Immobili
Veicoli
Juventus
2
Lazio
2
fine
(2-0)
Juventus
2
Lazio
2
fine
(2-0)
keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
+6
DERBY
10.12.21 - 22:020
Aggiornamento : 11.12.21 - 14:10

Il Lugano espugna la Gottardo Arena nel quinto derby stagionale

La formazione bianconera ha superato l'Ambrì 2-1 in rimonta. Reti di Bianchi, Josephs e Arcobello.

In classifica la truppa di McSorley (41 punti) ha scavalcato il Berna (39) e occupa ora l'ottava posizione.

di Redazione

AMBRì - Come spesso accade, il derby tra biancoblù e bianconeri è stato combattuto ed emozionante dal primo all’ultimo minuto. Reduci da quattro successi nelle ultime cinque partite disputate e vincitore di tre derby su quattro fino alla vigilia, il Lugano si è presentato in Leventina con addosso l’etichetta del favorito. Con le spalle al muro dopo essere scivolato sotto la riga dei pre-playoff, l’Ambrì è stato dal canto suo autore di una sfida coraggiosa e completa, ma ha dovuto inchinarsi ai cugini bianconeri nel terzo periodo (1-2).

Per la cronaca i leventinesi sono riusciti ad andare in vantaggio rapidamente con Bianchi, abile nel sorprendere Schlegel sul primo palo (3’45’’, 1-0). La truppa di Cereda ha poi continuato a premere, ottenendo ben due situazioni di superiorità numerica. Schlegel ha però compiuto miracoli per impedire alla squadra di casa di raddoppiare. A rendersi pericoloso in casa Lugano è invece stato Daniel Carr. Vicino alla rete in shorthand in seguito a una grandissima giocata, l’ala statunitense si è anche fatta parare un tiro insidioso durante la prima situazione di superiorità numerica dei bianconeri.

Nel periodo centrale i biancoblù hanno poi fatto prova di solidità, contrariamente a quanto dimostrato martedì contro il Langnau (cinque reti subite, ndr). Eppure, i bianconeri hanno beneficiato di ben tre situazioni di powerplay, ma l’Ambrì è stato generoso e attento nel difendere la porta di Ciaccio. L’unico squillo netto della squadra di McSorley è stato un tiro centrale di Riva dopo una bella azione collettiva, mentre i leventinesi hanno provato a rendersi pericolosi su alcune ripartenze.

A rimescolare le carte negli ultimi venti minuti ci ha pensato Josephs. Lo statunitense è stato bravo a crederci e ad approfittare di un disco clamorosamente regalatogli da Ciaccio da dietro la propria gabbia (46’06’’, 1-1). La partita si è poi infiammata, dando vita a un ultimo quarto d’ora al cardiopalma. I bianconeri hanno allora approfittato della loro prima situazione di 5 contro 4 del terzo periodo, trovando il gol del vantaggio dopo soli sette secondi. Letale il tiro del capitano Arcobello, servito da Alatalo (50’36’’, 1-2). Poco dopo non è stata altrettanto brava la squadra di Cereda nel concretizzare la sua situazione con l’uomo in più. Il Lugano è riuscito a chiudere tutti gli spazi, anche in quattro contro sei durante gli ultimi quaranta secondi, portandosi così a casa un quarto derby in stagione.

Ai biancoblu serviranno disperatamente punti domani sera in casa dell’Ajoie. I luganesi tenteranno dal canto loro di aggiudicarsi una sesta vittoria nelle loro sette ultime uscite. Alla Cornèr Arena ci sarà il Langnau.

AMBRÌ - LUGANO 1-2 (1-0; 0-0; 0-2)

Reti: 3’45” Bianchi (Incir) 1-0; 46’06’’ Josephs 1-1; 50’36’’ Arcobello (Alatalo) 1-2.

AMBRÌ. Ciaccio; Isacco Dotti, Zaccheo Dotti; Burren, Hieranen; Fischer, Fohrler; McMillan, Regin, D’Agostini; Kneubuehler, Heim, Bürgler; Grassi, Dal ian, Pestoni; Bianchi, Kostner, Incir; Hächler, Trisconi.

LUGANO. Schlegel; Müller, Loeffel; Riva, Alatalo; Guerra, Chiesa; Wolf, Traber; Carr, Arcobello, Fazzini; Josephs, Thurkauf, Bertaggia; Boedker, Herburger, Morini; Stoffel, Walker, Vedova.

Penalità: Ambrì 5x2', Lugano 6x2'.

