. Top ten per Meillard e Yule
NAZIONALE U20
7 ore
Un pezzo di Ambrì e Rockets al Mondiale
Rocco Pezzullo è ancora in corsa per prendere parte alla rassegna iridata di Ostrava e Trinec
SCI ALPINO
8 ore
Domina Pinturault ma Zenhäusern c'è
Il francese comanda dopo la prima manche dello slalom di Val-d'isère. Buon terzo posto per lo svizzero, finito davanti a Myhrer
SERIE A
10 ore
«Il Napoli non sta bene»
Rino Gattuso ha vissuto un esordio amarissimo sulla panchina partenopea. E non è la prima volta che sbaglia la prima...
MOTOMONDIALE
20 ore
«O si cambia o sarà addio...»
Valentino Rossi ha messo in chiaro le cose: dovrà vivere un 2020 da protagonista, altrimenti lascerà il motomondiale
HCL
23 ore
Linus Klasen: futuro al Lulea?
L'attaccante svedese, non confermato a Lugano, sarebbe vicino al ritorno in Svezia
CALCIO
1 gior
Chapecoense, Neto lascia il calcio. Era sopravvissuto all'incidente aereo: «Non ce la faccio più»
Il difensore brasiliano ha deciso di abbandonare l'idea di giocare ancora a pallone. Troppi i dolori con i quali sta convivendo negli ultimi mesi
FORMULA 1
1 gior
Barrichello inchioda Schumi: «La Ferrari era di Michael, io mai supportato»
Il brasiliano non ha conservato ricordi fantastici dei suoi anni con la Rossa: «È capitato che, finito un meeting tutti insieme, la squadra ne iniziasse poi uno “personale” con il tedesco»
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile