Keystone
RUSSIA 2018
11.07.18 - 08:000
Aggiornamento 11:32

Kane a caccia del titolo di bomber, Modric si gioca anche il Pallone d'oro

Nella giornata odierna avrà luogo la seconda semifinale dei Mondiali, quella fra Inghilterra e Croazia

MOSCA (Russia) – Il panciotto di Southgate o il completo scuro di Dalic? La semifinale tra Croazia (seconda volta dopo il '98) e Inghilterra (alla terza semifinale, l'ultima volta a Italia '90) - a Mosca alle 20 (arbitra il turco Cakir) - è anche questione di look tra due dei ct più giovani in lizza, ma è soprattutto è legata all'estro a volte intermittente dei croati e alla solidità degli inglesi trascinati da Kane.

La Croazia per organico è una delle squadre più forti, ma ha faticato moltissimo sia contro la Danimarca che contro la Russia passando sempre e solo ai rigori. Era successo anche all'Argentina nel '90 di vincere due gare ai rigori (Maradona poi si fermò solo in finale con la Germania a Roma). Croazia ed Inghilterra si incontrano per la prima volta nella fase finale di un campionato del mondo. Esistono 5 precedenti ufficiali, due in occasione delle qualificazioni ai Mondiali del 2010 vinti entrambi dagli inglesi, uno alla fase finale degli Europei del 2004 favorevole sempre all'Inghilterra (4-2) e due nelle qualificazioni per gli Europei del 2008 con due successi croati.

Contando anche le amichevoli, le due nazionali si sono affrontate 7 volte con 4 vittorie dell'Inghilterra, 2 della Croazia e 1 pareggio. Southgate ha recuperato Jordan Henderson e conferma il 3-5-2 senza fare cambi, mentre tra i croati – che hanno espulso dallo staff tecnico Ognjen Vukojevic, per il video pubblicato assieme a Vida in cui osannava l'Ucraina in provocazione alla Russia – è in dubbio Vrsaljko.

Per Mandzukic il rischio che si faccia sentire la fatica non esiste: «Da tanto tempo aspettavamo un'occasione simile, anche se abbiamo giocato 120' agli ottavi e 120' ai quarti ora che siamo vicini a una finale non esiste parlare di fatica. Nessuno si tirerà indietro. Giocare per il proprio Paese è qualcosa di speciale. Non si può paragonare neppure ad una vittoria con gol in Champions League. Siamo molto vicini ora, ne siamo consapevoli, daremo l'ultima goccia di sudore per ottenere quello che vogliamo. Neanche la pressione c'è, quella l'abbiamo pagata con la Danimarca e stop».

Per il bomber della Juve non ci sono solo Kane e Sterling cui badare: «Sarebbe ingiusto parlare solo di loro, tutti stanno facendo bene, abbiamo il 50% a testa di farcela».

L'asso nella manica della Croazia si chiama Modric: «E' il nostro capitano e la nostra guida, seguiamo lui, è uno dei migliori giocatori al mondo ed è fondamentale per noi. Merita il Pallone d'oro». Che, questo è certo, passa proprio da questa partita.

Queste le probabili formazioni:

Croazia (4-2-3-1): Subasic; Vida, Lovren, Corluka, Strinic; Brozovic; Rebic, Rakitic, Modric, Perisic; Mandzukic. CT: Dalic.

Inghilterra (3-5-2): Pickford; Trippier, Stones, Maguire; Walker, Lingard, Henderson, Alli, Young; Sterling, Kane. CT: Southgate.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
inghilterra
croazia
kane
finale
modric
semifinale
croati
ct
southgate
russia
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report