Note: Gottardo Arena, 6’533 spettatori. Arbitri: Stolc, Wiegand; Obwegeser, Progin.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STR (Samuel Golay)
Guarda tutte le 10 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pardo54 5 mesi fa su tio
Derby deciso dalle reti dei giocatori stranieri del Lugano. E i nostri? Non visti.
sergejville 5 mesi fa su tio
Lugano in crescendo durante la partita. Ricordo che sul 1-0 l'ambrì ha spinto parecchio (2 powerplay) ma Müller, Carr (che azione!) e Morini si sono presentati pericolosamente soli davanti a Ciaccio. Ciaccio ha fatto una partita pazzesca. Tantissime parate (alcune senza accorgersene, vedi sul Fazz, tre) e tanta qualità. L'errore (uno in una partita) ci può stare. Anche Schlegel (bravo) non esente da colpe sul goal a freddo. Partita intensa, bianconeri furiosi nell'attaccare nel terzo tempo. Ha detto bene McSorley: "siamo stati un po' troppo rock'n'roll ma i rischi andavano presi". Un bel derby.
ISO 37001 5 mesi fa su tio
Per niente d'accordo con l'anteriore commentario. Ambrí chiaramente superiore nei primi due tempi e poi partita decisa da un episodio sfortunato, non certo da una inesistente superiorità degli stranieri. Arbitraggio pessimo.
F/A-19 5 mesi fa su tio
Non basta una bella pista per far crescere una squadra, i problemi rimangono, la lotta alla salvezza è l’unico obiettivo, i tifosi poi si stufano e si disaffezionano, praticamente tutto quanto promesso per giustificare una pista multifunzionale viene disatteso. Non per ripetermi ma mi viene in mente il Nuovo centro sportivo e degli eventi di Lugano, da quello che si può vedere tutti i sogni vengono disattesi, vedremo man mano che si costruirà se i preventivi verranno rispettati e se il FCL raddoppierà gli spettatori e vincerà il titolo oppure come per l’Ambri nulla cambierà.
Evry 5 mesi fa su tio
Bravissimi avanti cosi e fiduciosi per Chris. Certo che all'Ambri i giocatori non mancano ma serve solamente un Coach che non si comporta come fa, irricuieto, confusionari e sgrida per di piu i giocatori cosi questi vanno sul ghiaccia irritati e senza mente chiara ed insicuri, non da ultimo adesso si e messo anche a bestemiare... vergogna. Dai Paolo prendi in mano la situazione perchè ora è messa malissimo come pure disonerate la nuova Pista e tant altro. Auguri e Forza Lugano
angie2020 5 mesi fa su tio
10 derby su 12, non male!! il Ticino è bianconero! il resto sono chiacchiere.
adri57 5 mesi fa su tio
Non basta l’agonismo se manca la qualità. Le 2 reti del Lugano realizzate dagli stranieri, inesistenti sull’altro fronte. La solita “solfa” dei mezzi finanziari non regge, in quanto tutti 5 sono un livello accettabile.
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
SERIE A
1 ora
Juve beffata in extremis
La Vecchia Signora ha pareggiato 2-2 contro la Lazio. Qualche ora prima la Sampdoria ha piegato la Fiorentina 4-1.
TAMPERE & HELSINKI 2022
2 ore
La Finlandia sculaccia gli USA e vola
Gli scandinavi hanno prevalso sugli Stati Uniti 4-1. Nel Gruppo A la Germania ha invece superato la Francia 3-2.
TAMPERE & HELSINKI 2022
6 ore
Il Canada non sbaglia, vince anche la Lettonia di Merzlikins
La Nazionale con la foglia d'Acero si è imposta per 5-1 sulla Slovacchia, mente i lettoni per 3-2 sulla Norvegia
NAZIONALE
8 ore
Miranda e Riat premiati da Patrick Fischer
Patrick Fischer ha assegnato gli ultimi due posti disponibili nel roster
COPPA SVIZZERA
11 ore
Coppa Svizzera, festeggia anche Vacallo: «Alcuni a Berna solo per il Crus»
Il sindaco di Vacallo, comune nel quale Mattia Croci-Torti è nato e cresciuto, è naturalmente felice e orgoglioso
PREMIER LEAGUE
13 ore
Klopp sbotta: «È la competizione più ridicola nel calcio»
Troppi impegni, tanti infortuni (l'ultimo quello di Salah). Il mister dei Reds dice la sua...
FCL
17 ore
Il Lugano, la Coppa e (ancora) l'Europa: l'impresa del Crus è servita
I bianconeri hanno riportato la Coppa nazionale a Cornaredo: si tratta della quarta affermazione nella storia del club.
COPPA SVIZZERA
1 gior
Lugano, l'euforia è grande: «Il Ticino ha vinto»
Oltre al gladiatore Mijat Maric, si è espresso anche Martin Blaser, CEO del club: «Croci-Torti? Scelta azzeccata».
TAMPERE & HELSINKI 2022
1 gior
Danimarca, poca cosa: la Svizzera la demolisce
Secondo successo “mondiale” per la Svizzera, sbarazzatasi 6-0 della Danimarca
COPPA SVIZZERA
1 gior
Piccolo-Grande Crus: «Siamo nella storia»
Il tecnico del Lugano in lacrime dopo l'importante vittoria: «Come tifo siamo stratosferici».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile