Visp
2
Turgovia
1
fine
(0-0 : 0-1 : 1-0 : 1-0)
DAL Stars
1
CHI Blackhawks
0
pausa
(1-0)
BUF Sabres
1
WIN Jets
1
pausa
(1-1)
Visp
LNB
2 - 1
fine
0-0
0-1
1-0
1-0
Turgovia
0-0
0-1
1-0
1-0
 
 
28'
0-1 MEROLA
1-1 WIEDMER
42'
 
 
2-1 BURGENER
66'
 
 
MEROLA 0-1 28'
42' 1-1 WIEDMER
66' 2-1 BURGENER
EHC VISP leads series 2-1.
Played second OT.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 21:48
DAL Stars
NHL
1 - 0
pausa
1-0
CHI Blackhawks
1-0
1-0 PAVELSKI
16'
 
 
16' 1-0 PAVELSKI
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 21:48
BUF Sabres
NHL
1 - 1
pausa
1-1
WIN Jets
1-1
1-0 OKPOSO
10'
 
 
 
 
17'
1-1 WHEELER
10' 1-0 OKPOSO
WHEELER 1-1 17'
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 23.02.2020 21:48
Keystone
RUSSIA 2018
14.06.18 - 12:090
Aggiornamento : 18:49

Mondiali, pronti? Via. E il campione sarà...

Con la partita inaugurale tra Russia e Arabia Saudita scatta la ventunesima edizione della manifestazione, l'undicesima in Europa. Un dettaglio, quello geografico, non da sottovalutare...

MOSCA -  Russia 2018. Ci siamo. I Mondiali scatteranno infatti oggi alle 17.00 con l’incontro inaugurale che metterà di fronte i padroni di casa all’Arabia Saudita.

Quella che inizia a Mosca è la ventunesima edizione della manifestazione, l’undicesima con base in Europa. Certo c’è chi potrà obiettare che il calcio ormai è globale e che questa puntualizzazione non ha molto senso. Ma il dettaglio geografico conta. Eccome se conta. Soprattutto se si volesse azzardare un pronostico su chi alzerà la Coppa del Mondo il prossimo 15 luglio allo Stadio Luzniki di Mosca. Nei dieci precedenti nel Vecchio Continente, infatti, in una sola occasione si è imposta una “non Europea”. L’unica a spezzare il tabù fu la Seleção di Pelé nel 1958 in Svezia. Praticamente una vita fa. Malus per Brasile e Argentina.

E nelle altre nove edizioni europee? Tolta l’Italia, la grande assente della manifestazione che ha trionfato quattro volte, troviamo la Germania capace di imporsi in casa propria (1974), in Svizzera (1954) e in Italia (1990). La Mannschaft, unica europea ad imporsi in Sudamerica - quattro anni fa in Brasile - è però (statisticamente parlando) penalizzata da questo recente trionfo. Nei venti mondiali precedenti solo due Nazioni sono infatti riuscite a confermasi. Gli azzurri (1934 - 1938) e il Brasile (1958 - 1962). Possibile malus anche per i tedeschi. Le ultime due europee profete in patria sono Inghilterra e Francia. Entrambe, però, hanno vinto solo quando la manifestazione si svolgeva entro i propri confini nazionali (1966 e 1998). Un malus anche per loro.

Tra i papabili ad alzare l’ambita Coppa chi ci rimane? La Spagna, sul tetto del mondo in Sudafrica nel 2010, che però rischia di pagare a carissimo prezzo la decisione di esonerare Lopetegui a due giorni dalla prima partita. Il Portogallo campione europeo? Solo Germania (1972 - 1974), Francia (1998 - 2000) e Spagna (2008 - 2010) sono riusciti a cucinare l’appetitosa doppietta. Gli altri outsider? Il Belgio, pieno di talento e classe, non ha mai ottenuto neppure un podio in un Mondiale. L’Uruguay non si impone da 68 anni e in Europa non ha mai particolarmente brillato.

Conferma europea o rivincita sudamericana? - Insomma, ogni pretendente a salire sul trono mondiale ha qualche precedente sfavorevole da sfatare. Chi vincerà? Difficile da dire. L'ultima cosa che possiamo sottolineare è che nelle ultime tre edizioni la Coppa è sempre finita nel Vecchio Continente (Italia, Spagna e Germania). Sarà così anche questa volta? O ci sarà una risurrezione delle sudamericane o (l'improbabilissima) esplosione di una Nazione da un altro continente? Certo è che da oggi i giochi si fanno seri. Da oggi le chiacchiere non conteranno più. A fare testo saranno solo le giocate dei grandi campioni che si contenderanno quel trofeo tanto ambito. “La Copa de la Vida”. Buon Mondiale a tutti...

