HCL
07.04.14 - 14:220
Aggiornamento : 17.11.14 - 03:32

"Il futuro? La mia storia come giocatore del Lugano è finita"

Flavien Conne è tornato a parlare dopo una stagione difficile e complicata dal punto di vista personale. Con un contratto in scadenza, il futuro è tutto da definire

LUGANO – Quattordici stagioni con la maglia del Lugano, due campionati vinti e un’ultima stagione assolutamente da dimenticare. Flavien Conne è una persona seria, che sa capire e analizzare le cose della vita, che non si ferma davanti a nulla, neanche davanti a un infortunio a una mano e a una mononucleosi che ne hanno condizionato il rendimento nel corso di un’annata che si è conclusa in maniera forse troppo prematura.

“Siamo entrati in forma forse troppo presto – ha esordito Conne – poi nei playoff l’abbiamo pagato e siamo caduti. È stata una situazione complicata di squadra, non di singoli. Per me invece è stata un’annata davvero particolare e negativa, nonostante nell’ultimo periodo sia riuscito a ritrovare il ghiaccio dopo un duro lavoro”.

Un contratto in scadenza a partire dal prossimo 30 aprile e un futuro ancora tutto da scrivere: cosa farà Conne a partire dal prossimo maggio? “Ora sto facendo il baby sitter dei miei figli, è proprio un altro ritmo rispetto a quando giocavo – ride Flavien – parlando seriamente, è stata una stagione complicata, ma alla fine ho rivisto un po’ di luce in fondo al tunnel: ho quindi deciso di prendermi un po’ di tempo per decidere sul mio futuro. Ho diverse occasioni lavorative e scelte di vita da analizzare…”.

Si potrà vedere ancora Conne con la maglia bianconera segnare e festeggiare sotto le volte della Resega? “Il mio contratto è in scadenza, queste sono cose che riguardano prima di tutto la società… Ma se devo dirla tutta, penso che il mio tempo qui a Lugano come giocatore sia terminato. Le altre scelte da poter prendere sono quelle di andare a giocare da un’altra parte o di restare comunque qui sempre nell’ambito hockeystico. Ci vuole un minimo di tempo per prendere una decisione, anche con la mia famiglia”, ha spiegato il numero 40 bianconero.

Quella tra Conne e il Lugano è un legame stretto a doppio nodo anche grazie a diversi progetti che l’attaccante ha sempre portato avanti negli ultimi anni, specie con i ragazzi delle scuole. “Non ho mai nascosto e mai nasconderò il mio legame con il club. Sia io che la società sappiamo cosa ci siamo dati in tutti questi anni, ma dobbiamo capire cosa possiamo darci nel futuro. Non posso ancora dare una risposta ufficiale, ma ovviamente nonostante tutte queste cose, un legame può comunque terminare… e come ho detto, qui la mia storia come giocatore è terminata”, ha concluso Flavien che però ha voluto sottolineare che “dopo una stagione del genere, è giusto valutare le cose, capire quali sono le priorità anche da parte mia. Proprio per questo ho deciso di prendermi un po’ di tempo".

HOCKEY: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SERIE A
2 ore
Covid-19, denunciati 49 tifosi dell'Inter
Prima del match con la Juve 350 persone si erano presentate ad Appiano Gentile senza rispettare le misure di sicurezza
CARNET NOIR
4 ore
Coronavirus, è deceduta la mamma di Guardiola
La madre del tecnico, Dolors Sala Carrió, aveva 82 anni
LIGUE 1
5 ore
«Neymar? In campo finge e cerca di imbrogliare»
Vicente Del Bosque, ex ct della Spagna: «In molti lo rivorrebbero al Barça? Sono i club che devono decidere...»
HOCKEY
8 ore
«Forse anch'io ho preso il coronavirus»
L'ex Ambrì ora a Ginevra: «Visto il momento non possiamo escludere che la Lega venga chiusa già quest'anno»
PRO LEAGUE
13 ore
Coronavirus & Belgio: «Seguo sempre da lontano il mio Ticino»
Danijel Milicevic ha anche parlato della stagione: «Assegnare il campionato al Bruges? È stata una sorpresa»
FORMULA 1
22 ore
«Sì, c'era scetticismo su Schumacher»
L'ex presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo: «Schumi ci consigliò Vettel»
ASUNCION
1 gior
Ronaldinho dimenticato: il verdeoro è in prigione da un mese ormai
L'emergenza legata al coronavirus ha impedito alla giustizia di proseguire con il processo dell'ex stella brasiliana
PREMIER LEAGUE
1 gior
Festino "hard" con due escort: Walker viola l'isolamento
Il giocatore del City è nella bufera: negli scorsi giorni aveva invitato i tifosi a restare a casa
PREMIER LEAGUE
1 gior
Il Burnley è la prima vittima del coronavirus? Il club vicino al fallimento
Se il campionato inglese non dovesse ripartire in agosto la società fondata nel 1882 non avrebbe più liquidità
FORMULA 1
1 gior
Il "giovane" Ecclestone diventerà padre a 89 anni!
Fra tre mesi l'ex patron della F1 e Fabiana Flosi avranno un maschio
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile