Keystone
RUSSIA 2018
19.06.18 - 21:560
Aggiornamento : 20.06.18 - 09:47

Salah non fa il miracolo, Egitto ribaltato dalla Russia

Il funambolo del Liverpool non è riuscito a trascinare i suoi contro i padroni di casa. Per lui "solo" un gol su rigore nell'1-3 finale

SAN PIETROBURGO (Russia) - Torna Momo Salah, l'Egitto vince. L'equazione non ha dato il risultato corretto per i tifosi africani, che hanno visto i Faraoni perdere 1-3 contro la Russia. L'attaccante del Liverpool ci ha messo voglia e carica. Ancora in condizioni imperfette - il lungo stop si è fatto sentire - non è in ogni caso riuscito a trascinare i suoi, che alla lunga sono stati costretti ad alzare bandiera bianca.

Dopo un primo tempo chiuso senza reti l'incontro si è deciso nella ripresa. Lo spartiacque della sfida è arrivato al 47', quando lo sfortunato Fathy ha infilato El Shenawy per il provvisorio 0-1. L'Egitto ha subito il colpo e, nel giro di un quarto d'ora, ha visto volar via match e (salvo miracoli) qualificazione. Puniti da Cheyshev (59') e Dzyuba (62'), i ragazzi di mister Cuper sono infatti naufragati, prima di rifarsi almeno in parte con il rigore trasformato da Salah (73'). Il nuovo successo ha invece spinto in alto la Russia, già praticamente qualificatasi per gli ottavi di finale.

Commenti
 
TOP NEWS Sport
NAZIONALE
5 ore

Svizzera già certa di disputare le Olimpiadi

La selezione rossocrociata, grazie ai risultati ottenuti ai Mondiali in Slovacchia, ha già strappato il pass per la kermesse a 5 cerchi del 2022

CICLISMO
7 ore

«Doping? Non era legale, ma non cambierei nulla»

Lance Armstrong, vincitore di 7 Tour de France (poi revocati): «Abbiamo fatto quello che dovevamo per vincere. Molti errori hanno portato al più grande scandalo nella storia dello sport»

TENNIS
10 ore

La rottura con la Vekic? Stan se la ride: «Ci sono stati molti cambi durante la mia carriera»

Wawrinka ha svicolato davanti alle domande riguardanti l'addio a Donna Vekic: «Non è solo la mia vita privata ad influenzare il mio tennis e quel che succede sul campo»

SUPER LEAGUE
13 ore

Lugano, cuore a Cornaredo, testa a Berna? «Il rischio è quello di non giocare la partita»

Fabio Celestini ha messo in guardia i suoi in vista della sfida al GC: «Comprensibile un 10% di distrazione: se arrivassimo ad avere il 50% di testa qui e l'altro al Lucerna non andrebbe bene»

SUPER LEAGUE
17 ore

Vincere non basta ma il Lugano spera

Non è più in pole position, non è più padrone del suo destino, in vista dell'ultima corsa dell'anno il Lugano ha in ogni caso un posto privilegiatissimo sulla griglia di partenza

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report