ALBO D'ORO:

Uruguay 1930: URUGUAY
Italia 1934: ITALIA
Francia 1938: ITALIA
Brasile 1950: URUGUAY
Svizzera 1954: GERMANIA (OVEST)
Svezia 1958: BRASILE
Cile 1962: BRASILE
Inghilterra 1966: INGHILTERRA
Messico 1970: BRASILE
Germania (Ovest) 1974: GERMANIA (OVEST)
Argentina 1978: ARGENTINA
Spagna 1982: ITALIA
Messico 1986: ARGENTINA
Italia 1990: GERMANIA
USA 1994: BRASILE
Francia 1998: FRANCIA
Corea e Giappone 2002: BRASILE
Germania 2006: ITALIA
Sudafrica 2010: SPAGNA
Brasile 2014: GERMANIA
Russia 2018: ?

VITTORIE PER CONTINENTE:

Totale:

Europa: 11
Sud America: 9

In Europa (10):

Europa: 9
Sud America: 1 (Brasile a Svezia 1958)

Nel resto del Mondo (10):

Sud America: 8
Europa: 2 (Spagna a Sudafrica 2010, Germania a Brasile 2014)

 

Commenti
 
ramis 1 anno fa su tio
Hai ragione, ho proprio fatto la figura di Emilio Fede....
ramis 1 anno fa su tio
Ho letto l'articolo e vedo che secondo il giornalista i campionati di calcio avranno inizio oggi con la partita inaugurale tra la Russia e l'Arabia Saudita, con inizio alle ore 17.00. SVEGLIA GUARDA CHE PARTONO DOMANI .
SSG 1 anno fa su tio
@ramis sveglia guarda che partono oggi! Emilio Fede ti avrebbe detto "che figura di m...!"
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Sport
SUPER LEAGUE
1 ora
Janga felice a metà: «Peccato per quell'occasione...»
Positivo all'esordio, il nuovo attaccante del Lugano può solo crescere: «Da mesi non giocavo più una partita intera»
SUPER LEAGUE
4 ore
Lugano pari e patta, e la classifica si muove
I bianconeri non sono andati oltre lo 0-0 contro il Sion. Pareggio pirotecnico tra San Gallo e Young Boys
PREMIER LEAGUE
6 ore
L'ascesa di Klopp: «Mi chiamarono 20 club, ma avevo i postumi di una festa...»
Il tecnico dei Reds, mai banale, ha raccontato alcuni aneddoti: «All'inizio il Dortmund mi voleva pagare meno del Mainz»
STOP AND GO
8 ore
Lugano aggrappato alla speranza, per l'Ambrì più alibi che punti
Le ultime sconfitte hanno allontanato i bianconeri dai playoff. I biancoblù non hanno superato i loro limiti
SERIE A
9 ore
Coronavirus, in Italia sport in ginocchio
Oltre ai tanti stop nelle serie minori, anche quattro partite di Serie A sono state rinviate
SCI ALPINO
10 ore
Brignone comanda dopo il superG
L'italiana è in vetta dopo la prima prova della combinata. Gisin e Holdener in agguato
BOXE
13 ore
Demolito Wilder, Tyson Fury campione del mondo
Il britannico ha messo le mani sulla cintura WBC; lo statunitense ha gettato la spugna al settimo round
FORMULA 1
14 ore
Ferrari già indietro? «Sono meno ottimista dello scorso anno»
Mattia Binotto, team principal della Rossa: «Gli altri sono molto veloci. Ci sono 22 gare per sviluppare e crescere»
HCAP
1 gior
L'Ambrì non punge e cade ancora: il Ginevra fa festa alla Valascia
Biancoblù sconfitti 1-0 e condannati matematicamente ai playout. Shutout del 19enne Stéphane Charlin
HCL
1 gior
Preso a schiaffoni e (quasi) “eliminato”: Lugano, è un incubo
Battuti 0-6 dal Berna, i bianconeri sono tornati sotto la riga. Vincere le ultime due potrebbe non bastare per i playoff
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile