FORMULA 1
04.03.16 - 21:400

«La Halo non avrebbe comunque salvato la vita a mio figlio Jules»

Il padre di Jules Bianchi non è affatto convinto che l’Halo sia la migliore soluzione per proteggere la testa dei piloti di Formula 1

PARIGI (Francia) - «Nel caso di Jules non avrebbe modificato molto dal momento che la decelerazione fu estremamente violenta e che causò un danno celebrale». Philippe, il papà di Jules Bianchi, non è affatto convinto che l’Halo sia la migliore soluzione per proteggere la testa dei piloti di Formula 1.

Parlando all’emittente televisiva francese CANALE, Philippe Bianchi ha accolto gli sforzi che si stanno facendo per la sicurezza, ma ha esortato il mondo della F1 a fare di più: «Ritengo che questo sia un passo in avanti in termini di sicurezza. È evidente che, nel caso si stacchi una ruota questo sistema potrebbe essere efficace. L’Halo è un passo in avanti, ma non risolve il problema. Non voglio passare per chi va contro una nuova soluzione di sicurezza, ma questa versione dell’Halo non mi convince e credo debba essere ancora perfezionato. Anche esteticamente è piuttosto brutto e mi domando cosa veda effettivamente il pilota. La FIA ha deciso di agire dopo gli incidenti di Jules e Justin, ma deve andare oltre».

SPORT: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
13 sec
«Io non giocherei, noi ultima ruota del carro»
Ripresa difficile per i calciatori: corpo e mente messi alla prova.
LUGANO
2 ore
Convivere con il virus: Lugano, lentamente si riparte
Il gruppo di Super League si è ritrovato agli ordini di mister Jacobacci.
HCAP
6 ore
«Salary cap, licenze e retrocessioni: giusto riflettere a 360°»
Luca Cereda: «Dal 1. giugno comincerà il secondo blocco della preparazione. Flynn e D'Ags? Ci raggiungeranno in luglio»
SVIZZERA
14 ore
Gli spettatori potrebbero tornare allo stadio da luglio
Daniel Koch: «Lo sport è un settore importante e adesso le restrizioni devono essere allentate»
LIGUE 1
14 ore
«Uno scandalo assoluto, siamo degli idioti»
Aulas, patron del Lione, è furioso: «Ripartono anche in Spagna. Qui il protocollo Uefa non è stato nemmeno guardato»
SCI ALPINO
16 ore
Moser dona 300'000 franchi, Wengen si salva?
Swiss-Ski ha deciso di ritirare la richiesta di sostituzione del Lauberhorn dal calendario della FIS
FORMULA 1
20 ore
«Sogno e prego che Schumi possa migliorare»
Felipe Massa, ex compagno di Schumacher ai tempi della Ferrari: «Ho informazioni dirette sul suo stato di salute, ma...»
SERIE A
1 gior
Dubbi su Juve-Inter: aperta un'indagine
Il patron della Lazio è stato subito convocato per fornire chiarimenti e approfondire i suoi sospetti
TENNIS
1 gior
Naomi Osaka da record: più di 37 milioni d'introiti in un anno
Mai nessuno nella storia del tennis femminile era stato in grado di raggiungere un guadagno simile in una sola stagione
TENNIS
1 gior
King Roger: «Non mi sto allenando e non vedo motivi per farlo»
Il campione renano è rilassato: «Era dal 2016 che non stavo a casa per cinque settimane consecutive»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile