Keystone
RUSSIA 2018
02.07.18 - 09:310

Pronostico chiuso o nuove sorprese in vista?

Belgio-Giappone sembrerebbe una sfida senza storia: gli europei sono i grandi favoriti, ma gli asiatici giocheranno senza troppe pressioni addosso

ROSTOV (Russia) – Avrà fatto bene il Belgio a giocare sul serio contro l'Inghilterra e a vincere il girone? Una prima risposta si avrà dal match con il Giappone (alle 20 alla Rostov Arena) dove teoricamente si affronta una delle nazionali più in forma (tre vittorie, 9 gol fatti e 2 subìti) contro una che si è qualificata solo per il fair-play ai danni del Senegal.

I nipponici sono andati in calando: esordio con vittoria sulla Colombia per 2-1, poi pareggio contro il Senegal e sconfitta (per quanto indolore) contro la Polonia che era già eliminata. Servirà tutto l'orgoglio dei Samurai per superare la corazzata belga ma Nagatomo ci crede: «Rispetto al 2014 oggi abbiamo piu’ consapevolezza dei nostri mezzi, anche se il Belgio è sicuramente migliore di noi. Tuttavia, il Giappone ora può giocare con maggior fiducia e con più leggerezza. Non abbiamo nulla da perdere». 

Non avranno però Okazaki (50 gol in 116 presenze) mentre dall'altra parte il ct belga ha recuperato tutti, dal bomber Lukaku al difensore Kompany e schiererà il 3-4-3 classico con De Bruyne che sarà il fantasista del centrocampo. In attacco Hazard resta inamovibile, mentre torna dal 1′ Mertens assente contro l’Inghilterra. Proprio l'attaccante del Napoli ammette di non conoscere bene i rivali. «Conosco un paio di giocatori giapponesi, perché gioco regolarmente contro. Abbiamo molto rispetto per loro e non pensiamo che sarà una partita facile. Siamo i favoriti, ma guardiamo la partita contro gli Stati Uniti di quattro anni fa (il Belgio vinse 2-1 ai supplementari, ndr), dove abbiamo quasi perso e non voglio nemmeno parlare del Galles nel 2016».

Il Belgio ha vinto solamente uno dei cinque precedenti contro il Giappone (2 pari, 2 sconfitte), proprio nell’ultimo incontro a novembre 2017 (1-0, con rete di Romelu Lukaku). L’unico precedente tra Belgio e Giappone ai Mondiali risale all’edizione 2002 in un match della fase a gironi, terminato in pareggio per 2-2.

Queste le probabili formazioni:

Belgio (3-4-3): Courtois; Alderweireld, Kompany, Vertonghen; Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco; Mertens, R. Lukaku, E. Hazard. CT: Martinez

Giappone (4-2-3-1): Kawashima; Nagatomo, Shoji, Sakai, Yoshida; Shibasaki, Hasebe; Kagawa, Inui, Haraguchi; Osako. CT: Nishino

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
belgio
giappone
lukaku
ct
TOP NEWS Sport
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report