Keystone
RUSSIA 2018
30.06.18 - 17:540
Aggiornamento : 21:06

Partita pazza: avanza la Francia, Messi e l'Argentina a casa

Il primo ottavo di finale del Mondiale russo ha permesso ai francesi, vittoriosi per 4-3, di staccare la qualificazione ai quarti. Decisiva la doppietta - nel giro di soli 4' - di uno scatenato Mbappé

KAZAN (Russia) -  L'Argentina - qualificatasi alla fase ad eliminazione diretta per il rotto della cuffia - cercava di dare una svolta al suo Mondiale nell'ottavo di finale contro una Francia che, nelle prime tre partite, si è confermata quadrata, pericolosa e, non certo una novità, una squadra ricca di talento. Ne è uscito un match davvero pazzo ed epico, ricco di colpi di scena e di continui capovolgimenti di fronte. Alla fine sono stati i transalpini ad imporsi con il pirotecnico risultato di 4-3.

I primi minuti della gara con vista sui quarti di finale - contro la vincente di Uruguay-Portogallo - hanno visto i transalpini schiacciare di brutto un'Argentina parsa ancora una volta confusa e incapace di rendersi pericolosa in avanti. Già dopo 9' Griezmann ha sfiorato il vantaggio su punizione, la sua conclusione si è stampata sulla traversa. In seguito a salire in cattedra è stato Mbappé con un paio di accelerazioni alla... Usain Bolt. In una di queste l'attaccante del PSG si è guadagnato un rigore - al 13' - poi trasformato dal già citato Griezmann.

Sul finire di primo tempo, dopo altri nuovi spunti degli uomini di Deschamps, l'argentino Di Maria si è inventato un gol straordinario al 41': un suo sinistro devastante dalla distanza ha fulminato Lloris portando la sfida sull'1-1.

Al 48' l'Albiceleste - sulle ali dell'entusiasmo dell'eurogol trovato sul finire di primo tempo - ha rovesciato il match con una deviazione di Mercado - imprendibile per il portiere francese - dopo una conclusione di Messi.

Il vantaggio ha avuto vita breve, nemmeno 10' in una partita davvero divertente e pazza. Al 57' è stato Pavard a segnare un gol straordinario, insaccando alle spalle di Armani un tiro bellissimo che ha abbinato grande classe a un'eleganza sopraffina.

Ma poi ecco l'accelerata decisiva firmata dai francesi: al 64' Mbappé ha trovato un sinistro vincente a pochi passi dal portiere avversario. 240'' più tardi - con l'Argentina scoperta - di nuovo lo scatenato gioiellino 19enne ha finalizzato un contropiede fulmineo dei suoi, trovando il 4-2 che è sinonimo di quarti di finale. Al 93' Aguero - di testa - ha infine realizzato il punto del definitivo 4-3: il festival del gol di Kazan si è fermato qua.

Messi e compagni tornano dunque a casa dopo aver disputato un Mondiale nettamente insufficiente. Cosa succederà ora in casa Argentina? Il futuro del selezionatore Sampaoli sembra ormai già segnato...

Keystone
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
Loki 1 anno fa su tio
Sto guardando Uruguay e quanto corrono e difendono per la loro squadra Cavani e Suarez. Con Auguero, Higuain o Dybala in campo Messi avrebbe dovuto correre ... per cui meglio non farli giocare ... :-0
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
HCL
10 min

Lugano: ecco il centro Ryan Spooner

Nuovo acquisto per il club bianconero che si è assicurato un attaccante di spessore con alle spalle 329 battaglie in NHL

SUPER LEAGUE
1 ora

Ecco Dalmonte per l'attacco del Lugano

Il 21enne - che vanta 7 presenze in Serie A - proviene dal Genoa. Arriva in bianconero con la formula del prestito

UN DISCO PER L'ESTATE
4 ore

Lo Chief e la sua seconda vita in Leventina

Prima scelta assoluta nel draft del 1977, Dale McCourt sbarca ad Ambrì nella stagione 1984/85. Oltreoceano aveva perso la gioia di giocare ad hockey, con i colori biancoblù la ritroverà

NATIONAL LEAGUE
12 ore

«A Davos dopo una stagione frustrante, ma con l'Ambrì mi sono lasciato bene»

Lorenz Kienzle riparte dai grigionesi: «Wohlwend mi ha voluto a Davos, sa cosa aspettarsi da me. Famiglia? Resta in Ticino, farò avanti e indietro insieme al mio cane»

SUPER LEAGUE
16 ore

L'ultimo arrivato è carico: «Lugano? Ho trovato una mentalità vincente»

Filip Holender si è espresso in merito al suo esordio con i bianconeri: «Il mio motto è dare il massimo per il club»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report